COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Laura
Super Sposa Maggio 2018 Roma

Esperienze di dolore primi mesi allattamento

Laura, il 14 Aprile 2020 alle 18:44 Pubblicato in Future mamme 0 79
Salvato Salva
Rispondi
Ciao a tutte, sono mamma di una bimba di un mese e mezzo e vorrei confrontarmi con voi sul tema del dolore in allattamento, perché i medici mi dicono che è normale e mi devo abituare e passerà. Da premettere che ho avuto mastite con brutta ricaduta, ma mai febbre o malessere, solo dolore al seno durante la poppata e ore dopo. Ora sto decentemente ma prendo ibuprofene da tre settimane e devo iniziare a scalarlo. Ho ancora i seni un po' rossi (ma poco), il medico mi ha visitato oggi e dice che non sono duri e li vede ok, antibiotico non è necessario. Lei dice che il dolore che avverto è normale (bruciore, spilli/spada nel seno che arriva fino dietro alla schiena). Senza antidolorifico piangevo e urlavo e non potevo allattare. Lei dice che mi devo abituare...è vero che allatto da un mese e mezzo ma a seno "nudo" ho poca pratica - prima la bimba non si attaccava e usavo il paracapezzoli, senza paracapezzoli ho dieci giorni di esperienza. Volevo sapere se è successo anche a qualcuno di voi di provare molto dolore all'inizio senza causa apparente e se poi è passato. Mi hanno detto di iniziare a sospendere gli antidolorifici

79 Risposte

Ultime attività da Beasilla, il 6 Giugno 2020 alle 17:00
  • Beasilla
    Sposa VIP Luglio 2018 Roma
    Beasilla ·
    • Segnala
    Sì anche a me è capitato, devo dire che è normale perché è successo sia per il primo figlio sia per la seconda poi piano piano è passato da solo senza l'aiuto di paracapezzoli altro. La cosa che di più mi ha aiutato sono state le coppette in argento in quanto sono cicatrizzanti e anche antidolorifiche E tengono morbido il capezzolo Io mi sono trovata benissimo
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sì, ora non mi comporta un'enorme sofferenza come all'inizio, per questo ho deciso di continuare ancora un po' (ad esempio prima dovevo prendere gli antidolorifici ed ora non prendo nulla da un mese). Ma ormai ho cambiato il modo di vedere questa cosa, ho pianto tanto all'inizio ma ora faccio tante cose con la bimba e se dovessi togliere il seno ci sono altri mille modi per stare con lei in complicità. Grazie a tutte perché mi è stato molto utile confrontarmi con mamme che fanno diversi tipi di allattamento, per metabolizzare questa esperienza che non è andata liscia come immaginavo...
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ho provato esattamente lo stesso. Quando dovevo allattare mi veniva mal di pancia per la paura del dolore. Il mio capezzolo era schiacciato, a volte sanguinante. Ho allattato spesso piangendo e stringendo i denti. Da 1 mese gli do l'artificiale e sono rinata. Trascorriamo molto più tempo a coccolarci ed io sono serena. Lui cresce bene ed ha tollerato il latte in polvere sin dal primo giorno.


    Il consiglio che ti do è di provarci finché puoi ma se devi soffrire togli da mezzo. Io mi ostinavo a non voler dargli l'artificiale ma mi sbagliavo alla grande.
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    I miei problemi sono dovuti all'attacco, ormai troppo viziato e impossibile da correggere. La bimba prende bene il latte e per lei è ok, però mi escono i capezzoli con una pieghetta e schiacciati, quindi dolore per tutta la poppata. Anche usando olio evo o lanolina, stando con il seno al vento ecc non risolvo definitivamente perché l'attacco continua ad essere sbagliato. Solo 5 o 6 volte su centinaia si è agganciata bene e ho fatto l'esperienza della poppata indolore... non c'è proprio paragone, se fosse sempre così potrei anche allattare 20 h al giorno...! Purtroppo non ho avuto aiuti nelle prime settimane decisive perché in piena crisi coronavirus e mi sono dovuta arrangiare da sola. Sono passata ad allattamento misto con l'idea di passare all'artificiale ma visto che il dolore è un po' diminuito per il momento, ho deciso di continuare un po' con il misto. Mi regolerò strada facendo, se tornerà atroce smetterò.
