COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Topic chiuso

A
Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania

È giusto fare un figlio se non si può permetterselo o accudirlo?

Astrid, il 22 Maggio 2016 alle 22:33 Pubblicato in Future mamme 0 56
Salvato
Ciao ragazze,stasera io ed FM eravamo a cena dai miei e abbiamo iniziato un ragionamento parlando di figli e vorrei sapere il vostro parere e le vostre esperienze.Il discorso è iniziato perché ho nominato un'amica che ha avuto una bambina 2 anni fa.Lei e suo marito lavorano tutto il giorno,così la bimba sta sempre con la nonna di lui,che ha 80 anni.Ora,secondo voi è corretto mettere al mondo figli ed "obbligare" nonni/bis-nonni/zii/ o quant'altro a crescerli al posto dei genitori?Tutti noi eravamo d'accordo che NO,un bambino deve stare con i genitori.Ovvio,ogni tanto,ci mancherebbe che non può andare dai nonni,zii,ecc ma non dev'essere la quotidianità!Altrimenti un figlio che lo fai a fare se non lo puoi accudire?Non diventa solo ed esclusivamente un discorso egoistico?Al giorno d'oggi però,se entrambi i genitori non lavorano spesso è difficile mandare avanti una famiglia.Allora,anche qui,è giusto fare un figlio sapendo che hai difficoltà a mantenerlo economicamente?Io credo di no.Purtroppo,penso che ormai un figlio sia un "lusso" che bisogna potersi permettere.Io ed FM non abbiamo figli ma siamo abbastanza fortunati perché,nel momento in cui ci sarà,dovremmo riuscire a gestircelo da soli senza problemi.Io lavoro dal lunedì al venerdì,FM è vigile del fuoco e,facendo i turni lavora di giorno 1 o 2 giorni al massimo.Entrambi siamo a tempo indeterminato e avremo la possibilità di godere sia della paternità che della maternità e quindi alternarci a curare il piccolo senza difficoltà.Credo sia la soluzione più giusta.Ad ogni modo,non potremmo lasciarlo a nessuno in quanto i miei non sono ancora in pensione e la sua famiglia abita lontano da noi.Sono contraria agli asili nido (ritengo i bimbi troppi piccoli) e per pagare una babysitter faccio prima a stare a casa io (in quanto poi dovrei dare il mio stipendio a lei).Cosa ne pensate voi?Un abbraccio a tutte!

56 Risposte

Ultime attività da Astrid, il 24 Maggio 2016 alle 00:34
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala
    Sono sicurissima che giustamente i bambini abbiano bisogno di socializzare,la cosa del nido è una fissa mia.Non credo che riuscirei ad affidare il mio bambino di pochi mesi a degli estranei.Con quello che si sente oggi,poi..Diciamo che,se proprio devo scegliere,tra la baby-sitter e il nido scelgo la prima Smiley smile
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala
    Sì certo in effetti,è vero che buona parte dello stipendio lo dai alla tata ma non perdi il lavoro,si tratta comunque di pochi anni in cui si ha bisogno una persona,diciamo a "tempo pieno".
  • S
    Sposa Curiosa Agosto 2016 Verbania
    Sabrina ·
    • Segnala
    Ciao Astrid, sn pienamente d'accordo con te. Io e il mio Fm abbiamo una bimba di 5 anni e fin da prima che arrivasse avevamo entrambi le idee chiare su come crescerla e soprattutto sul fatto che i figli se decidi d farli t prendi tutte le responsabilità, senza poi delegare nonni,zii o altre persone! I nonni sn essenziali nella vita d nostra figlia ma è giusto che facciano i nonni nn che prendano il posto dei genitori,l educazione sta ai genitori insegnarla! purtroppo ho perso il lavoro quando la piccola aveva 3 anni e quando lavoravo ho assunto una tata e nn m pento minimamente della mia scelta!
  • Hell
    Sposa VIP Settembre 2016 Savona
    Hell ·
    • Segnala
    Sono totalmente d accordo con te, ormai un figlio è un lusso. Al momento non ci ho nemmeno pensato, anche se FM voleva, perché lavorava solo lui e non mi pareva il caso...ora lavoro anche io e se la cosa diventa stabile e seria possiamo pensarci, anche perché facciamo entrambi i turni!
  • Sara
    Super Sposa Settembre 2017 Cagliari
    Sara ·
    • Segnala
    Sono perfettamente d'accordo con te!Noi rinunciamo a tanto. .ma cresciamo noi nostro figlio..al massimo i nonni lo controllano una o due ore a settimana..in casi eccezionali!
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala


    Io sono assolutamente d'accordo con te tranne sul fatto che i nonni non possono offrire niente al bambino.Io sono stata cresciuta dai miei genitori,mia mamma era casalinga ma ogni tanto andavo dai nonni e dalla pro-zia,mi sono sempre divertita.Anche solo giocando all'aperto o aiutando a raccogliere le zucchine nell'orto.Penso che i nonni siano figure importantissime,il mio discorso riguardava i genitori che pretendono che i loro figli crescano coi nonni,piazzandoli a loro tutti i giorni.Per quanto riguarda il discorso economico,sono assolutamente d'accordo e non concepisco chi li mette al mondo senza potergli offrire un'esistenza per lo meno dignitosa.Poi rispetto il parere di tutte.

  • A
    Sposa Saggia Giugno 2018 Milano
    Amanda ·
    • Segnala
    Cara, credo che il tuo discorso sia molto articolato e offra diversi spunti di riflessione, per quanto mi riguarda penso che sia assolutamente fuori luogo fare un figlio per "incollarlo" ai nonni, anche se sono nonni giovani e volenterosi. Se fai un figlio devi essere in grado di gestirlo, o lo curi tu, o lo mandi all'asilo o paghi la babysitter..trovo assurdo chi mette al mondo figli e poi lascia che siano i nonni a doverseli gestire dimenticando che i nonni ancora prima di essere nonni sono una coppia, sono lavoratori o pensionati con il diritto di godersi il loro tempo libero e la loro pensione. Un conto è l'emergenza, l'eccezione, solo in quel caso posso giustificare il fatto di lasciare il pargolo ai nonni, per il resto no. E questo nell'interesse dei nonni stessi. Poi anche nell'interesse dei bambini trovo sbagliatissimo non farli socializzare in un contesto come quello del nido, i bambini devono stare con i bambini, imparare a cavarsela, a difendersi, a giocare con soggetti della loro età..stare con i nonni è troppo riduttivo al giorno d'oggi..lo stacco generazionale è assolutamente eccessivo ed i bambini devono essere stimolati nel modo più idoneo anche in base alle nuove correnti di pedagogia e psicologia infantile che vengono applicate negli asili. Cosa potrà mai offrire un nonno al bimbo, pur con tutta la buona volontà possibile, se lo deve seguire ogni giorno? Il giro al pacchetto? Il cartone animato? Per carità va bene...ma al giorno d'oggi serve molto di più a mio avviso.Per quanto riguarda il lato economico, beh sarò contro corrente ma trovo che chi fa figli dicendo i figli sono un dono e vanno accolti anche se la situazione economica non è delle migliori compia in verità un atto più di egoismo che di amore. Il mondo è già sovrappopolato di suo, non dobbiamo mettere al mondo figli a tutti i costi, dobbiamo metterli al mondo solo se possiamo garantirgli un futuro sicuro e sereno. E quello che serve oggi non è quello che serviva 30 anni fa, il mondo va in fretta e le esigenze sono sempre di più..e non parlo del vestito firmato o dell'ultimo modello di iphone ma parlo di tutte quelle esperienze che formano il bambino e l'individuo che sarà. Io e Fm per ora siamo sicuri di non volere bambini ma abbiamo già deciso che qualora cambieremo idea ne metteremo al mondo uno solo se avremo un'entrata mensile certa di almeno un certo tot (che già abbiamo individuato) perché con quell'entrata saremo in grado di offrire a nostro figlio determinate cose non essenziali ma secondo noi necessarie per la sua formazione ed il suo futuro (istruzione, sport, corsi di lingua, corsi di musica, esperienze varie, viaggi, possibilità di studiare all'estero, possibilità un domani di pagargli il matrimonio, la casa ecc)..poi ovvio che la certezza nessuno può averla specialmente ora con i posti di lavoro che si perdono e tutto il resto ma in quel momento dovremo avere almeno una "ragionevole certezza" di potergli offrire queste cose. Poi lui potrà scegliere se usufruirne o meno, noi non imporremo nulla, ma se vorrà dovrà avere la possibilità di goderne. Poi ognuno fa le sue scelte, questa (se mai vorremo un bambino) è la nostra.
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala


    No no no,certo no,son d'accordo su questo.Io ed FM lavoriamo entrambi e nessuno dei due smetterà.Siamo fortunati perchè penso riusciremo facilmente a gestirlo da soli per via dei suoi turni (il problema potrebbe esserci 1 o al massimo 2 giorni a settimana).Viviamo al nord e sarei folle a mollare il lavoro.

  • Kati
    Sposa Master Giugno 2017 Savona
    Kati ·
    • Segnala


    beh si, su questo hai ragione! sono d'accordo, non si obbliga nessuno...per questo esistono i nidi.

    Io ho deciso che quando arriverà un bambino chiederò di lavorare mezza giornata fino all'anno del bambino, mia suocera mi ha detto che al mattino lo terrebbe lei, che le farebbe piacere. Altrimenti avrei comunque utilizzato la carta asilo nido o baby sitter.

    Ma rinunciare ad avere dei figli perché sia ha la fortuna di lavorare, su questo non sono d'accordo. Tutto qua.

  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala


    Io credo che il ragionamento più corretto l'abbia fatto una ragazza rispondendo a questo post dicendo che se i genitori lavorano e hanno intenzione di affidare i bimbi ai nonni,forse sarebbe il caso prima di parlare con loro per sapere se sono disponibili a tenerli.Moltissimi nonni non vedono l'ora di curare i nipoti,ma non è sempre così.A parte la signora di 80 anni che ho citato,ho conosciuto personalmente nonne che erano "obbligate" a tenere i nipoti tutto il giorno per via che i genitori lavoravano.Li adoravano,ovviamente,li tenevano con piacere,ma non c'era giorno che non ripetevano "Non ce la faccio più,sono stanca,voglio bene ai bambini ma sono piccoli e sono pesanti e io ormai ho una certa età".Allora mi chiedevo,è giusto obbligare una persona,che magari ha una certa età,ha anche degli acciacchi a tenerti i bambini tutto il giorno perchè tu vuoi ampliare la famiglia.Per me no.Comunque ognuna ha il suo parere,ci mancherebbe.Smiley smile

  • Kati
    Sposa Master Giugno 2017 Savona
    Kati ·
    • Segnala

    Se tutti facessero il tuo ragionamento, in Italia (e nel mondo) non nascerebbero più bambini.

    Hai detto bene: tu sei fortunata. Per cui io che non lo sono non posso mettere al mondo un figlio? non sono per nulla d'accordo con il tuo pensiero, ma si tratta unicamente del tuo punto di vista (rispettabilissimo).

    Io ed FM lavoriamo. Usciamo di casa alle 7:30 e rincasiamo alle 18:30, e non abbiamo nessuna intenzione di rinunciare ad ampliare la famiglia.

    Con l'aiuto della nonna, gli zii e si, anche il nido, ce la faremo.

    Se tu non avessi avuto la fortuna che hai, probabilmente avresti fatto lo stesso ragionamento di molte di noi. O forse no. Di fatto, i genitori che lavorano si fanno un mazzo tanto per esserci sempre! un applauso a loro!

  • Memole
    Super Sposa Giugno 2016 Catania
    Memole ·
    • Segnala
    Ciao ! Onestamente penso anche io che non sia bello fare un figlio e farlo crescere con la famiglia invece che con i genitori , ma almeno non sono estranei ! Non si può rinunciare a fare figli per lavoro! Io faccio un Partime e lavoro nei festivi , fm fulltime e weekend a casa , abitiamo lontanissimi dai genitori( noi al nord e loro al sud) anche io penso spesso ma che vita di mer... Farei ?Però dovrei lasciare solo 4/5 ore al giorno un eventuale bambino al nido/baby sitter ecc dal lunedì al venerdì , nel weekend ci sarebbe fm. Diciamo che ognuno ha la sua storia a se e purtroppo al giorno d'oggi non possiamo farci nulla. Comunque io sono cresciuta dai nonni perché i miei lavoravano tutto il giorno tranne i weekend e sono venuta su bene ugualmente e amo la mia famiglia Smiley smile
  • Anna
    Sposa VIP Giugno 2016 Catania
    Anna ·
    • Segnala

    Io penso che un bimbo nn è un lusso ma una gioia stratosferica... penso pure che la vita è troppo esageratamente cara (pannolini che costano un botto, omogenizzati da urlo e vestiti firmati...) però una volta tutto questo nn c'era... gli omogenizzati si preparavano in casa... nn richiamo il pannolino di stoffa perchè nn è il caso ma ci sono anche pannolini economici che nn portano disturbi ai bambini... e poi i vestiti... che cacchio "gli compri a fare" un paio di scarpine da culla "Alviero Martini" (giusto per citarne una) che ti costano 100 euro per poi il mese dopo riporle nel dimenticatoio? morale della favola.... un bimbo nn è un lusso, sono i genitori che lo fanno diventare tale... e poi togliamoci qualche vizietto e si risparmierà un sacco! per quanto riguarda il discorso nonni e zii invece in parte ti do ragione... però è anche vero che nn puoi "scegliere" o il lavoro o il bimbo.... se mamma ti tiene tuo figlio x mezza giornata nn penso muoia nessuno, anzi potrebbe farle solo piacere! e tutto ciò, calcola, che sarà solo per il primo anno...e neanche... perchè avrai diritto alla maternità almeno fino all'allattamento regolare... poi lo porterai da mamma, da zia o da chiunque sia e poi inizierà l'asilo......ad ogni modo--------> IO NN VEDO L'ORA!!

  • S
    Sposa Precisa Settembre 2015 Brescia
    Sara ·
    • Segnala

    Sulla babysitter mi trovi abbastanza d'accordo, sul nido no e ti porto la mia esperienza: io non ho i genitori e mia suocera vive altrove, per cui, quando è arrivato il nano (ed è arrivato solo ed esclusivamente quando tutti e due avevamo in mano un indeterminato o comunque uno stipendio tale da far mangiare noi, lui e pure i nostri sfizi), non c'è stato molto margine di scelta, a nove mesi il nido.

    All'inizio restava fino alle 2, poi, l'anno successivo e a tutt'oggi che va all'asilo fino alle 16,30. Lui è sempre stato felicissimo, ha imparato bene a socializzare, ma soprattutto: gli sono state insegnate cose che io non avrei saputo insegnargli con i "trucchi" giusti (che scoperta illuminante quando ci hanno spiegato che poteva giocare coi tappi degli omogeneizzati! E chi ci avrebbe pensato da solo?), e ha consentito a tutti noi di avere voglia di stare insieme.

    Per come siamo noi, tutto il giorno insieme tutti i giorni diventerebbe pesante, anche perché appunto siamo un nucleo piccolissimo e non avremmo nonni/zii/cuginetti con cui spezzare la routine. Trovarci invece insieme la sera e i finesettimana è una cosa che desideriamo tutti e ce la godiamo tantissimo.

    Per il resto, mi trovi d'accordo su tutto.

  • S
    Sposa Abituale Settembre 2016 Roma
    Sara ·
    • Segnala
    Credo non si debba esagerare nè in un senso nè nell'altro... se non si ha una situazione economica tale da garantire una vita dignitosa ai propri figli è un conto, ma molti ritengono di dover assicurare anche il superfluo per crescere dei figli, ossessionati da un consumismo che anni fa non esisteva a tali livelli (e i figli probabilmente si tiravano su molto meglio e meno viziati...). Sento potenziali genitori preoccuparsi di non potersi permettere le uscite ogni sabato sera, inorridire di fronte all'idea di riutilizzare per il secondo figlio magari abitini o giochi del primo, li vedo spendere cifre folli in vestiti o gadget elettronici ma affermare di non potersi permettere un figlio... Diciamo che in molti casi si tratta di questioni di priorità e spesso si privilegia il piacere effimero e temporaneo o queste pseudo esigenze consumistiche. Il mio fm è cresciuto con due fratelli, un solo stipendio (medio basso...) in casa e tuttie tre i fratelli hanno studiato e oggi sono ragazzi con una buona posizione lavorativa, guadagnata grazie all'impegno e sacrificio loro e dei loro genitori che gli hanno garantito un'istruzione fino alla laurea (ovviamente scuole e università pubbliche). Certo da piccoli si passavano i vestiti, non hanno fatto vacanze all'estero, il primo telefonino vecchiotto le hanno avuto a 17 anni, la macchina in casa si cambiava ogni 15 anni... ma non gli è mai mancato nulla di fondamentale e son cresciuti tutti e tre benissimo e consapevoli del valore di ciò che hanno conquistato. Per quanto riguarda invece le esigenze lavorative dei genitori, sono d'accordo che sia importante e necessaria una forte presenza dei genitori nella vita dei figli ma farli andare al nido o lasciarli quando necessario a nonni o zii (se si hanno e se sono disponibili ovviamente) è anche un modo per farli socializzare presto e abituarli a stare con persone diverse da mamma e papà.... i miei nipoti che sono andati prestissimo al nido sono bambini tranquilli e socievoli, quelli rimasti solo con la mamma fino a 3 anni sono sempre stati più capricciosi e piagnucolosi... ovviamente non è una regola e magari è dipeso solo dal carattere, ma è per dire che non è nemmeno detto che abituare presto dei bimbi a stare lontano dai genitori sia una cosa negativa, ha anche dei risvolti positivi... anche in questo caso ovviamente è questione di equilibrio, se entrambi i genitori lavorano 15 ore al giorno tutti i giorni è ovvio che diventa difficile conciliare lavoro e cura dei figli ;-)
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala


    Sono completamente d'accordo con ciò che hai scritto.Qui forse qualcuno non ha capito che non sto giudicando nessuno ma ho espresso come la penso io chiedendo un confronto.Non ho aggredito nessuno,mi sembra.Ad ogni modo,ripeto,il mio parere,da non-mamma è uguale al tuo.

  • D
    Sposa TOP Settembre 2016 Como
    Daniela ·
    • Segnala

    Io penso che un figlio sia un individuo non un diritto o una cosa da fare perchè si deve e la fano tutti quaindi se non si hanno le possibilità economiche per mantenerlo nè il giusto tempo da dedicarlgi allora non si dovrebbe farlo secondo me; io di figli non ne voglio ma anche se ne volessi non li farei perchè io per lavoro sono fuori casa dalle 6 e mezza del mattino alle 8 di sera ( quando va bene) e fm rientra come minimo alle 21 ( e molte sere per lavoro sta fuori con il clienti a cena ecc e torna a notte fonda) ..cosa farei a fare un figlio? per vederlo il sabato e la domenica?

  • Silvia
    Sposa VIP Luglio 2017 Milano
    Silvia ·
    • Segnala
    Non ho ancora figli ma condivido appieno il tuo discorso..
  • Silvia
    Sposa VIP Luglio 2017 Milano
    Silvia ·
    • Segnala
    Secondo me non si può generalizzare così ed essere categorici... I miei hanno sempre lavorato entrambi e io e mio fratello siamo cresciuti benissimo ugualmente. Io so già che quando avremo bambini (perché è un nostro desiderio) non ci sarà possibile stare con loro tutta la giornata. Io e il mio fidanzato lavoreremo entrambi dal lunedì al venerdì, sicuramente mi farò la maternità anche facoltativa per stare con il bambino il più possibile ma poi dovremo lasciarlo all'asilo nido/baby sitter. Non ci vedo niente di male.. I miei lavorano e i miei suoceri vivono in Liguria. Se dovessi seguire il tuo discorso non dovrei fare figli.. Questo è il mio punto di vista!Smiley smile
  • A
    Sposa Precisa Maggio 2016 Trapani
    Aloha ·
    • Segnala
    Avere un figlio non è lusso ma la gioia più grande che una coppia possa vivere. Beata te che ti riesci ad organizzare e non "scaricare" tuo figlio ad altri quando li avrai... Poi è anche vero che sono cose che non puoi assolutamente programmare dicendo "quando avrò un figlio farò" perché i figli sconvolgono la vita... Io ho un figlio da 10 anni e santo il mio ex suocero e la sua compagna (lavorano entrambi nella loro pizzeria e sono fortunata che abbiano possibilità di aiutarci)! Mio figlio non era programmato ma è capitato e ben venga!! L'ho accettato a braccia aperte e quando sono rimasta da sola con lui (aveva un anno e mezzo) non avevo scelta: o lavoravo per mantenerlo o andavo sotto un ponte... Mi sono rimboccata le maniche e mi sono data da fare... Suo padre non è mai stato affidabile quindi non potevo assolutamente contare sul suo aiuto... Ho tenuto il mio lavoro full time a tempo indeterminato (e grazie a dio che lo avevo!!!), buon stupendio e avanti di sacrifici... Il nonno di mio figlio e sua compagna sono stati molto importanti per noi, ci sono sempre stati e se non ci fossero stati loro non so che fine avremmo fatto io e mio figlio... Il bambino è sempre andato al nido e scuola materna. E secondo me è giusto che ci vadano perché li comunque frequentano i bambini di loro età, fanno le attività affatto a loro e mio figlio si è sempre divertito, ha imparato molto e in ogni sezione le maestre sono state stupende! Se non avesse frequentato queste scuole allora sì che obbligavo i nonni a occuparsi di lui ma frequentando le scuole Fino alle 15.30, i nonni si occupavano il minimo di lui... E poi sai che noia per i bambini vivere la quotidianità sempre nel stesso ambiente e sempre con al stessa persona, senza avere la possibilità di confrontarsi con i suoi coetanei nelle varie situazioni! La vita di oggi non è più come una volta: mollo il bambino nel parco e via di giochi... Non li mandi più nemmeno sotto casa per strada per chi purtroppo, come me, non vive in campagna e non ha un bricciolo di giardino (eppure viviamo in un paesino in montagna!)... Eh fossero i tempi come quelli che vivevamo noi da piccoli sarebbe tutto più semplice! Ma purtroppo i tempi sono cambiati... Non puoi giudicare nessuno, non puoi giudicare me che lavoro tutto il giorno (weekend compreso) per non far mancare niente a mio figlio è per far fronte alle spese e mi faccio aiutare dal mio ex suocero, come non puoi giudicare altre famiglie che si fanno aiutare da altre persone per accudire i loro figli... Ben venga chi ha la possibilità di fare part time e occuparsi da soli dei propri figli... Ma non tutti possono farlo, allora che facciamo? Non facciamo più figli? Per giudicare certe situazioni bisogna viverle, se non le hai vissute, non pensare nemmeno di pensare cosa sia giusto e cosa sia sbagliato per quella famiglia. Mio figlio è felice, gli ho insegnato il valore della famiglia e il valore del lavoro e anche dei soldi. Sa che non ci sono durante il giorno perché la nostra famiglia bisogna mandarla avanti, non siamo ricchi quindi si fa quel che si può. Sono fortunata perché nonostante tutto ho un figlio in gamba: se vuole un lego costosissimo piuttosto che pretenderlo da me, dal papà o dai nonni, si impegna a fare la colletta dei suoi soldini per comprarselo...io ora sono incinta e a casa dal lavoro, ovvio che sia per me che per mio figlio è molto più bello io fatto che io sia a casa sempre, occuparmi di lui e dei suoi compiti, cucinare, lavare e avere pure il tempo di portarlo a mangiare un gelato, fare una passeggiata... Sarà dura rientrare al lavoro quando sarà il momento e avrò il cuore spezzato nei confronti di entrambi i figli, ma se avrò la possibilità di cambiare il lavoro e trovare qualcosa più adatto alle esigenze della mia famiglia ben venga! Ma nella nostra zona cambiare il lavoro è difficile... So che avrò il supporto del mio marito sempre ma ci sono molte cose da valutare. Vero, io vorrei una squadra di calcio in casa ma siamo anche consapevoli che avendo entrambi un lavoro a tempo pieno non possiamo permetterci tanti figli... Dipende tutto dalla situazione futura, magari lui diventerà ricco e io potrò permettermi lavori anche precari part time (perché fare la casalinga a tempo pieno non ce la farei mai!!!!).... Che dire, sono d'accordo con te che costringere una vecchietta di 80 anni a badare a 3 figli non sia cosa giusta e quando questa signora non c'è la farà più farà passi indietro... Ma è una situazione che io personalmente non conosco quindi non posso dire la mia... Io ora vedo che, essendo a casa e occupandomi io di mio figlio, il suo nonno e la sua compagna soffrono per la mancanza di mio figlio (eppure viviamo nella stessa casa!) ma non aver tra i "piedi" tutti i pomeriggi il bambino, per loro manca qualcosa.... Vero, sono più liberi e meno vincolati ma sono sempre qui che lo cercano, mio figlio ha sempre un motivo per andare da basso e suonare alla loro porta... Per me va bene Smiley smile sono preoccupata per quando sarà pronta la nostra casa e dovremmo traslocare! Soffriremo tutti ma sono cose che dobbiamo fare... Io ti auguro che tutto vada nella tua vita per come hai programmato e che non ti debba mai trovare davanti ai imprevisti e essere costretta a contare sul aiuto degli altri... Se riuscite a vivere contando solo su voi stessi, beh, fortunati!! In bocca al lupo!
  • M
    Sposa Master Giugno 2015 Firenze
    Monica ·
    • Segnala
    Sicuramente quando si decide di avere figli, bisogna tenere conto dell'organizzazione familiare e lavorativa. Se si intende continuare a lavorare o affidarli ai nonni o al nido per un certo periodo di tempo al giorno. Se ci sono nonni disponibili o i soldi per mandarli al nido. Ma non è solo questo, perché i figli crescono e con loro crescono le esigenze ed i soldi che servono a soddisfarle. E non parlo di scooter o mega telefonini, ma semplicemente di istruzione. Dalla prima media i libri si pagano e poi le tasse universitarie sono un salasso. I nostri figli hanno 22 e 19 anni e so di cosa sto parlando. Quindi è vero che a troppo pensarci, non si farebbero mai, ma pensare di crescere i figli col cuore e la capanna risulta complicato. Naturalmente è una mia opinione personale per quella che è la mia esperienza.
  • A
    Sposa Precisa Giugno 2017 Agrigento
    Andrea88 ·
    • Segnala
    I miei hanno sempre lavorato entrambi...io da piccola fino ai 7/8 anni i finita la scuola ero quasi sempre da nonni e zii...non ci si poteva permettere una baby sitterPoi verso i 9 anni stavo tranquillamente a casa da sola...con mio fratello di 5 anni...sono cresciuta lo stesso...consapevole dei sacrifici che hanno fatto i miei genitori per darmi quello di cui avevo bisogno...non lo vedo come egoismo...il bisogno di avere una famiglia è una cosa naturale...di certo non puoi obbligare i parenti a tenerti i figli i miei parenti sono sempre stati contenti di avermi "tenuta" quando c'era bisogno
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala


    Concordo assolutamente con te.Non sono d'accordo con chi dice che i figli non si devono progettare e che debbano essere lasciati al loro destino.Mi sembra sia troppo comodo mettere al mondo dei bambini e poi farli mantenere dai nonni in tutto e per tutto.Se sono loro a fare qualche pensierino o dare un aiuto di loro spontanea volontà è un conto.Pretenderlo,anche per me è inaccettabile.Io la penso così.

  • D
    Sposa VIP Giugno 2016 Milano
    Dani ·
    • Segnala
    No.se non si hanno soldi e tempo è inutile.
  • V
    Sposa Saggia Settembre 2017 Roma
    Valentina ·
    • Segnala
    Premetto che io non affiderei mai un figlio a mia madre, ma ci sono nonni giovani in salute e in gamba che si prendono cura volentieri e con allegria dei propri nipoti. Quando io ero piccola mia nonna aveva 50 anni e io adoravo stare con lei.
    Detto questo, io vengo da una famiglia dove mia cugina (part time precaria) e suo marito (precario) hanno fatto 3 figli che vengono mantenuti in tutto e per tutto dai nonni. Senza di loro non ci sarebbero i soldi neanche per fare la spesa.
    Per me questo è inaccettabile, se non ci sono i soldi per mantenerli i figli non si fanno. Noi non abbiamo parenti ai quali desideriamo affidare eventuali figli, FM lavora da casa, io sono in fase di transizione ma spero di assestarmi su orari da ufficio classici, in qualche modo faremo.
  • C
    Sposa Abituale Maggio 2017 Roma
    Chiara ·
    • Segnala


    No in realtà l'hai espresso benissimo, è un ragionamento molto maturo! poi certo se si risponde solo per fare polemica, diventa difficile anche riuscire a spiegarsi! Smiley xd

  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala
    Trovo il tuo ragionamento correttissimo.È proprio quello che cercavo di dire e magari ho espresso male.Sicuramente i nonni adorano i nipoti e si prendono cura volentieri di loro ma non credo sia giusto "costringerli",anche perché,come dici tu,hanno tutto il diritto anche a stare un po' tranquilli.Nemmeno io smetterò di lavorare,come te,non riuscirei a stare a casa a fare la casalinga,ma grazie al cielo il mio FM fa un lavoro che ci permetterà di alternarci senza troppi problemi,quindi quando non ci sono io starà col suo papà.Smiley winking
  • C
    Sposa Abituale Maggio 2017 Roma
    Chiara ·
    • Segnala

    Secondo me non è giusto lasciare i propri figli ai nonni. Io sono dell'idea che loro, in primis, abbiano tutto il diritto di godersi la propria pensione. Si deve sempre ragionare sulle conseguenze, mi spiego: voglio avere un figlio ma devo lavorare quindi sarebbe opportuno parlare prima con i nonni/zii e capire se loro potranno darci una mano.

    E' chiaro che se due genitori sono ossessionati dal fare carriera e devono lavorare 15 ore al giorno a questo punto no, i figli non li fare proprio. Il discorso cambia se, a prescindere dalla carriera, fai un lavoro che ti porta via tanto tempo. Lì io penso che sia giusto fare figli, se li vuoi, ma coinvolgendo anche chi ti dovrà tenere il pupetto Smiley tongue

    Comunque io personalmente, anche potendo scegliere, continuerei a lavorare (con orari umani), anche se lo stipendio se ne va in babysitter. Alla fine lavorare ti fa "evadere", penso che dopo un po' impazzirei a stare sempre a casa!

  • Loredana
    Sposa TOP Giugno 2016 Lecce
    Loredana ·
    • Segnala
    Io lavoro part time e i miei due figli quando non ci sono li accudiscono i nonni con amore pazienza e grande allegria, sono giovani per fortuna e i miei piccoli sono fortunati perchè i nonni sono una gran risorsa per i bambini (in generale non solo per i miei). Detto questo ti dico un figlio non può essere studiato a tavolino e quando arriverà le vostre vite (e anche le vecchie convinzioni) verranno stravolte (in meglio anche se con tanta fatica)
  • Barbara
    Sposa Saggia Giugno 2016 Monza e Brianza
    Barbara ·
    • Segnala
    Io rispetto tutti !!! Ho specificato se leggi bene che ci sono casi particolari !!!! Però il tuo era un discorso generale !!! Quando 2 genitori lavorano e i figli stanno dai nonni nn e che stanno 24 ore !!!!! Nn ti preoccupare !!!! Chi fa la casalinga può accudire figli ma chi lavora e così !!!! Ed è già una fortuna avere i nonni dato che il nido vista dai 500/700 euro mese !!! Ma c'è chi paga anche questi soldi per amore loro !!!!! Discorso della tua amica sarà lei egoista ma nn per Tt e così !!! Comunque penso ci voglia delicatezza a parlare di queste cose !!! Ci sono donne che purtroppo nn possono avere figli e se dovessero leggere questo topic ..... Nn so!!!! Nn penso siano tutte matte le mamme e i padri che lavorano e lasciano i figli dai nonni o al nido ...anzi magari c'è chi lavora di più apposta per loro !!!! Piuttosto questo discorso fallo alle mamme che lasciano il figli in giro per andare a fare shopping per andare al cinema per andare a cena con le amiche o alle terme !!!!!!
  • A
    Sposa Saggia Settembre 2016 Verbania
    Astrid ·
    • Segnala
    Non è questione di capire molto di più quando sarò mamma,è questione di opinioni diverse.Rispetto la tua è sei pregata di fare altrettanto.Non c'è nulla di male a farsi aiutare da nonni e zii ma credo anche che un figlio non vada messo al mondo così a caso,ma ragionando se si ha la possibilità di accudirlo e occuparsene al meglio.Tornando al discorso della mia amica:obbligare una donna di 80 anni a prendersi cura di una bambina così piccola (che tra l'altro é molto capricciosa) non lo trovo corretto. Lei stessa mi ha detto:"la nonna di mio marito non ce la fa più!"..Eh beh..
  • Silvia
    Super Sposa Giugno 2016 Cremona
    Silvia ·
    • Segnala
    E vero che e un lusso pero la società che ce lo impone. Quindi io e fm abbiamo deciso che quando arriverà si vedrà cosa fare certo i nonni sono preziosi perche senza di loro i figli non si farebbero piu. E se io dovessi perdere il lavoro non mi importerebbe perche la famiglia e al primo posto e faremo con quello che abbiamo. Basta avere le cose necessarie sia per noi che per il bambino che arrivera. Delle cose futili si può fare a meno. Io la penso cosi.

Articoli che potrebbero interessarti