COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Valentina
Sposa Principiante Giugno 2021 Cuneo

Rito civile autentico fuori dal comune di residenza

Valentina, il 20 Dicembre 2018 alle 09:43 Pubblicato in Cerimonia nuziale 0 12
Salvato Salva
Rispondi
Ciao sposine! Ho bisogno del vostro aiuto perché cercando su internet ho trovato risposte discordanti...il rito civile autentico si può celebrare in una location al di fuori del proprio comune di residenza? Se si, come bisogna procedere?
Grazie mille!!!

12 Risposte

Ultime attività da Federica, il 8 Maggio 2021 alle 16:17
  • Federica
    Sposa TOP Dicembre 2017 Torino
    Federica ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Si tu chiedi, ogni comune è diverso ma la cosa più logica é richiederlo con le pubblicazioni e ritirarlo quando andate a firmare!
    • Rispondi
  • Silvia
    Sposa Novella Luglio 2021 Roma
    Silvia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Quindi posso richiederlo subito.
    Grazie
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa TOP Dicembre 2017 Torino
    Federica ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    A me lo avevano dato quel giorno, si!
    • Rispondi
  • Silvia
    Sposa Novella Luglio 2021 Roma
    Silvia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Federica
    Ma sai se il nullaosta te lo daranno lo stesso giorno in cui si fa la promessa? Grazie
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa TOP Dicembre 2017 Torino
    Federica ·
    • Segnala
    Certo! Quando fai richiesta di pubblicazioni al tuo comune richiedi anche il nullaosta per sposarti in comune diverso!!
    • Rispondi
  • 🌸
    Sposa Master Novembre 2018 Roma
    🌸 ·
    • Segnala
    Ciao ☺️ Sì, assolutamente noi abbiamo fatto proprio così dato che nel comune di Roma non si può celebrare l’autentico in location. C’è solo un passaggio in più del normale iter che sarebbe quello di portare al comune dove vi sposate la delega e il certificato di avvenute pubblicazioni, una volta che le avete fatte
    • Rispondi
  • Stefania
    Sposa VIP Dicembre 2018 Brescia
    Stefania ·
    • Segnala
    Si, si può se la location risulta casa comunale cioè se il comune ha dato autorizzazione per celebrare rito civile con valore legale. Uscirà poi il sindaco o un suo delegato per la cerimonia. Noi fra una settimana faremo proprio rito civile legale in villa
    • Rispondi
  • Adriana
    Sposa Saggia Maggio 2019 Vicenza
    Adriana ·
    • Segnala
    Deve essere riconosciuta come Casa Comunale e solitamente sono a pagamento.
    • Rispondi
  • Starla
    Sposa Master Dicembre 2018 Vicenza
    Starla ·
    • Segnala
    Si può fare. Io mi sposo con rito civile autentico in una villa storica che non è nel mio comune 😊
    • Rispondi
  • Camilla
    Sposa Abituale Aprile 2019 Verona
    Camilla ·
    • Segnala
    Sono anch’io nella tua situazione. Il comune di residenza ha esposto le pubblicazioni e al termine del consueto periodo rilascia una sorta di nullaosta e delega alla celebrazione del matrimonio al comune presso il quale ti sposerai. Nel mio caso, ma credo sia così per tutti, il comune presso il quale mi sposerò richiede, oltre a tale delega, anche i documenti dei testimoni, scelta del regime patrimoniale e scheda istat. Ti consiglio di fare le pubblicazioni abbastanza in anticipo rispetto alla data del matrimonio perché il comune dove verrà celebrato potrebbe chiederti di consegnare il tutto piuttosto presto. Io mi sposo a metà aprile ed entro l’1 febbraio devo aver consegnato già i documenti
    • Rispondi
  • Alex
    Sposa Precisa Ottobre 2019 Perugia
    Alex ·
    • Segnala
    Ti dico come stiamo procedendo noi.
    Io provincia di Latina, lui di Roma, matrimonio Assisi.
    Intanto chiami il comune dove vuoi sposarti e ti fai dare l'elenco di tutte le case comunali ovvero i luoghi autorizzati a celebrare il rito con i relativi costi per lo spostamento del registro.
    Poi scegli uno di questi posti e la data (perché spesso sono anche location)
    Poi sei mesi prima fai le pubblicazioni normali nell'ufficio anagrafe del tuo o suo comune di residenza normalmente, solo dicendo anche il posto dove vi sposate.
    Il vostro ufficiale di stato civile provvederà a pubblicare in albo nei vostri comuni e dare delega al terzo comune.
    Nell'arco di questi 6 mesi poi andrete nel comune di destinazione e farete la così detta promessa che altro non è che l'impegno a sposarsi nella data e il.luogo scelti con la dichiarazione dei nomi dei testimoni, 5 minuti, 2 firme e lettura di 3 articoli.
    Fine.
    Giorno ora e luogo stabiliti, vai e ti sposi.
    Attenta però perché la cifra per lo spostamento del registro varia per ogni comune e può arrivare a migliaia di euro.
    Buon lavoro😉
    • Rispondi
  • F
    Sposa Saggia Luglio 2018 Bergamo
    Franci ·
    • Segnala
    Ciao Valentina, si può fare, infatti noi abbiamo fatto così 🤗 Devi prima trovare una location che faccia il rito civile con valore legale, una volta trovato dovrai fare la richiesta nel comune di quella location che vi farà pagare una quota come non residenti, dovrete poi presentare la richiesta di pubblicazioni nel vostro comune di residenza specificando che ti sposerai in un altro comune e che una volta fatte andranno inoltrate (tramite il comune o tramite voi) al comune della location in cui vi sposerete. Se hai altre domande sono a disposizione 😊
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti