COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Francesca
Sposa TOP Settembre 2017 Roma

Descrizione dell'iter burocratico

Francesca, il 2 Gennaio 2018 alle 13:29 Pubblicato in Prima delle nozze 6 102
Salvato Salva
Rispondi

Future spose, poiché vedo spesso topic di richiesta di aiuto sull'iter burocratico da seguire per sposarsi, ho deciso di aprirne uno in cui descrivo i vari passaggi, sperando possa esservi utile. Smiley smile Mi auguro di riuscire ad essere abbastanza chiara e mi scuso già da ora qualora non dovessi esserlo!

PS: Nel seguito faccio riferimento ad un MATRIMONIO RELIGIOSO, per il quale la pratica è più elaborata, ma la parte "CIVILE" del percorso vale ovviamente anche per i MATRIMONI CIVILI.


GENERALITA':

Per un MATRIMONIO RELIGIOSO la burocrazia matrimoniale prevede un doppio percorso da intraprendere e portare a termine: quello RELIGIOSO e quello CIVILE. Si tratta di due iter che in alcuni momenti viaggiano paralleli, mentre in altri si “intrecciano”, prevedendo la consegna di documenti del comune alla parrocchia e viceversa.

COSA FARE:

- INNANZITUTTO, partecipare al CORSO PREMATRIMONIALE in una QUALSIASI PARROCCHIA e ricevere il CERTIFICATO DI PARTECIPAZIONE AL CORSO.

Si tratta dello step più lungo e la durata varia molto da parrocchia in parrocchia, per cui informatevi quanto prima sulle tempistiche e frequentatelo senza timore anche con largo anticipo se preferite, perché tanto questo certificato NON SCADE;

- NEL FRATTEMPO, informarsi presso l’ufficio di STATO CIVILE del COMUNE DI RESIDENZA vostro o di fm sulle tempistiche per la richiesta di pubblicazioni civili (ogni comune ha le proprie) ed eventualmente APRIRE LA PRATICA di richiesta delle pubblicazioni civili compilando i moduli che vi vengono forniti (potrebbe essere necessaria la compilazione da parte di entrambi i nubendi ed una copia dei vostri documenti d’identità).

Questo fa sì che il comune cominci ad attivarsi per raccogliere tutti i documenti necessari, ma se vi sposate in chiesa la richiesta sarà completa solo quando porterete il documento che vi darà il parroco dopo il processetto.

N.B.: I tempi di attesa di raccolta dei documenti differiscono da comune a comune. In alcuni comuni, inoltre, la pratica viene aperta direttamente quando avrete il foglio di richiesta del parroco, col quale potrete fissare una data per la PROMESSA.

- Richiedere all'ufficio ANAGRAFICO dei vostri COMUNI DI RESIDENZA il CERTIFICATO CONTESTUALE uso matrimonio, contenente le informazioni su: RESIDENZA, CITTADINANZA e STATO CIVILE LIBERO.

Per ritirarlo servono una MARCA DA BOLLO di 16 euro (una per il vostro certificato, un’altra per quello di fm) più il pagamento dei diritti di segreteria (che hanno costo irrisorio, aggirandosi sui 2 euro, ma credo dipenda da comune a comune);

N.B.: Se vi sposate in chiesa controllate che il certificato riporti la dicitura NUBILE o CELIBE invece che semplicemente “stato civile libero”, perché anche chi è divorziato ha stato civile libero, ma non è nubile/celibe.

- Richiedere, nella PARROCCHIA NELLA QUALE E’ STATO CELEBRATO, il CERTIFICATO DI BATTESIMO USO MATRIMONIO (riporta anche i dati della Cresima, che DOVREBBERO esservi contenuti anche se avete ricevuto quest’ultimo sacramento altrove).

- Consegnare il CERTIFICATO DI PARTECIPAZIONE AL CORSO, I CERTIFICATO CONTESTUALI ed i CERTIFICATI DI BATTESIMO USO MATRIMONIO alla PARROCCHIA DI RESIDENZA vostra o di fm, quella che si trova nello STESSO COMUNE dove avete aperto la pratica civile.

Il parroco vi fisserà a questo punto data per il “processetto” o “giuramento” o ancora “promessa religiosa”, con la quale si richiedono le pubblicazioni religiose;

- Fare il PROCESSETTO, ovvero rispondere ad alcune domande postevi, indipendentemente l’uno dall’altro, dal parroco, a mezzo delle quali la Chiesa intende sapere se esistono impedimenti al vostro matrimonio (ad esempio vincoli di parentela tra voi, precedenti matrimoni, fatti importanti che l’uno nasconde all’altro…), se avete scelto liberamente e per amore di sposarvi o se siete costretti in qualunque modo da qualcuno o da qualcosa e se accettate i dettami della Chiesa stessa sul matrimonio (cioè se credete che il matrimonio sia unico ed indivisibile e se siete disposti ad accogliere eventuali figli ed a crescerli come Cristiani).

A questo punto, se non ci sono impedimenti di sorta, partono le PUBBLICAZIONI RELIGIOSE nella parrocchia dove avete fatto il processetto e si ricevono dal parroco: un modulo di RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI CIVILI da portare in comune ed uno di RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI RELIGIOSE per la parrocchia dell’altro nubendo (se avete due parrocchie di residenza diverse).

- Consegnare il modulo di RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI RELIGIOSE alla parrocchia dell’altro nubendo.

- Attendere i tempi necessari (almeno 2 Domeniche, quindi minimo 8 giorni), ritirare il foglio di AVVENUTE PUBBLICAZIONI RELIGIOSE della parrocchia dell’altro nubendo e consegnarlo alla PARROCCHIA che segue la pratica religiosa (quella del processetto);

- NEL FRATTEMPO, consegnare al COMUNE il modulo di richiesta di pubblicazioni civili dato dal parroco e finalmente fissare la data per la “PROMESSA CIVILE” o RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI CIVILI (oppure, nei comuni dove non serve fissare una data, si riceve la conferma che i documenti ci sono e che quindi si può venire liberamente in orario di ufficio a fare la “promessa");

- Si va INSIEME ad FM (o con la sua DELEGA) e con due MARCHE DA BOLLO da 16 euro (se risiedete nello stesso comune ne serve una sola) a fare la “PROMESSA”, ovvero a fare RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI CIVILI apponendo con due firme davanti all'addetto di stato civile.

A questo punto nel comune dove avete firmato vengono esposte le PUBBLICAZIONI CIVILI ed il comune stesso si adopera affinché la stessa cosa venga fatta anche dal COMUNE DI RESIDENZA DELL'ALTRO SPOSO;

- Passato il tempo necessario (11 giorni: 8 giorni di esposizione delle pubblicazione+3 ulteriori giorni), si torna in COMUNE a prendere il foglio di AVVENUTE PUBBLICAZIONI CIVILI e si consegna al PARROCO.

A questo punto, SE vi sposate nella chiesa di residenza avete CONCLUSO l’ITER, ALTRIMENTI dovete attendere che il parroco richieda in CURIA il NULLAOSTA per sposarvi in una parrocchia diversa dalla vostra.

N.B.: A Roma il nullaosta lo dà il Vicariato e spesso sono gli sposi stessi a doverlo richiedere. Non so se in alcune altre diocesi debbano essere i nubendi a recarsi in curia, ma il parroco vi indirizzerà in merito;

- Si riceve dal parroco lo STATO DEI DOCUMENTI (riassunto dell’iter religioso) con il NULLAOSTA della curia;

- Si consegna lo STATO DEI DOCUMENTI al PARROCO DELLA CHIESA NELLA QUALE VI SPOSERETE, che da il proprio nullaosta alla celebrazione nella propria parrocchia e finalmente si CONCLUDE l’ITER.

Lungo? Purtroppo e richiede diverse visite a comune e parrocchia.

Difficile? No, sono molti passi ma tutti semplici; ci vuole solo un po’ di pazienza!

Ricordate che i diversi comuni e le diverse parrocchie potrebbero avere tempistiche/richiedere passaggi leggermente diversi, quindi non esitate a CHIEDERE DELUCIDAZIONI sull'iter SPECIFICO del vostro comune/parrocchia all'UFFICIO DI STATO CIVILE ed al PARROCO.


QUANDO INIZIARE:

- Le PUBBLICAZIONI CIVILI E RELIGIOSE valgono 6 MESI dal momento del loro RITIRO, il che significa che una volta passato il tempo necessario per l'esposizione delle pubblicazioni avete 6 MESI DI TEMPO PER SPOSARVI. Se non lo fate, le PUBBLICAZIONI DECADONO e dovrete ricominciare;

- Di conseguenza, fatta eccezione per il corso prematrimoniale (che conviene fare appena possibile) NON si può evadere la pratica con molto anticipo, ma si consiglia di cominciare l'iter (sempre corso a parte) appena "scattano" i 6 MESI PRIMA DEL MATRIMONIO, perché sono sempre possibili ritardi ed è meglio non correre rischi;

- Poiché i CERTIFICATI che servono per richiedere le pubblicazioni religiose valgono di solito anche loro 6 MESI, A RIGORE potete cominciare a raccoglierli PRIMA dei fatidici meno 6 MESI dal MATRIMONIO, purché li usiate (ovvero facciate il PROCESSETTO) ENTRO LA LORO SCADENZA. A meno di esigenze particolari però, si consiglia di attendere i meno 6 MESI dal matrimonio anche per recuperare i certificati, così da non rischiare che scada nulla.


DURATA DELL'ITER:

- Variabile, molto dipende dalla durata del corso prematrimoniale e poi dai tempi del comune per raccogliere i documenti necessari;

- Sono ben determinati solo i tempi di esposizione delle PUBBLICAZIONI (11 giorni quelle civili, almeno 8 giorni quelle religiose);

- In ogni modo, facendo il CORSO QUANTO PRIMA ed cominciando il resto a meno 6 MESI DAL MATRIMONIO non si dovrebbero avere problemi.


IN SINTESI:

- CORSO e CERTIFICATO DI PARTECIPAZIONE QUANTO PRIMA

- Apertura della PRATICA CIVILE presso uno dei COMUNI DI RESIDENZA a meno 6 MESI DAL MATRIMONIO

- Ritiro del CERTIFICATO CONTESTUALE nei COMUNI DI RESIDENZA (MARCA DA BOLLO da 16 EURO)

- Ritiro del CERTIFICATO DI BATTESIMO nelle PARROCCHIE DI CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

- Consegna DEI CERTIFICATI alla PARROCCHIA DELLO STESSO COMUNE della pratica civile

- PROCESSETTO e PUBBLICAZIONI RELIGIOSE (che valgono 6 MESI) nella PARROCCHIA DEL PROCESSETTO

- Consegna della RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI RELIGIOSE e ritiro delle AVVENUTE PUBBLICAZIONI RELIGIOSE nell'ALTRA PARROCCHIA

- Consegna della RICHIESTA DI PUBBLICAZIONI CIVILI al COMUNE e DATA PER LA PROMESSA

- PROMESSA (DUE NUBENDI O DELEGHE e MARCHE DA BOLLO DA 16 EURO)

- PUBBLICAZIONI CIVILI nei DUE COMUNI (che valgono 6 MESI) e FOGLIO DI AVVENUTE PUBBLICAZIONI CIVILI

- Consegna delle AVVENUTE PUBBLICAZIONI CIVILI in PARROCCHIA

- Richiesta del NULLAOSTA in CURIA e ricezione dello STATO DEI DOCUMENTI

- Consegna DELLO STATO DEI DOCUMENTI al PARROCO DELLA CHIESA DOVE VI SPOSATE

- FINE -

102 Risposte

Ultime attività da Federica, il 2 Ottobre 2019 alle 11:26
  • Federica
    Sposa Saggia Ottobre 2020 Roma
    Federica ·
    • Segnala

    Penso di amarti.

    • Rispondi
  • B
    Sposa Abituale Aprile 2020 Torino
    Babi ·
    • Segnala
    Utilissimo. Cominceremo a organizzarci Smiley flower Smiley ring
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Ciao Sara, la pratica dovete aprirla necessariamente a Roma, ma credo che tutto possa essere fatto fare con delega senza problemi. Magari provate a contattare il municipio di residenza chiedendo se ci sono moduli predefiniti per la delega. Se vi servono i certificati invece potete richiederli online pagando il bollo. Tranquilla, riuscirete a fare tutto

    • Rispondi
  • Sara
    Sposa Novella Maggio 2019 Rieti
    Sara ·
    • Segnala
    Ciao a tutte!! Io con tutti questi passaggi sono andata nel pallone pervhè sia io che il mio fm lavoriamo a milano ma siamo residenti a roma!!!! Come faccio a fare tutte quelle cose in comune?? quanti passaggi posso far fare ad una terza persona con delega? Altrimenti posso aprire la pratica civile a milano?? Aiutooooo.. grazie a chi mi aiuterá!!
    • Rispondi
  • Veronica
    Sposa Abituale Giugno 2019 Verona
    Veronica ·
    • Segnala
    Post utilissimo, grazie mille!
    • Rispondi
  • Roberta
    Sposa Saggia Maggio 2020 Palermo
    Roberta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Ok perfetto!!
    Immagino le attese da RomaSmiley winking
    Il comune di fm è Palermo. Quindi come ben dici, non penso sarà tanto meglio. Ad ogni modo, ancora per me è presto per iniziare la trafila, ma almeno adesso ho le idee chiareSmiley laugh . Intanto penso che inizieremo il corso questo autunno, così da avere una cosa in meno da fare. Abbiamo iniziato adesso ad organizzare, proprio per vivere la cosa con meno stress (si spera Smiley xd ).
    Grazie!
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Assolutamente nessun problema, basta che la pratica sia fatta in uno dei comuni di residenza e non in quello del matrimonio Smiley winking per cui va benissimo come hai pensato di fate Smiley smile l'unica cosa è che il tuo comune richiedera i documenti di fm dall'altro e poi gli invierà le pubblicazioni da affiggere anche li, quindi non ci metterei la mano sul fuoco che i tempi possano essere molto piu brevi (per capirci, noi abbiamo fatto tutto mel mio comune, una cittadina non piccola ma nemmeno enorme ma i tempi ci si sono allungati tanto aspettando i documenti di mio marito da Roma🤦🏻‍♀️)
    • Rispondi
  • Roberta
    Sposa Saggia Maggio 2020 Palermo
    Roberta ·
    • Segnala
    Ciao Francesca, intanto grazie perché il tuo post è utilissimo! Vorrei chiarire solo un punto per essere sicura al 100%. Io e fm siamo residenti in 2 comuni diversi, e ci sposeremo nel comune di lui (dove già abitiamo). Io vorrei avviare tutte le pratiche, civili e religiose, e di conseguenza fare la promessa, presso il mio comune e la mia parrocchia di residenza, poichè essendo un paese, sicuramente faremo meno fatica con la burocrazia. Pensi questo possa comportare un problema visto che poi il comune dove realmente verrà celebrato il matrimonio è quello di lui? Intendo, se la promessa viene fatta al mio comune? Grazie in anticipo per la risposta!
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Smiley smile allora spesso il datore di lavoro richiede il certificato di matrimonio per il congedo matrimoniale e questo si prende in comune Smiley winking
    • Rispondi
  • Ylenia
    Sposa Novella Luglio 2018 Perugia
    Ylenia ·
    • Segnala
    Scusami, descrizione dettagliata e precisissima! Una domanda sul.dopo... Dopo le nozze ci sono altri documenti da portare in giro ? a noi non ha rilasciato niente nessuno
    • Rispondi
  • G
    Sposa Curiosa Giugno 2019 Modena
    Gemma ·
    • Segnala
    Grazie mille!!! 😊
    • Rispondi
  • Olimpia
    Sposa Novella Settembre 2018 Ancona
    Olimpia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Richiesta di Pubblicazione

    Il matrimonio CIVILE o CONCORDATARIO è sempre preceduto dalla richiesta di pubblicazione che deve essere presentata ad uno dei comuni di residenza degli sposi.

    Come fare la richiesta:

    Tramite autocertificazione, scaricabile qui di seguito, da compilare a cura dei nubendi e rimandare all'ufficio di stato civile unitamente alla fotocopia del documento di identità in corso di validità.

    Ho appena trovato questo sul sito del comune.

    Sto già compilando le carte... giovedì mattina, le spedisco tramite fax o le porto a mano.. (magari con il foglio del prete!!!)

    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Non è un problema farlo dopo tranquilla, anzi qualche comune permette di aprire la pratica solo con il foglio del sacerdote, altri invece permettono di anticipare cosi che possano cominciare a ricercare i documenti necessari e puoi portargli il foglio del parroco appena prima di firmare. Considera solo che cosi ci vorranno 20-40gg per il comune per raccogliere i documenti di cui ha bisogno e poi potrete firmare. In ogni modo co siete ampiamente
    • Rispondi
  • Olimpia
    Sposa Novella Settembre 2018 Ancona
    Olimpia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    E' che ci siamo divisi i compiti il mio fm va in comune, io in chiesa...
    Ma non sapevo che bisognava aprire la pratica in comune... il prete mi aveva detto che dopo lui ci avrebbe dato un foglio con cui andare poi in comune...

    Inoltre non ci sposeremo nel nostro comune di residenza... ansia ansia!

    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Ma sì che ce la fate! Tranquilla Smiley smile Come funziona nel vostro comune, hai già potuto aprire la pratica?

    • Rispondi
  • Olimpia
    Sposa Novella Settembre 2018 Ancona
    Olimpia ·
    • Segnala

    Ansiaaaaaaaaa!!
    Ci sposeremo il 2 settembre. Domani ho il processetto dal prete.
    Ma non ho ancora fatto nulla in comune, se non preso il certificato contestuale di cittadinanza, residenza e stato civile...

    Faremo in tempo?? Tranquillizatemi un po!

    Inoltre non ci sposeremo nel nostro comune di residenza... ansia ansia!

    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Un pochino, ma ce la farai!!💪🏻💪🏻😄
    • Rispondi
  • Jessy
    Super Sposa Agosto 2019 Napoli
    Jessy ·
    • Segnala
    Grazie quindi io che mi sposo il 10 Agosto a Napoli ed abito a Modena avrò un bel da fare! 😱
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    In generale sì, una per il tuo certificato, una per quello di lui Smiley winking ho letto però che ad alcuni parroci non interessa che il documento sia su carta bollata (anche se non capisco perché...senza bollo potrei falsificarlo, quindi non dovrebbe avere valore), per cui questi sposo fortunati si sono risparmiati almeno questi 32 euro😄 Noi le marche da bollo le abbiamo pagate
    • Rispondi
  • Noemi
    Sposa VIP Luglio 2018 Roma
    Noemi ·
    • Segnala

    Quindi per il certificato contestuale dobbiamo munirci di n.2 marche da bollo da 16€ giusto???

    • Rispondi
  • Stefania
    Sposa Abituale Settembre 2018 Catania
    Stefania ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille! Smiley heart


    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Mi fa tanto piacere, ti ringrazioSmiley love Auguri per tutto!

    • Rispondi
  • Stefania
    Sposa Abituale Settembre 2018 Catania
    Stefania ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Vabbé, bisogna farlo! Smiley tongue

    Ad ogni modo, sei stata davvero gentilissima a fare questa lunghissima lista, dettagliata e precisa Smiley heart

    Sono certa che sarà di aiuto a quasi tutte! Smiley sexy



    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ahahah mi dispiace per il terrore che ho indotto😄 Ma esatto, ptima cominciate, prima finite😊😊😊
    • Rispondi
  • Stefania
    Sposa Abituale Settembre 2018 Catania
    Stefania ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Quando ho letto al mio compagno tutta la lista...anche a lui è venuto un colpo! Smiley xd Comunque, prima si inizia e meglio è. Dalla prossima settimana che rientro in città, inizio il giro Smiley tongue

    Sei stata preziosa, credimi!



    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mi fa piacere che possa essere utile 😊 ma sta tranquilla, piano piano si fa ogni cosa! coraggio😄
    • Rispondi
  • Stefania
    Sposa Abituale Settembre 2018 Catania
    Stefania ·
    • Segnala

    PANICO! Mille documenti da richiedere e viaggi ai rispettivi comuni di appartenenza da fare...AIUTO! Smiley cry Smiley xd

    Grazie davvero per questo post, salvo tra i preferiti, così posso utilizzarlo come promemoria Smiley heart

    • Rispondi
  • Sara
    Sposa Precisa Giugno 2018 Varese
    Sara ·
    • Segnala
    Famtastica ! Grazie, questo topic è utilissimo!!
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Ahahaha addirittura?Smiley kiss Smiley heart Sono solo una neo-sposa che ha trovato molto aiuto qui sulla community e che ora prova un minimo a ricambiareSmiley smile

    • Rispondi
  • R
    Sposa Abituale Ottobre 2018 Trento
    Red ·
    • Segnala
    Ma tu sei un genio!!!😍😍😍 grazie
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa TOP Settembre 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Non dovrai pagare nulla per il fatto di non sposarti dove ti sei battezzata, non preoccuparti Smiley smile potressi aver letto o dell'offerta (spesso non libera...) che si lascia dove ti sposi, o del nullaosta che ALCUNE curie (non la mia ad esempio) fanno pagare, ma quello serve per sposarsi in una parrocchia diversa da quella di residenza (attuale!) e non da quella di battesimo Smiley winking
    • Rispondi
  • Maria
    Sposa Precisa Ottobre 2018 Napoli
    Maria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ti spiego,
    battesimo ricevuto nel comune in cui risiedevo con i miei genitori, poi da un paio di anni ho la residenza nel comune del mio fm.
    siccome sul web ho letto che spesso alcune persone abbiano dovuto pagare anche centinaia di euro.. mi sorgeva il dubbio!

    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti