COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Laura
Sposa VIP Maggio 2018 Roma

Sono in crisi... in ritardo

Laura, il 2 Agosto 2021 alle 15:05 Pubblicato in Future mamme 0 23
Salvato
Rispondi
Ciao a tutte, scrivo un po' per sfogo e un po' per avere consigli e opinioni. Mia figlia ha quasi 17 mesi, il primo anno è stato un po' faticoso (nascita a ridosso del lockdown 2020, post parto chiusa in casa ecc. ecc. )ma è andato bene, da qualche mese però (dai 14 mesi credo) sento che ho proprio esaurito le pile. È come se avessi una specie di crisi post parto in ritardo, vedo tutto nero, da qualche giorno piango spesso. Sono fisicamente stanchissima, mia figlia dorme male, in questo (quasi) anno e mezzo non ci siamo mai riposati perché (forse sbagliando) non abbiamo preso una babysitter ed abbiamo le famiglie lontano. Io ho rivisto i miei genitori ieri dopo quasi un anno e mezzo, sono stati con la bimba e per la prima volta (!!!) mio marito ed io siamo andati da soli a fare un giro. Mio marito anche è distrutto e non riusciamo ad organizzarci, lui lavora ed io sono a casa (rientrerò a lavoro tra pochissimo). Quando torna si sente in colpa perché io sto quasi tutto il giorno con la bimba e quindi non riposa, sta con la bimba o pulisce. Io invece mi sento in colpa perché lui ha lavorato ed io no, e quindi non stacco neanche io... risultato? Stiamo tutti e due con la bimba o a pulire. Le uniche pause praticamente le prendo per andare dal dentista, vorrei svagarmi ma mi sento in colpa. Ormai nessuno dei due fa sport da secoli (io non ce la faccio più), io sento tanto la mancanza di qualche hobby... mio marito dice che con un po' di organizzazione (quale???) magari tempo per un hobby lo troviamo. A me manca tanto il teatro, frequentavo una scuola un paio di ore a settimana prima della nascita della bimba, ora come ora mi sembra impossibile... ma ho tanta nostalgia. Ora prenderemo una babysitter e spero che le cose migliorino un po', come coppia anche ci siamo un po' persi non essendo mai stati da soli in un anno e mezzo neanche per due minuti. Forse abbiamo fatto tanti errori, non lo so... fatto sta che siamo stanchi stanchi, io vedo tutto nero, spero sia un momento passeggero

23 Risposte

Ultime attività da Semele, il 12 Agosto 2021 alle 23:09
  • Semele
    Super Sposa Maggio 2019 Roma
    Semele ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Fai benissimo ad andare da sola! È vero che lui è stanco, ma pensa che quando lui vorrà vedere un amico tu ricambierai il favore!
    Io l'altro giorno sono riuscita a farmi qualche ora in piscina e mi sembra un miracolo!
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Ciao, io non ho molto da aggiungere perché mi rispecchio molto in quello che scrivi e anche in quello che hanno scritto le altre ragazze, per cui se non altro facciamoci tutte coraggio perché mi sembra che siamo tutte sulla stessa barca ⛵...nel mio caso la fatica per il bimbo si somma ad altre mille preoccupazioni, spero di risolvere nei prossimi mesi un po'di cose in modo da liberare la testa e di avere un po'più di tempo a disposizione.
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sì hai ragione su tutto. A settembre inizierà il nido quindi spero che qualcosa migliori... io questa domenica vedo un'amica ed andrò senza bimba (una vocina mi dice: potresti portarla così tuo marito riposa! Ma mi sono detta... ed io quando stacco??? Voglio stare tranquilla a parlare con la mia amica) Alla fine sono stufa che il mio unico "svago" siano dentista e simili. Prenderemo una babysitter per avere una serata a due ogni tanto perché non è possibile non vedersi mai da soli in un anno e mezzo come abbiamo fatto fino a adesso
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille per le tue parole. Sì prenderemo una babysitter per una serata ogni tanto e anche una signora che venga a pulire qualche volta. Mio marito non era tanto d'accordo sulle pulizie perché dice che ce la facciamo da soli, ma non è vero. Sì alla fine oltre questo lungo periodo a casa 24h/24 con la bimba c'è stato il problema dell'anno particolare... alla fine si somma tutto, a partire dal postparto in lockdown che è stato terribile, quasi un anno e mezzo senza vedere i miei e un lungo eccetera. Sono proprio in burnout come dici tu
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Se ti può consolare anche io ieri sono arrivata a urlare, non voglio farlo più. Sto leggendo un libro di pedagogia (tipo una pagina a settimana perché non ho mai tempo 🤣) e c'è scritto che non bisognerebbe mai dire "non fare questo" "questo no" ecc ma rendere la casa a misura di bimbo. Ma come si fa (soprattutto se sei in affitto e non l'hai arredata tu)? Per quanto tu possa eliminare i pericoli qualcuno c'è comunque. Io ho mia figlia che si vuole arrampicare sulla libreria (è fissata al muro ma lei può cadere all'indietro... già successo), ci distrugge i libri e molte altre cose... alla fine mi ritrovo a dire no no no in continuazione e mio marito peggio di me
    • Rispondi
  • Jennifer
    Sposa VIP Giugno 2017 La Spezia
    Jennifer ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Laura..si è pesante..finalmente oggi pomeriggio ha detto che la porta a fare una passeggiata.. speriamo🤣
    Eh no..giustamente come faresti a portarla in quei posti..
    Ecco..ora mi sento ancora più in colpa☹Come si fa a non urlare se non ascolta neanche a morire, soprattutto quando tocca cose pericolose😩Sarò io che non sono in grado😩Grazie x la tua testimonianza
    • Rispondi
  • Semele
    Super Sposa Maggio 2019 Roma
    Semele ·
    • Segnala
    Cia Laura, penso che il tuo problema principale sia questo tuo perenne senso di colpa, e che prima di tutto devi lavorare su questo. La cosa più importante per tua figlia è avere accanto genitori appagati e soddisfatti, non esausti! Dovete pensare a voi stessi, prendervi del tempo per voi come singoli o come coppia è una necessità, e non farete del male a vostra figlia se lei non sta tutto il suo tempo con voi, anzi le donerete dei genitori sereni e felici! Mandatela al nido, prendete una babysitter, oppure concedetevi l'un l'altra delle serate in cui uno tiene la bimba e l'altro esce con gli amici o va a fare sport! Ma fatelo senza sensi di colpa, altrimenti è inutile!
    Io sto vivendo in questo momento una crisi simile, la mia bimba ha 4 mesi, ma ci stiamo lavorando con mio marito e ho anche iniziato un percorso di terapia, va già molto meglio e sono finalmente ottimista per il futuro!
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io in realtà non è che faccia fatica a staccarmi da lei, anzi sento che avrei proprio bisogno di tempo per me... ma potendo contare ora solo su mio marito ci alterniamo per riposare un po' tutti e due (almeno ci proviamo) ed alla fine il mio tempo libero lo uso per cose pratiche, commissioni ecc e non per svaghi... proveremo ad organizzarci meglio e comunque a breve prendiamo una babysitter. Però sì speriamo cambino le cose (spero non in peggio) con il rientro al lavoro!
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Penso di sì, grazie mille. anche mia figlia ultimamente si è attaccata spesso a me e passa la mattina al seno (da piccolina non era così), comunque per forza di cose quando andrà al nido (ormai manca poco) le cose cambieranno. Speriamo bene... grazie
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Jennifer, sì anche io mi sento così. Nel mio caso è meno dura perché mio marito rientra prima il pomeriggio. Deve essere davvero pesante non staccare neanche la domenica, magari prova a far capire a tuo marito come ti senti e se non se la sente di stare due ore almeno potrebbe cominciare da mezz'ora. Io sinceramente non saprei come fare se dovessi portare la bimba in posti come dentista, fisioterapista per più di un'ora e con quelli che devono lavorare, non sta mai ferma, quindi se non ci coordinassimo con mio marito non saprei come fare.
    Anche io a volte perdo la pazienza, non sono arrivata a urlare ma ho detto frasi tipo: dammi un attimo di tregua,e poi mi sento male. Spero tu possa trovare presto un lavoro così da avere soluzioni alternative.
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Penso sia proprio vero quello che dici... sono proprio agitata per il rientro al lavoro, anche per il lavoro in sé. Oltre al fatto che ho paura che sarà peggio, temo anche di fare molta fatica perché faccio un lavoro che richiede molta concentrazione ed ora purtroppo ci sono notti che non riposo. Speriamo bene... Grazie per il sostegno
    • Rispondi
  • Alessandra
    Sposa VIP Giugno 2019 Trento
    Alessandra ·
    • Segnala
    Quanto ti capisco Laura 😫 siamo sulla stessa identica barca! Quando, dopo 6 mesi dal parto, mi stavo quasi per riprendere è arrivata la mazzata col 1° lockdown e sono crollata peggio di prima. Noi ormai sembra che stiamo insieme solo per stare dietro alla bambina, perché non abbiamo un attimo per noi. Purtroppo la distanza dai genitori è tosta e noi non possiamo permetterci neanche una babysitter che ci dia una mano per avere quelle 2-3 ore per uscire da soli. Certe volte è davvero dura pensare in positivo e trovare le energie, ti viene un esaurimento. Fai bene a parlarne però, bisogna sfogarsi il più possibile, aiuta tanto.
    • Rispondi
  • Marzia
    Sposa Precisa Luglio 2018 Milano
    Marzia ·
    • Segnala

    Hai detto che tra pochissimo riprenderai a lavorare, questo ti aiuterà! Sei stata a casa molto tempo con la bambina, in una situazione storica anomala che ci ha privato di tutto. Vedrai che stando lontana qualche ora dalla tua bambina riprenderai la giusta distanza da questa giostra di responsabilità e fatica in cui sei stata fagocitata. Non dico che sarà una passeggiata perchè o ti prendi qualche aiuto per i lavori domestici o sarà difficile riuscire a far combaciare bambina e impegni domestici nelle poche ore che si passano a casa dopo il lavoro, ma vedrai che rimettendoti in carreggiata come donna, oltre che come mamma, sarà più facile gestire tutti, io mi sento molto più organizzata e produttiva ora di quando ero in maternità... Ora sei in burnout, andrà meglio quando passerai del tempo fuori casa.

    E la baby sitter si chiama una volta ogni tanto per godersi mezza giornata o una serata di coppia, senza sensi di colpa perchè non ce ne devono essere. Ricordati che la famiglia si basa sulla coppia, quindi si deve badare anche a quello prima di occuparsi solo ed esclusivamente dei figli. Non sentirti in colpa, è di vitale importanza prendervi del tempo per voi!

    • Rispondi
  • Matilde
    Sposa Precisa Settembre 2020 Brescia
    Matilde ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ti capisco benissimo, anche io faccio molta fatica a staccarmi dalle mie figlie e a prendere del tempo per me. Spesso me le porto dietro e fino a due mesi fa portavo la piccola con me in palestra. Il mio compagno invece è bravissimo a prendersi i suoi spazi, anche troppo a dire la verità!!! Ma cerco di “prendere esempio” da lui, perché in effetti c’è bisogno di staccare. Così ho cominciato con la palestra, 2h a settimana, DA SOLA. In quelle due ore mi alleno e non penso a niente, cosa che ovviamente era difficile con una neonata accanto. Anche la ripresa del lavoro mi è servita molto, dedicarmi a qualcosa che non siano bambine e casa, avere a che fare con dei progetti. Ma una cosa alla volta, non forzarti troppo. Per esempio io ancora faccio fatica a uscire la sera senza di loro, preferisco invitare gli amici a casa o fare cose a misura di bambino. Così come weekend o notti fuori senza le bambine per me sono ancora off limits. Ma siamo tutti diversi, trova quello che ti fa stare bene e fallo e soprattutto, via i sensi di colpa: se la mamma è felice, anche i figli sono felici! Il tempo che investi su di te è tempo per la tua famiglia.
    • Rispondi
  • Roberta
    Super Sposa Luglio 2014 Pavia
    Roberta ·
    • Segnala
    Cara Laura, la tua situazione attuale è la stessa che abbiamo affrontato io e mio marito quando è nata la nostra primogenita.
    Io mi sono dedicata a lei totalmente durante la mia maternità ma ciò che mi ha destabilizzata molto è stata soprattutto la perdita della mia indipendenza. Trascorrevo anche 5 o 6 ore con lei sul divano dalle 18 del pomeriggio fino a tarda notte perché adorava stare attaccata al mio seno ed io che ero abituata a lavorare molto e a dedicare tempo a me stessa, stavo per crollare. Piangevo spesso di nascosto e mio marito lavorando su turni poteva aiutarmi davvero poco. Mettici anche che mia figlia fino ai suoi due anni e mezzo non ci voleva stare con il padre. Insomma, è stato davvero un brutto periodo.
    Poi ringrazio il cielo di essere rientrata in ufficio ai suoi 8 mesi e da lì sono rinata. Lavoravo 6 ore al giorno grazie all'allattamento e alle ferie arretrate ma almeno mi sentivo utile,non solo nei confronti della mia famiglia. All'inizio mi sentivo molto in colpa ma poi ho notato che anche la mia bambina era serena e quindi tutti i sensi di colpa sono svaniti. Anche il rapporto con mio marito ne ha giovato perché la mia testa era più rilassata nonostante gli impegni in più e le continue notti con mille risvegli però ero felice, finalmente felice e soddisfatta. Come ti ho già detto nell'altro topic, sono sicura che ciò che ti manca ora è il tempo da trascorrere da sola, che sia al lavoro o a teatro, sono convinta che quando riprenderai starai moooolto meglio e riuscirai ad occuparti di tua figlia con maggiore tranquillità.
    • Rispondi
  • Jennifer
    Sposa VIP Giugno 2017 La Spezia
    Jennifer ·
    • Segnala
    Ciao..la mia bimba ha fatto oggi 18 mesi.
    Anch'io mi sento molto stanca..più di quando era più piccola, perché ora cammina, corre, fa i capricci, urlo, la rincorro.
    È tutto più impegnativo e pesante.Poi mi occupo di lei io tutto il giorno.Nessun aiuto.Mio marito arriva alle 19.30-20..Quindi ci gioca un pochino dopo cena e poi a nanna.Io a volte piango perché mi dispiace che le urlo tanto, ma non riesco a fare diversamente.Sarà la stanchezza accumulata durante il giorno, le mille cose da fare.E ovunque vado, lei è sempre con me.Tipo stamattina ho dovuto fare diversi giri.E carica e scarica il passeggino dalla macchina 50 volte, e lei che urla perché si stufa.Insomma..a volte la pazienza se ne va.Io non stacco proprio mai..Ho sempre sperato nella domenica, che lui è a casa, che se la portasse in giro 2 orette, ma non se l'è mai sentita. Non so quanto riuscirò ad andare avanti così.E svaghi niente..io sono senza lavoro e x ora non possiamo permetterci chissà cosa
    • Rispondi
  • Sara
    Sposa Curiosa Settembre 2015 Varese
    Sara ·
    • Segnala
    Ciao Laura,
    Anzitutto coraggio. I momenti brutti, prima o poi passano. Anche io ho sfiorato una depressione post partum tardiva con la mia secondogenita. Nel mio caso il problema è che avevo fatto male i conti. Pensavo che il periodo più tosto di gestione di due bimbi molto vicini di età fosse quello immediatamente successivo al parto e invece il periodo più difficile, almeno nel nostro caso, é stato quando la mia piccola ha iniziato a gattonare e poi a camminare. Il tutto, anche per me, aggravato da lockdown, Covid, parenti lontani etc.
    Nel tuo caso penso anche che il tuo malessere sia dato dal fatto che presto rientrerai al lavoro e forse inconsciamente pensi che se fai fatica adesso, una volta rientrata al lavoro sarà anche peggio, ma non é detto. Anzi, di solito é vero il contrario!
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sì hai ragione... settimana prossima devo vedere un'amica, il mio impulso è portare la bimba con me così mio marito almeno un pomeriggio riposa, però così io non stacco mai... il fatto è che le ore di "libertà" in cui mio marito sta con la bimba le uso per dentista, fioterapista, cose varie che devo fare per questioni di salute e non per cose che voglio fare per rilassarmi. Alla fine non mi svago mai. Comunque a breve torno al lavoro anch'io praticamente full time, quindi non mi sentirò più in "difetto" e non avrò più sensi di colpa (spero)... speriamo di trovare un vero equilibrio. Tutto questo però da quando la bimba è "grande", da piccola era molto meglio
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie per il sostegno. Alla fine sia io che mio marito cerchiamo di ritagliarci degli spazi in solitudine, ma io devo sbrigare un sacco di questioni mediche e quindi alla fine le mie ore di "libertà" le passo tra dentista, fisioterapista, visite mediche... e mi sento in colpa nell'assentarmi altro tempo per fare, che so, shopping... o sport. Lui secondo me non approfitta tanto dei suoi spazi, a volte si mette a fare commissioni, non riposa. Lo vedo distrutto. A me ha destabilizzato questa "crisi post parto" in ritardissimo ma credo sia stanchezza accumulata in tutti questi mesi 24h/24 con la bimba. Il primo anno invece l'ho gestito bene, mi è sembrata una passeggiata gestire un neonato in confronto (non so perché, in teoria è più stancante). Il mese prossimo la bimba inizia il nido, io rientro al lavoro e prenderemo una babysitter magari per uscire una sera al mese noi due, quindi spero che le cose migliorino... io spero di finire al più presto con queste questioni di salute così magari 2 h al mese le riesco a dedicare allo yoga o al teatro, che erano i miei due hobby prima della nascita della bimba...
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa TOP Dicembre 2017 Torino
    Federica ·
    • Segnala
    Ciao Laura, non siete sbagliati, è che da una parte l’arrivo di un figlio sconvolge tutto, in più ci si mette un anno e mezzo tosto per tutti causa covid! Ti posso dire che io sono tornata a lavorare che mia figlia aveva 7 mesi, mio marito lavora su turni e quando non ci siamo mia figlia sta con mia mamma… la sera torno a casa e comunque cose da fare a casa ci sono sempre quindi alla fine non stacchi mai! Quando si può cerchiamo di organizzare qualche uscita io con le mie amiche o lui con i suoi amici per staccare un po e l’altro tiene nostra figlia, se no usciamo in 3…. Ma ovvio con questa situazione le uscite si sono ridotte al minimo, anche perché mia mamma già mi tiene mia figlia in settimana quando siamo a lavoro quindi non mi va di chiederle di tenerla anche solo per una serata io e lui… oltre al fatto che ci sentiremmo in colpa 😓 cerca magari di organizzare con qualche amica anche solo per un caffè o una cena, vedrai che ti sentirai meglio!
    • Rispondi
  • Matilde
    Sposa Precisa Settembre 2020 Brescia
    Matilde ·
    • Segnala
    Anche io ho avuto con entrambe le mie figlie delle crisi post parto in ritardo, verso i loro 8 mesi. Per me il primo passo è stato iscrivermi in palestra e anche rientrare al lavoro… mandatela al nido se vi è possibile e ricomincia un passo alla volta a fare le cose che ti piacciono. Basta anche un paio d’ore alla settimana. Forza, vedrai che a poco a poco tutto ti sembrerà in discesa!
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa VIP Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Sì usciamo anche tutti e tre, ma non so cosa mi succeda, mi sento proprio distrutta fisicamente. Quando era piccolina (fino ai suoi 14 mesi) paradossalmente stavo bene (anche se mi svegliavo 3000 volte a notte), forse è la stanchezza accumulata, o sono un po' giù e vedo tutto nero e non le cose come sono in realtà. Forse mi organizzo male, e siccome mi sento in colpa nei confronti di mio marito (lui non mi dice nulla ma lo vedo stanco) non riesco a prendere del tempo per me. Se invece pulisco un po' con la bimba in casa mi sento in colpa perché non le sto dedicando tempo... non riesco a spezzare questi circoli viziosi. Poi mi mancano le uscite a due con mio marito (non dico chissà quante, ma neanche una in un anno e mezzo non credo sia molto normale), anche per questo prenderemo la babysitter (ovviamente mi sento in colpa anche per questo). Forse cercheremo anche qualcuno che ci aiuti con il grosso delle faccende ogni tanto. Ancora non abbiamo trovato equilibrio nella nuova situazione di famiglia a 3! Siamo un disastro... speriamo di trovarlo prima che nostra figlia compia 18 anni
    • Rispondi
  • Carmen
    Sposa Master Settembre 2020 Napoli
    Carmen ·
    • Segnala
    Io sono del parere che da genitori non si fanno errori, soprattutto con il primo figlio, ma forse state o avete dato la priorità a cose che potevano passare in secondo piano? Tipo quando dici che state o a pulire o con la bambina, magari anziché pulire potreste uscire tutti insieme e le pulizie le fai un altro giorno. Oppure non riesci a fare qualcosina da sola con la bambina in casa? Mio figlio ora ha tre mesi, noi viviamo all'estero e quindi come voi lontano dalle famiglie, però cerchiamo di ritagliarci comunque del tempo per noi, facciamo sport, passeggiate, andiamo fuori e mio figlio non è neanche uno di quei bimbi che dorme tutto il giorno! Cerca di essere un po' più rilassata, metti te stessa davanti e poi tutto il resto, magari oltre alla babysitter potreste cercare qualcuno che vi aiuti con le faccende in casa, così potrete passare anche un po' di tempo tutti e 3 insieme. Sono consigli e so che nella pratica non è facile, ma provaci! Dai importanza a te prima di tutto 😊
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti