COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Kety
Sposa TOP Maggio 2013 Ohio

Donare il cordone ombelicale

Kety, il 22 Giugno 2013 alle 16:27 Pubblicato in Future mamme 0 33
Salvato Salva
Rispondi

Ragazze, tempo fa avevo sentito della possibilità di donare (o conservare per sè) il cordone ombelicale per la cura di alcune malattie.

Mi sembra una cosa molto sensata, invece di gettarlo via potrebbe essere utile informarsi e donarlo per salvare delle vite!

ecco qualche informazione che ho trovato su internet, credo sia molto interessante:

Fino a poco tempo fa il sangue del cordone ombelicale veniva solitamente eliminato durante la fase di espulsione della placenta, che si verifica subito dopo il parto. Studi recenti hanno però dimostrato che il sangue contenuto nel cordone ombelicale e nella placenta è ricchissimo di cellule preziose, dette cellule staminali emopoietiche, presenti anche nel midollo osseo, preposte a formare gli elementi corpuscolari del sangue: i globuli rossi, i globuli bianchi e le piastrine.

In alcune malattie, come la leucemia (una forma di tumore in cui ci sono troppi globuli bianchi che alterano le funzioni del sangue) o gravi forme di anemia, il midollo osseo viene danneggiato e non è più in grado di produrre il sangue. Ecco perché le cellule staminali placentari sono preziosissime: trapiantandole, si può ripristinare la funzione del midollo, che riprende a produrre i globuli bianchi, rossi e piastrine normali. Di qui l'idea di utilizzare il cordone ombelicale, per donarlo a chi ne ha bisogno.

Donare il sangue del cordone ombelicale è un procedimento molto semplice e non comporta nessun rischio né per la mamma né per il bebè, dato che il prelievo del sangue placentare avviene quando il cordone ombelicale è già stato reciso. Subito dopo la nascita, il cordone ombelicale viene pinzato in due punti e reciso: il neonato viene staccato, accudito normalmente e sottoposto ai controlli di prassi.

Nel frattempo, un operatore esperto preleva con un ago dalla vena ombelicale il sangue rimasto nel cordone e nella placenta, che viene raccolto in una sacca sterile. Perché sia utilizzabile per un trapianto, la quantità di sangue deve essere di almeno 60 millilitri. L'unità viene trasportata presso la banca di sangue placentare in breve tempo, dove viene analizzata e controllata. Se è valutata idonea, viene congelata e conservata in azoto liquido a -196°, in attesa di richiesta da parte dei Centri trapianto. Anche la mamma viene sottoposta a controlli: si tratta in realtà di due prelievi di sangue, uno prima del parto e l'altro sei mesi dopo la nascita del piccolo. In questo modo ci si assicura che non sia portatrice di malattie infettive (epatite B e C, HIV, sifilide, eccetera) e che non soffra di anemia o di malattie ereditarie.

La donazione del sangue ombelicale ha perciò il vantaggio di non causare alcun rischio per chi lo dona (la mamma e il bambino) e può essere prelevato e conservato anche per molti anni, in modo da essere sempre disponibile al momento del trapianto di midollo osseo.

Il prelievo del sangue placentare può essere eseguito in qualsiasi ospedale, che sia tuttavia in grado di fare riferimento a una struttura specializzata, dove la sacca di sangue venga elaborata e preparata per l'utilizzo (una cioè delle cosiddette banche del sangue), oppure conservato in una della tante banche private presenti in Italia ed all'estero.

Io trovo che sia una cosa davvero bella, e che dona speranza a chi ormai pensa di non potercela più fare.....voi lo fareste?

io ho dato uno spunto, sperando che a qualcuna possa interessare e documentarsi meglio sull'argomento, magari non su internet ma con qualcuno di competente!

che ne pensate?

33 Risposte

Ultime attività da Daniela, il 31 Agosto 2013 alle 22:40
  • Daniela
    Super Sposa Settembre 2011 Milano
    Daniela ·
    • Segnala

    Dipende. A me lo hanno detto subito che non avrei potuto donarlo. Nicolò è nato con piede torto (verrà operato a breve) e una destroversione cardiaca. In sostanza il cuore si è formato perfettamente, ma la punta è rivolta verso destra invece che sinistra. Niente di che, il 10% della popolazione lo ha, probabilmente qualche nostro antenato lo aveva. Vai a capire chi... la genetista è risalita solo fino ai nonni. Ma il nonno di mio marito, ad esempio, è morto in guerra, quindi come facciamo a sapere se aveva una destroversione?

    Tutto questo per dire che i 'problemi' di Nicolò sono genetici, donando il cordone avrei rischiato di 'donare' anche le sue caratteristiche.

    • Rispondi
  •  Lory
    Sposa TOP Luglio 2013 Foggia
    Lory ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    c'è da vergognarsi di molte cose in italia purtroppo......Smiley sad

    • Rispondi
  •  Lory
    Sposa TOP Luglio 2013 Foggia
    Lory ·
    • Segnala

    Mia sorella l'ha donato ma poi è arrivata una lettera a casa x dire che nn era stato possibile utlizzarlo non sappiamo perchè....poi cmq nn siamo attrezzati in molti ospedali la notte e i fine settimana nn si uò donare! è scandaloso

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    l'italia su certe cose è sempre indietro....mah....

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    un vero peccato...

    • Rispondi
  • V
    Sposa Saggia Agosto 2013 Napoli
    Vala ·
    • Segnala
    In alcuni istituti lo puoi donare gratuitamente, per la scienza e per gli altri, invece si volesse conservarlo per il proprio figlio si paga ed anche tanto, si pagano istituti stranieri svizzeri, inglesi, ecc. (Xkè in Italia non è ancora legale!!!) che lo tengono congelato fino a quando serva...
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa Master Giugno 2013 Sondrio
    Laura ·
    • Segnala

    Io per entrambe le gravidanze avevo deciso di donare i cordoni.. ma per la prima, era troppo corto e per la seconda, non c'è stato tempo di prelevare tutto il necessario, visto che oltre a me c'erano altre 2 donne in travaglio e abbiamo partorito a dieci minuti di distanza l'una dall'altra.. Però ci sono rimasta molto male, con tre ostetriche in corsia e 2 ginecologi, nessuno è riuscito a farlo! Mah..Smiley sad

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    sì credo che sia utilissimo, un aiuto molto prezioso!

    • Rispondi
  • Daniela
    Super Sposa Settembre 2011 Milano
    Daniela ·
    • Segnala

    Io penso che sia da fare. Anche se a noi hanno spiegato che la donazione del cordone, più che per sè, serve per gli altri, perchè il tuo cordone contiene già tutte le tue 'informazioni' e, se sono sbagliate, non ti può guarire, cosa che invece possono fare le cellule di altre persone. Questo ce l'hanno spiegato durante il corso preparto. Sono venute delle dottoresse che si occupano proprio di questo a spiegarci come funzona. Io, purtroppo, non l'ho potuto fare. Ma è una cosa che avrei fatto più che volentieri.

    • Rispondi
  • Monica
    Sposa Saggia Settembre 2016 Napoli
    Monica ·
    • Segnala

    E vabbè, ma organizzazione zero...a me l'ha chiesto la ginecologa la settimana prima...e fu proprio lei a dirmi "che peccato, partorisci di domenica, non c'è l'addetto!" pensavamo addirittura di spostare la data...poi le bimbe sono arrivate una settimana prima del previsto...di domenica!non era destino...ma certo non è una cosa che va chiesta a parto in corso!ci sono informative da far conoscere, ecc...

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    infatti...fare del bene è sempre utile, e questo sarebbe proprio un bel gesto!

    • Rispondi
  • Viviana
    Sposa Master Settembre 2011 Bologna
    Viviana ·
    • Segnala

    Mi hanno detto di altre strutture in cui costa meno... mi sa che occorre consultare un bel pò internet!

    ma anche per la ricerca non sarebbe male... sperando di non averne mai bisogno, potrebbe servire per altre persone...

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    grazie molto interessante!!!!!!!

    caspita quanto costa tenerlo per se, se uno non ha la possibilità economica non può, peccato anche quello!

    • Rispondi
  • Viviana
    Sposa Master Settembre 2011 Bologna
    Viviana ·
    • Segnala

    Non leggo le altre risposte... ti rispondo per quello che so!

    Se lo vuoi tenere per te... devi affidarti a strutture all'estero, una per tutte San Marino (dove l'ha conservato la mia amica per 2.500€), ma ne esistono altre...

    Invece se vuoi donarlo all'ospedale (per es. il mio essendo universitario fanno ricerche anche al riguardo) basta firmare dei documenti... il cordone viene reciso subito senza aspettare a quanto ho capito, non ci sarebbereo conseguenze alcune... lo tengono per ricerca, per utilizzare le cellule staminali su altri pazienti, ma se servisse per il bambino ovviamente avrebbe precedenza... così ci hanno spiegato a un incontro...

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    immagino..mi dispiace!

    • Rispondi
  • G
    Sposa Saggia Luglio 2012 Cuneo
    Giada ·
    • Segnala

    Pensa io quando mio marito mi ha risposto guarda tu hai detto di no quando te l'hanno chiesto

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    non ho parole davvero..... Smiley surprise

    • Rispondi
  • G
    Sposa Saggia Luglio 2012 Cuneo
    Giada ·
    • Segnala

    Allora prima una mentre aspettavano che arrivasse l'ultima contrazione per far uscire la placenta una michiede se sentivo dolore o non mi ricordo l'altra se volevo donare il cordone io ho risposto solo alla prima e loro guardandomi malissimo hanno pensato rispondessi alla seconda cioe un caos totale naturalmente questo anedoto me lo a raccontato mio marito quando gli ho chiesto della donaziobe del cordone

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    non ho capito, cos'hanno fatto le ostetriche?

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    è un vero peccato, ma poi ogni caso è a sè e quindi se non siete riusciti per altre cause non potevate farci nulla, solo il fatto di sapere che lo avreste fatto è lodevole!! Smiley heart

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    non lo so, credo di sì....quando sarà il momento mi informerò meglio e da fonti più attendibili di internet!

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    si lo penso anche io!!

    • Rispondi
  • G
    Sposa Saggia Luglio 2012 Cuneo
    Giada ·
    • Segnala

    Purtroppo io ho risposto no ma anche li ci sarebbe da dire sulle ostetriche perche la prima cosa che ho detto a mio marito e che avrei donato il cordone invece no comment

    • Rispondi
  • Monica
    Sposa Saggia Settembre 2016 Napoli
    Monica ·
    • Segnala

    Io purtroppo partorendo di domenica non ho potuto farlo perché non c'era l'addetto che poteva occuparsene...peccato, ho avuto 2gemelle, lo avrei fatto davvero con enorme piacere... Smiley sad solo che io so che la donazione poi è "anonima", cioè se doni perché il figlio è nato e basta (non magari se hai un altro figlio con qlc malattia che potrebbe essere curata, lì mi pare che la procedura sia diversa) senza problemi, se vuoi "conservarlo" per il bambino invece, lo puoi fare solo privatamente e pagando tipo 5000€ (mia cugina voleva farlo qualche anno fa, ma ha rinunciato).

    • Rispondi
  • Alessia
    Sposa Precisa Giugno 2012 Roma
    Alessia ·
    • Segnala
    Purtroppo io nn ho potuto donarlo...tra la rottura delle membrane e la nascita di lorenzo sono passate più di 12 ore...era nostra intenzione farlo tant'è che avevamo avuto l'ok dal centro trasfusionale (che si occupa della conservazione e dell' uso del sangue cordonale!) dopo i colloqui ma purtroppo nn è stato possibile...
    Trovo sia un bel regalo che i piccoli e le loro famiglie fanno al prossimo,quindi se potete fatelo!
    • Rispondi
  • Lorenne
    Sposa TOP Luglio 2013 Genova
    Lorenne ·
    • Segnala
    Una cosa meravigliosa. L hanno finalmente autorizzata in Italia?
    • Rispondi
  • Marly
    Sposa TOP Aprile 2013 Bergamo
    Marly ·
    • Segnala

    Io la trovo una cosa bellissima!mi piacerebbe farlo!

    • Rispondi
  • Nora
    Sposa Master Luglio 2013 Cuneo
    Nora ·
    • Segnala

    Un po' meglio grazie, ora spero compri l'abito per lei perchè tra 20 giorni mi sposo e le cincischia!!! ahahahah

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    è vero!

    spero che la tua mamma stia meglio!

    • Rispondi
  • Nora
    Sposa Master Luglio 2013 Cuneo
    Nora ·
    • Segnala

    Giusto ;-)

    Io son stata un mesetto nel reparto ginecologia per problemi di salute di mia mamma e ho letto diversi articoli esposti in bacheca, è un gran gesto di solidarietà e amore!!!

    • Rispondi
  • Kety
    Sposa TOP Maggio 2013 Ohio
    Kety ·
    • Segnala

    è vero, io ho dato uno spunto, sperando che a qualcuna possa interessare e documentarsi meglio sull'argomento, magari non su internet ma con qualcuno di competente!

    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×