    • Rispondi
  • P
    Super Sposa Settembre 2017 Catania
    Patrizia ·
    • Segnala
    Io all inizio dell allattamento ho avuto le ragadi, ho usato la crema della medela e lasciavo spesso i seni scoperti per cicatrizzante meglio. Ho avuto anche degli ingorghi.. Seno arrossato e palline al tatto. Prima di allattare preparavo una Bacinella con acqua calda e con una piccola asciugamano facevo impacchi al seno per far fluire meglio il latte... Al termine invece mettevo del ghiaccio. E ho risolto così.
    • Rispondi
  • Anna
    Sposa Saggia Giugno 2019 Milano
    Anna ·
    • Segnala
    Ciao io il primo mese ho sofferto come un cane ad allattare, un dolore peggiore del parto (e io ho fatto un parto indotto con 12 h di travaglio) che mi ha portato uno sconforto pazzesco, ho rischiato di arrendermi da quanto mi faceva male.
    Ti dico la verità, non mi sono arresa perché tutti i miei cari mi dicevano che sarebbe passato ed è stato così.. io avevo ragadi dolorosissime e quello che mi ha aiutato tanto è stato correggerete L’attaccamento di Riccardo così da provare “meno” dolore e le coppette d argento, quelle sono state la svolta..
    Adesso Riccardo ha 2 mesi e mezzo e allatto tranquillamente senza il minimo dolore 💪🏼
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Allora io ho fatto cosi... spremevo manualmente sotto la doccia o nel lavandino ma ad un seno avevo gia l'ingorgo.. x farlo sciogliere è stata dura e un paio di volte stringendo i denti ho fatto attaccare la bimba e me l'ha svuotato.. alla fine gli davo il seno x coccola la notte ma le venivano un sacco di coliche e quindi ho smesso.. e davo il ciuccio abbracciandomela nel letto al posto del seno...
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io ieri hi comprato le pillole ma non le ho ancora prese. Sono indecisa e preferisco non decidere impulsivamente. Lo sto tirando 5 volte al giorno per pochi minuti. Magari va via da solo man mano o quando guarisco posso pensare di darglielo solo 1-2 volte al giorno.
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao io ho preferito non prendere le pillole.. ho fatto spremitura manuale appena sentivo il seno riempirsi e dopo 1 settimana circa il latte è andato via..
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mi ha dato delle pillole. Stasera inizio
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io avevo letto (ma non vorrei dire una cavolata) che per togliere il latte senza stimolare la produzione bisogna usare il tiralatte quando si sente tensione il minimo per toglierla, senza svuotare il seno. Con la spremitura manuale penso sia lo stesso (non svuotare ma togliere solo quel poco che basta). Hai detto alla ginecologa che vuoi smettere? Non ti ha dato indicazioni su come fare?
    • Rispondi
  • Iside
    Sposa Precisa Settembre 2016 Milano
    Iside ·
    • Segnala
    Io ho sempre allattato a seno nudo e ho avuto dolore per un mese circa.. sono tornata dall'ostetrica in ospedale varie volte perché il dolore non mi sembrava "normale" .. lei ha corretto un pochino l'attacco ma fondamentalmente non era quella la causa, ero proprio io che mi dovevo abituare. Mi ha sempre detto "allattare è un lavoro!!". Aveva ragione, sono 18 mesi che all'atto e confermo, è bellissimo ma è un lavoro!
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    La ginecologa ha detto che devo prendere antibiotico e domani devo andare di nuovo che fanno una puntura per sciogliere la palla. Ha detto che c'è il pus e non devo dargli il latte ma tirarlo e buttarlo.
    Secondo me se invece di tirarlo con il tiralatte lo spremessi manualmente sarebbe meglio? Cosi non si stimola ulteriormente la produzione. A questo punto vorrei toglierlo del tutto. Smiley sad
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io il tiralatte non lo uso perché purtroppo non lo tollero, mi causa dolore (ne ho pure comprati due nel caso fosse una questione di misura o marca ma mi fanno male entrambi) e esce pochissimo latte (10 ml... faccio prima con spremitura manuale). Per sgonfiare sto attaccando la bimba anche se ho molto dolore, spero di resistere per poter continuare a scalare le poppate così, altrimenti non saprei come fare.
    Sì potrebbe essere un ingorgo, di solito funziona applicare caldo e fare massaggi + attaccare il bimbo ma nel caso di uso del tiralatte non so... a me è venuta una mastite per uso del tiralatte con ingorgo. Senti la tua ginecologa cosa ti consiglia
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao laura, anche il mio capezzolo dopo l'allattamento al seno esce deformato e schiacchiato proprio come la tettarella di alcuni biberon. Il bimbo morde tanto con le gengive e non si attacca bene. Sincersmente neanche io so come correggere ora dopo 2 mesi. Ho deciso che non lo attaccherò piu. Continuo a tirarlo con il tiralatte finche va però direttamente al seno mai piu.
    Ora sono in attesa dalla ginecologa per far vedere il seno. È sempre piu gonfio e dolorante
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Marcella, io sto riducendo lentissimamente perché ho paura del ritorno di mastiti e compagnia bella. Ora faccio 4 poppate seno (partivo da 7) + 2 biberon al giorno. Psicologicamente sto meglio perché mi sento più riposata e non sto tutto il giorno a lottare, fisicamente è tutto uguale... pensavo che diradando le poppate sarebbero guarite le ragadi e invece no. Una è orribile, sembra mi manchino strati di pelle, inoltre ho scoperto (grazie a una ragazza che ha scritto qui) di soffrire del fenomeno di raynaud, cioè non mi arriva sangue al capezzolo e resta bianco e brucia anche dopo la poppata. Pensavo di poter fare allattamento misto ma con questa mega ragade che va sempre peggio è impossibile. La mia bimba si attacca male, nonostante le persone che ho consultato dicano di no... il capezzolo mi esce deformato e schiacciato in corrispondenza della lingua. Penso che abbia influito l'uso del biberon (ma ho dovuto usarlo per forza i primi giorni perché non si attaccava) e il paracapezzoli, ma ormai questo vizio che ha da due mesi chi lo corregge? A parte che non mi sento sicura di insistere a vedere gente e approfondire in giro con questa storia del virus. L'allattamento misto comunque mi sembra una buona via di mezzo, nel mio caso purtroppo non va ma magari nel tuo sì.
    Per quanto riguarda le opinioni di marito e madre il dolore e il seno sono tuoi quindi devi essere tu a decidere. Nel mio caso mio marito si è talmente esaurito con questa storia che non vede l'ora che finisca...
    Io ormai me ne sono fatta una ragione, più che altro ho paura che ne risenta il rapporto tra me e mia figlia, sono molto insicura su questo...
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Perdonami ma anche io ero nella tua situazione e ti posso dire..mandali a quel paese!!!
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Laura,
    mi rivedo nelle tue parole. Ho partorito il 6 marzo ed ho avuto problemi con l'allattamento sin dall'inizio. I primi giorni non ne avevo ed in clinica provavano con il massaggio manuale per tirare qualche goccia da dare al piccolo con la siringa, poi lo tiravo con il tiralatte ogni 3 ore per stimolare la produzione anche se non usciva neanche una goccia. Ti assicuro che era molto frustrante. Una volta a casa attaccavo il bambino con il paracapezzoli e faceva un male cane, ma pur di farlo mangiare stringevo i denti. Grande errore perché non si è mai attaccato correttamente e mi ha solo distrutto i capezzoli. Ho usato creme, coppette di argento, ecc con pochi miglioramenti. A 20 gg ho iniziato a tirarlo 8 volte al giorno, anche di notte, dandoglielo con il biberon e non l'ho più attaccato.
    Da 2 settimane invece per magia ha funzionato anche senza paracapezzoli e ci ho preso gusto. Ho iniziato ad attaccarlo 3 volte al giorno ed il resto delle volte lo tiravo con il tiralatte. Ora mi trovo in una sotuazione dolorosa di ingorgo e piango disperata. Mi è venuta una crisi di nervi e voglio toglierlo passando all'artificiale ma mia madre e mio marito non mi supportano facendomi sentire in colpa. Tu come ti stai trovando da quando hai ridotto con l'allattamento?
    • Rispondi
  • Manuela
    Sposa Precisa Luglio 2016 Roma
    Manuela ·
    • Segnala
    Hai provato i paracapezzoli in argento e la tintura madre di calendula?sono MIRACOLOSI.cicatrizzano le ferite sui capezzoli in un attimo e danno sollievo,io senza loro sarei morta..calcola che ora la bimba ha 1 anno e 4 mesi e ancora prende il mio latte🙄
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ragazze, avrei bisogno di un consiglio da chi è passata al misto o ha smesso. Sto riducendo gradualmente le poppate, ogni tre giorni scalo di una come mi hanno detto. Il problema è che nel seno sinistro non sempre riesco per il dolore, e se non me la sento sostituisco la poppata con il tiralatte (non mi svuota per niente però, mi escono 10 ml o massimo 20 nonostante doccia previa, massaggi ecc ecc). Va bene lo stesso così? Oggi ad esempio sono a 6 poppate, col destro ne faccio 3 e con l'altro 2 più una di tiralatte. Domani scendo a 5.
    Ho il terrore di ingorgo ed ennesima mastite, ma prima avrei dei segnali, giusto? Se ho il seno abbastanza morbido nonostante il diradarsi delle poppate e il fatto che debba sostituirne alcune con il tiralatte (che su di me non funziona) posso stare tranquilla?
    • Rispondi
  • Giulia
    Super Sposa Settembre 2017 Roma
    Giulia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Uguale.. I primi 45 gg di mio figlio nn li ricordo.. Dico sempre che mio marito ha fatto da padre e madre.. Con l artificiale passerà e tornerai ad essere splendente e a sentirti una mamma.. Così è stato per me.. Un abbraccio
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Crepi! Sì, fai benissimo
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mia madre mi ha allattato 25gg...😅
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie! Ho già iniziato a ridurre gradualmente, spero di non avere complicazioni. Mi regolerò poi strada facendo, o passo a mista metà e metà o del tutto all'artificiale.
    Non so perché ma da quando ho scoperto (qualche giorno fa) che dal terzo mese in poi io stessa sono cresciuta praticamente con il latte artificiale mi sento più tranquilla.
    • Rispondi
  • Pruci
    Sposa Precisa Settembre 2017 Como
    Pruci ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie lo farò! Ho già un contatto con la Leche League italia e fanno incontri proprio sul tema dando supporti mirati... fra qualche mese seguirò qualcosa! In bocca al lupo per tutto!!
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Anche io pensavo "se ci riuscirò bene, altrimenti pazienza", ed anzi quando ero incinta pensavo che non avrei voluto allattare, poi non so perché l'ho vissuta così. Penso che forse nel mio caso abbia inciso anche l'aver vissuto il post parto in fase di quarantena, che mi ha portato ad ossessionarmi con questo tema.
    Congratulazioni per la tua gravidanza! Mi sento di consigliarti di non fare come ho fatto io. Io avevo paura di gravidanza e parto (sono state poi esperienze molto belle per me) ma non ho minimamente pensato all'allattamento e sono arrivata completamente impreparata. Non avevo idea che potesse essere così difficile per alcune persone. Chiedi aiuto per tempo se necessario.
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ti assicuro che sarà cosi... Forza💪💪
    • Rispondi
  • Pruci
    Sposa Precisa Settembre 2017 Como
    Pruci ·
    • Segnala
    Ciao cara, io non sono ancora mamma ma aspetto il mio cucciolo per settembre
    .. sulla questione allattare si o no io ho sempre detto che ci proverò volentieri ma se non dovesse andare bene non esitero' o passare al latte artificiale...credo che dopo lo stress del parto e lo scombussolamento per questo nuovo cucciolo nato, tutta la famiglia meriti serenità, mamma compresa! E non mi sentirò meno mamma per questo anzi, saro' una mamma saggia e ponderata che per il bene di tutti avrà preso una decisione sofferta ma giusta! Spero di mantenere questo approccio anche a settembre, in ogni caso cerca di vederla dal punto di vista della serenità che devi garantire a tutti, te per prima! Ti abbraccio!!
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Tra l'altro ieri parlando con mia mamma ho scoperto che lei mi ha allattato per 2 mesi, poi è dovuta tornare al lavoro e mi allattava solo una volta la mattina e una la sera. Per il resto prendevo latte artificiale da mia nonna, con la quale avevo un rapporto speciale (purtoppo non c'è più).
    Tutti mi supportano nella decisione: marito, genitori, amiche... purtoppo però sono abbastanza giù (anche il non poter uscire e vedere chi voglio non aiuta) e sono io quella che si giudica, gli altri capiscono e mi appoggiano.
    Forse quando sarò fuori del tutto e tiralatte, spremitura e tette saranno un lontano ricordo vedrò tutto da un'altra prospettiva. Speriamo... grazie ancora a tutte
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ti posso capire... Io il primo mese urlavo e piangevo xke avevo un dolore assurdo al seno destro, dolori alla spalla, spilli per non parlare del capezzolo distrutto... La attaccavo solo quando lei si disperava dalla fame xke mi facevo forza, altrimenti non riuscivo ad attaccarla dalla paura di provare quel dolore.. Solo nel secondo mese le cose sono migliorate ma cmq le davo l'aggiunta, alla fine si è scoperto che il mio non la nutriva, era acqua.. Gli riempiva la pancia ma nn metteva su peso e coliche su coliche... Pianti su pianti... Povera figlia.. Io ti sono vicina xke so cosa significa.. Io poi mi dispiacevo e la attaccavo la notte o quando lei piangeva, e le venivano ancor di piu le coliche... Quando ho tolto definitivamente il seno è sparito tutto e ha messo su peso ed è cresciuta di lunghezza... Andrà meglio, e superato il momento ti sentirai meglio e non penserai piu al dolore... Mettiti sotto la doccia e premi premi premi... Starai meglio💗 un abbraccio
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille a tutte, le vostre parole mi sono di conforto anche se non vi conosco di persona. Oggi ho parlato con la consulente, ho pianto come una fontana. Lei ovviamente (è il suo lavoro) mi ha dimostrato, guidandomi a distanza, che è possibile allattare senza dolore anche dal seno distrutto. Poi ho provato da sola senza la sua guida a distanza e di nuovo dolore. Sono stanchissima. Ho deciso di metterci un punto perché questo tira e molla mi sta generando molta ansia e piango sempre. L'ho richiamata chiedendole per favore di dirmi come fare per smettere, seguirò le istruzioni sperando di evitare ingorghi o peggio.
    Se qualcuno mi chiedesse di raccontargli il primo mese e mezzo di mia figlia mi vengono in mente solo tette al vento per fare prendere aria ai capezzoli doloranti, paracapezzoli, chiamate ogni due per tre all'ostetrica ed io che dico a mio marito di distrarmi mentre ho la bimba al seno per cercare di sopportare il dolore il più a lungo possibile...
    • Rispondi
  • Livia
    Sposa VIP Agosto 2020 Cosenza
    Livia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Scusa è partito il messaggio.. Dicevo.. Il legame che si era creato, ma ti posso assicurare che lei è ancora più mammona adesso che do il bibe.. Lo vuole solo da me.. Io x far andare via il latte ho fatto spremitura manuale più volte al giorno.. Ho avuto degli ingorghi pazzeschi e sono quasi arrivata alla mastite,ma alla fine il latte è andato via nel giro di una settimana /10gg...
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti