COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Omar
Sposo Novello Ottobre 2020 Como

Abito su misura... Bello, ma non mi piace!

Omar, il 10 Settembre 2020 alle 11:37 Pubblicato in Moda nozze 0 9
Salvato
Rispondi

Buongiorno a tutti,
Vi scrivo per chiedere un parere spassionato... Al mese di febbraio ho iniziato a cercare qualche abito per il nostro matrimonio che si tiene l'11 ottobre. Più ne provavo e più non mi piacevano gli abiti "soliti" da sposo, tanto meno quelli più eccentrici. Volevo qualcosa di particolare, diverso, comunque sobrio, ma non trovavo niente da nessuna parte. Premetto che lo stile del matrimonio sarà a metà tra rustico ed elegante, molto shabby chic con dei richiami un po' country. Da qui la decisione di andare a farmelo fare su misura. Al mese di marzo, appena prima del lock down, mi sono recato in un atelier che prepara abiti uomo bespoke, completamente da zero, e sembrava che il "sarto" (o meglio lo stilista dato che comunque appalta il lavoro a una sartoria esterna) sembrava aver capito meglio di tanti altri quello che volevo...Il sarto mi ha iniziato a definire lo stile dell'abito e il colore, e anche se non mi convinceva pienamente, lui mi continuava a dire "no guarda che per fare shabby chic devi farlo così", "no guarda che se suona la band swing devi farlo così", "no ma davvero già mi immagino tutto e viene qualcosa di unico e spettacolare", "non so se hanno questo tessuto ma se cel'hanno proviamo a fare così", a volte zittiva proprio i miei dubbi con un "no" abbastanza secco...fu così che tra un po' di eccitamento per le idee che mi dava e un po' perché mi sono fidato di lui mettendo in dubbio le mie paranoie (se uno che fa il sarto da 30 anni ti dice "é meglio così" viene naturale fidarsi) decisi di farlo fare da loro.Mi prende le misure, ma non mi fa nemmeno provare niente per ragionare insieme su come mi piacerebbe. "Ho in mente io qualcosa di spettacolare, farai un figurone" sono le ultime parole che mi ha detto. Riassumo quello che é successo poi:- marzo: il sarto mi fa "ci vediamo a fine giugno"- marzo-aprile-maggio: lock down- fine giugno: non mi da informazioni e spiegazioni, solo "ci vediamo a fine luglio". Io non so nemmeno se e quali tessuti ha disponibili. Può essere che non hanno lavorato, lascio il beneficio del dubbio e lascio stare- fine luglio: non ho ancora informazioni, chiamo e "il sarto non c'é, richiama settimana prossima"- inizio agosto: chiamo e "il sarto é in vacanza, ti richiamiamo quando rientra"- terza settimana di agosto, chiamo e "ora stiamo riaprendo, sicuramente ti chiamiamo la prima settimana di settembre così lo provi a metà settembre tanto siamo in tempo"Ok che siamo in tempo, ma non so né come mi starà l'abito come modello (l'idea era di farlo un po' vintage, con dei richiami anni '30), né come mi starà quel colore (ormai in giro puoi provare quasi esclusivamente solo cose nere o blu) né se alla fine ha trovato quei tessuti.PanicoSto avendo dubbi anche che siano in ritardo loro e non mi dicono nienteMi si fa avanti l' idea che mi conviene informarmi sullo stato di avanzamento e se sono in altomare mi rimetto a cercare altroScrivo una mail in cui chiedo chiarimentiMi danno appuntamento per provarlo subito, il 2 settembreGiorno della prova: un po' di eccitazione dato che la qualità del lavoro e dei tessuti é più che eccellente, anche se alla giacca manca ancora una manica. Metto su tutto, e... disastro, non mi piace praticamente niente, lo stile non mi piace, non é con richiami vintage ma é proprio da vecchio. Il colore non mi fa impazzire, soprattutto quello del panciotto.Il sarto mi tratta come un ragazzino e parla solo con mia madre, anche se lei non gli da corda perché l'abito deve piacere a me, non agli altri.Mi assale il panico di sposarmi con un vestito che non mi piace.Spesso vesto in giacca e cravatta e non mi sono mai sentito così a disagio indossando un completo.Essendo fatto tutto più largo delle mie misure pattuiamo di fare modifiche per dargli un taglio più moderno, anche se continua a non convincermi per tante cose. Anzi, non mi conviene proprio. Ho proprio la sensazione di dovermi sposare con un abito che... "meh" "boh" "mmmmmh"... Non so se mi spiego... Un abito che non mi convince, che non mi piace. La più grande fregatura? Esco dall'atelier, passo in uno negozio di vestiti, hanno anche gli abiti da sposo, gia che ci sono curioso un po' in giro e... Uno mi colpisce, tanto, ma proprio tanto, lo provo e mi piace molto.Sabato devo fare un'altra prova con le modifiche pattuite l'ultima volta.Non so che fare. Non so come comportarmi. Non voglio rimetterci né soldi (per quanto possibile) né soddisfazione (cavoli, ho l'ansia quando immagino di rivedere l'album pensando "mamma mia quel vestito proprio non mi piaceva") Non so come far capire che non sono stato seguito adeguatamente e i miei dubbi non sono stati ascoltati.Mi scuso per il messaggio lunghissimo. Avete qualche consiglio?

9 Risposte

Ultime attività da Cinzia, il 10 Settembre 2020 alle 20:30
  • Cinzia
    Sposa Abituale Ottobre 2021 Nuoro
    Cinzia ·
    • Segnala
    Il mio consiglio è quello di perdere la caparra che hai lasciato al sarto, e compra l'abito che hai visto e che ti piace....
    • Rispondi
  • Andra
    Sposa Precisa Luglio 2022 Napoli
    Andra ·
    • Segnala
    Fai la foto a quel abito che tanto ti è piaciuto e digli che te lo deve fare uguale, altrimenti non lo paghi. Inoltre fagli anche capire cosa realmente pensi del completo che ti ha creato, magari capirà.
    Cmq per me è Assurdo ricevere un servizio del genere. 🤢🤢🤢
    Ps: vai da solo, così si concentra su di te (cosa che avrebbe dovuto fare dall’inizio)
    • Rispondi
  • Serena
    Sposa VIP Luglio 2021 Palermo
    Serena ·
    • Segnala
    Io farei una foto a quell'abito e poi direi al sarto che quello che tu intendevi era proprio questo
    • Rispondi
  • Anna
    Super Sposa Luglio 2021 Roma
    Anna ·
    • Segnala
    Così di getto mi viene da dire compra l’abito che hai provato che a te piace . Ecco proprio per non avere il ricordo di aver indossato un abito che proprio non ti piace . Pace avrai “buttato” dei soldi per l’abito “brutto” che magari puoi utilizzare in altre occasioni ....
    • Rispondi
  • Omar
    Sposo Novello Ottobre 2020 Como
    Omar ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Teresa, grazie a te e a tutti per le risposte. In sartoria non ho firmato nessun contratto, siamo solo sulla parola e ho lasciato un piccolo acconto, di cui mi ha lasciato "come ricevuta" una nota scritta dietro al biglietto da visita. In mano non ho ne preventivi ne altro...
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa Abituale Ottobre 2020 Padova
    Giulia ·
    • Segnala
    Ciao!! Da quello che scrivi questo sarto non mi fa una buona impressione.... Per niente!! Premetto che, dovendoci ancora sposare, non ho idea di come sia il vestito del mio ragazzo però mi ha raccontato come sono andate le prove. Anche lui come te non ha trovato niente tra gli abiti "già pronti" e se li è fatto fare su misura dal sarto. Ma il sarto gli ha mostrato modelli diversi di giacche, pantaloni, camice. Gli ha mostrato le diverse cuciture, i diversi bottoni e tutti i tessuti. E solo poi hanno deciso come impostare l'abito. La mia testimone lo ha accompagnato e mi ha detto che ci hanno messo ore!! A parer mio quindi il sarto da cui sei andato tu se n'è approfittato!
    Ora gli hai chiesto delle modifiche, sabato fa la prova e vedi come sta il vestito e soprattutto come te lo senti addosso. Se non ti piace onestamente parla chiaramente ed esprimi i tuoi dubbi e il tuo disappunto. Parla anche chiaro con chi ti accompagnerà in modo che possano esserti di aiuto durante le prove e nell'esprimere il tuo desiderio. E se il sarto continua a parlare con altri non ascoltando te fagli capire che quello che si sposa e deve indossare il vestito sei unicamente tu! Spero davvero vada bene 🤞
    • Rispondi
  • Teresa
    Super Sposa Luglio 2020 Bergamo
    Teresa ·
    • Segnala
    Ciao Omar! Che situazione 🙈 mi preoccupa un po’ il fatto che abbia già creato l’abito, potrebbe essere un problema per la perdita di soldi, io ti consiglierei di provarlo comunque con le modifiche e vedere se ti piace così, altrimenti di andare sull’abito che ti piaceva nel negozio (penso che al matrimonio gli sposi debbano sentirsi bene, a proprio agio, con degli abiti che sentano propri). Il problema di tutto sta nel contratto; hai firmato un contratto in sartoria? Perché se lo hai fatto è un bel problema per i soldi purtroppo (nel caso non ti dovesse piacere credo che comunque dovresti una somma, o totale o parziale al sarto, dipende dal contratto).
    • Rispondi
  • Lolla
    Sposa Master Agosto 2021 Pescara
    Lolla ·
    • Segnala

    Oddio.. questo è un bel guaio.. ma in primis devi sentirti a tuo agio, sei lo sposo! Devi indossare ciò che ti piace!

    Prova ancora il vestito sartoriale e se hai ancora in mente l'altro.. beh.. forse meglio spenderci qualche soldo in più che vivere con il rimpianto di non aver indossato il vestito che volevi!

    • Rispondi
  • Volha
    Sposo Saggio Settembre 2020 Messina
    Volha ·
    • Segnala
    Un incubo...
    Personalmente preparerei il piano B comprandomi anche l'abito che hai misurato per ultimo e con cui ti trovi più al tuo agio. Lo so che è una spesa in più ma non sono soldi buttati perché uno dei due (o meglio, entrambi) dopo il matrimonio lo potrai modificare per fare diventare un abito elegante per altre occasioni. Anzi, se alla fine opti per la seconda soluzione parlerei chiaramente con il sarto spiegandogli la tua scelta e richiedendo di farti consegnare l'abito già modificato per il non matrimonio.
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti