Vai ai contenuti principali
Viola00
Sposa VIP Ottobre 2017 Modena

Rientro a lavoro

Viola00, il 14 Maggio 2022 alle 05:19 Pubblicato in Future mamme 0 7
Salvato
Rispondi

Ciao a tutte! Dopo tre lunghi anni (quasi quattro a dir la verità) ho deciso di rientrare a lavoro, dopo aver avuto la mia prima bimba ,che ha appunto 3 anni e mezzo, e la seconda di appena sei mesi. Sono stati anni difficili in cui causa pandemia, lavoro di mio marito (trasfertista) e zero aiuti da parte dei nonni perché lontani, ho deciso di stare a casa ma di conseguire una laurea magistrale che adesso sta dando i suoi frutti perché ho ricevuto delle proposte interessanti. Dopo tanto tempo ho voglia di uscire fuori casa e "pensare un po me". Senza contare che comunque al giorno d'oggi la sicurezza di due stipendi quando si hanno dei figli è importante e lasciarsi sfuggire una buona opportunità lavorativa non è il caso.
Dunque, inizierò tra pochi giorni e sto cercando di organizzarmi al meglio con forme ibride di gestione : baby sitter un paio di mattine,4 nonni (che intanto si sono trasferiti da noi e su cui riponiamo molta fiducia) smart working quando possibile sia da parte mia che di mio marito.Il problema è che mi sento un po in colpa e sento già la mancanza delle mie figlie. Mi chiedo come faremo quando la grande e più avanti la piccola si ammaleranno (a scuola è un continuo virus!). Mamme lavoratrici a me: come siete organizzate? Come vivete il tutto? Grazie !! Smiley smile

7 Risposte

Ultime attività da Alice, il 16 Maggio 2022 alle 10:15
  • Alice
    Super Sposa Settembre 2016 Firenze
    Alice ·
    • Segnala

    Dimenticavo... Io non riesco a fare smart working per tutta una serie di motivi (è necessaria la mia presenza in sede) e comunque il bimbo da casa non mi farebbe lavorare...

    • Rispondi
  • Alice
    Super Sposa Settembre 2016 Firenze
    Alice ·
    • Segnala

    Ciao, io ho un solo figlio di 2 anni e mezzo e lavoro a tempo pieno in ufficio dal lunedì al venerdi. Idem mio marito ma lui ha anche un secondo lavoro per cui a volte è impegnato anche di sera o nel weekend. Il bimbo va al nido la mattina e lo riprendo dopo pranzo, il pomeriggio sta con la nonna paterna che abita vicino a noi e qualche volta con mia mamma (che però ancora lavora e non c'è tutti i giorni).

    Il problema è che quest'anno causa nido è perennemente ammalato... Non avendo una baby sitter (non ne ho mai trovata una che mi piacesse) in caso di malattie ci arrangiamo noi con ferie, permessi e nonni ma a ogni malattia è un delirio...

    • Rispondi
  • Raffaella
    Sposa VIP Settembre 2019 Imperia
    Raffaella Online ·
    • Segnala
    Mi sembra un'ottima organizzazione.. Lo smartworking aiuta tantissimo.. Io ho ripreso da 2 settimane e mia figlia ha 4 mesi e mezzo lavoro da casa tutti i giorni la mattina sta con mio marito (al mattino solitamente non lavora) e io avendo ancora l'allattamento finisco alle 15.. Nel caso ho anche mia mamma vicino che la può tenere
    • Rispondi
  • Carolina
    Sposa Saggia Giugno 2018 Roma
    Carolina ·
    • Segnala
    Intanto un grande incoraggiamento! Fai bene a riprendere a lavorare, all'inizio ti sentirai un po' strana ma probabilmente sarai presa dal lavoro e quel tempo ti farà bene. Ad esempio io per ora mando mio figlio al nido (1 anno e mezzo) solo la mattina, tranne una volta a settimana che sta tutto il giorno. Inizialmente ero preoccupata per questa giornata, sia per me che per lui ma dopo che ho visto che lui è contento e sereno anche quel giorno scorre senza problemi.
    Io purtroppo non ho nonni o parenti vicini e mio marito fa un lavoro per cui è spesso fuori o ha appuntamenti pianificati da tempo che non può spostare all'ultimo momento, quindi in caso di malattie o imprevisti devo rimanere io a Casa e questo a volte è demotivante, soprattutto in quei mesi invernali tremendi! Però se avrai babysitter e nonni secondo me andra tutto bene 😊
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Mi sembra un'ottima organizzazione e in bocca al lupo per il lavoro! Quando si ammalano o si prendono ferie se si può oppure si chiamano i nonni o la tata... esattamente come sei già organizzata tu! Noi siamo da soli, per cui sta a casa uno dei due, di solito facciamo un po' per uno, oppure a volte viene una nonna ma solo ogni tanto perché non è vicina... comunque immagino che la grande vada già o andrà a breve alla materna per cui i suoi impegni li avrà, di solito è il primo anno il più tosto perché ci sono bambini che si ammala spesso, va anche un po' a fortuna! Poi di solito un po' di anticorpi se li fanno e va un po' più liscia. Ti consiglio di prendere in considerazione il nido per la piccola (nel momento in cui raggiunge l'età minima), per loro è una grande occasione di crescita e socializzazione e poi se tutte e due vanno all'asilo è molto più facile per voi organizzarvi, malattie permettendo ovviamente!
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Ciao Viola, in bocca al lupo per il rientro. Anche io e mio marito lavoriamo e non abbiamo aiuti, però abbiamo solo una figlia. Io sono rientrata al lavoro e lei al nido quando aveva un anno e mezzo,per il momento si è ammalata poco, giorni sparsi ogni tanto per congiuntivite o cose così. Per fortuna sia mio marito che io avevamo ferie da consumare e quindi le abbiamo usate per le malattie. L'unica volta che è stata tanto tempo a casa per mano bocca piede per puro caso avevo preso io vari giorni di ferie molto tempo prima e quindi sono stata io a casa con lei. Per il resto abbiamo trovato due babysitter, però non so per quanto ancora saranno disponibili visto che le abbiamo chiamate pochissimo. Però appunto tutto questo con una sola figlia, con due è più difficile incastrare tutto.
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa Master Agosto 2018 Cosenza
    Federica ·
    • Segnala
    Ciao Viola, prima di tutto ti mando un grande in bocca al lupo. Io ho un bimbo di quasi 3 anni e a novembre arriverà la sorellina. Lavoriamo entrambi, io insegno nella scuola superiore. Appena sono rientrata ho avuto la babysitter, da settembre però 2021 ho deciso di mandare mio figlio al nido, mai scelta più azzeccata, naturalmente si è ammalato spesso, considera che il mese di dicembre e di febbraio è stato praticamente a casa. Il nostro piano B è in primis malattia bambino per me che nel pubblico fino ai 3 anni è retribuita al 100 %, poi mio marito ha comunque tre mattine libere e in caso babysitter. Io lavorando a scuola il pomeriggio sono a casa, inoltre il pomeriggio posso contare su mia madre che insegna pure o su mia cognata in base ai suoi turni di lavoro. Devi avere sempre un piano B perché al nido si ammalano spesso purtroppo, ma comunque il piano B ci deve essere anche se non vanno al nido perché quando stanno male giustamente hanno bisogno dei genitori. Mio figlio due settimane ha beccato una bella influenza con febbre a 39, sono rimasta a casa tutta la settimana.
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×
Si è verificato un errore. Riprova.