Marcella
Napoli

Figlio unico per scelta

Marcella, il 7 Giugno 2020 alle 23:17 Pubblicato in Future mamme 0 34
Salvato
Rispondi
Ciao a tutte, sono mamma di un bimbo dolcissimo di 3 mesi arrivato senza difficoltà al secondo tentativo nonostante avessi un ciclo molto sballato ed ovaio micropolicistico.
Ho avuto una gravidanza molto difficile con embolia polmonare alla 10 settimana e perdite di sangue molto frequenti che mi mandavano in panico ogni volta, un parto cesareo programmato da me richiesto che si è concluso con anestesia totale dopo 5 tentativi di spinale non riusciti, un allattamento da incubo concluso dopo 2 mesi a causa di una brutta mastite e diversi interventi per aspirare il pus formatosi con l'ascesso. Diciamo che ho avuto mille imprevisti durante il percorso ed io sono talmente traumatizzata che ho deciso che mio figlio resterà figlio unico. Ho troppa paura che possano succedere le stesse cose con una seconda gravidanza e preferisco evitare del tutto. Inoltre ho perso il controllo del mio corpo per molti mesi a causa delle frequenti visite mediche ed ora non riesco neanche a pensare di riprendere rapporti con mio marito. Mi dà fastidio essere sfiorata.
Spero tanto di poter elaborare il trauma della gravidanza, parto ed allattamento e godermi finalmente mio figlio al 100% e riprendere un rapporto normale con mio marito. Qualcuna con la stessa esperienza?

34 Risposte

Ultime attività da Lilly, il 9 Giugno 2020 alle 19:28
  • L
    Sposa Saggia Agosto 2018 Trento
    Lilly ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Ce la farai Claudia Smiley heart

    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ti mando un forte abbraccio con l'augurio di realizzare al più presto il tuo sogno. 🙏🤞
    E che questa volta sia una gravidanza ed un parto da sogno!
    • Rispondi
  • Claudia
    Super Sposa Maggio 2017 Chieti
    Claudia ·
    • Segnala
    Ciao ti capisco a pieno.. io ho avuto una gravidanza gemellare con esperienza pessima.. venivo già da un percorso pma, alla 9 settimana emoraggie per distacco di placenta, alla 13^ trombosi venosa profonda, alla 18^ entro in travaglio con parto abortivo il primo bimbo il 3/11/19 il secondo il 6/11/19
    Un vero e proprio trauma!
    Ho paura di ricominciare, ho paura di star male, ho paura di soffrire, ho paura di tutto. Ma un figlio, uno almeno lo voglio! Spero di farcela 💪🏼
    • Rispondi
  • Alessandra
    Sposa VIP Giugno 2019 Trento
    Alessandra ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Non dare retta, nessuna è meno mamma solo perché sceglie una strada diversa per l'allattamento. Io ho stroncato subito proprio perché non volevo rischiare ingorghi e robe del genere e alla fine mi è comunque toccato prendere la pasticca per bloccare il latte, non volevano darmela e li ho obbligati io. Alla fine il latte artificiale è stato la mia salvezza e mi ha resa più indipendente. Tornassi indietro riallatterei altre infinite volte con l'artificiale, senza contare che la bimba era in sottopeso e con l'artificiale ha recuperato tutto, anche poco di più del dovuto e ora è una bambolotta ❤️ segui sempre e solo il tuo istinto, anche quando dovrai svezzare ☺️
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Magari avessi sospeso subito. Io ho allattato per 2 mesi ma non direttamente dal seno bensì tirando il latte 8-9 volte al giorno e dandoglielo con il biberon. Poi mi è venuta mastite con formazione di ascesso e sono stata 5 volte in ospedale dove hanno aspirato con un ago abbastanza doppio sangue e pus dal seno che era bollente, gonfio e dolorante. Alla 4 puntura io dissi "aja" perché faceva troppo male ed ero stremata e la ginecologa di tueno mi chiese: signora come lo ha partorito questo figlio? Con il cesareo vero? Alludendo al fatto che non tollerassi il dolore e non avevo avuto un naturale. Guarda che rabbia e che delusione. Ero indemoniata e chiesi di darmi subito le pillole per far andare via il latte. Per 1 settimana intera non ho potuto prendere il braccio il mio bimbo perché mi faceva troppo male il seno. Ed in più ho avuto la febbre.


    Ecco, se tornassi indietro non allatterei neanche un giorno. Pochi giorni prima della mastite quando iniziava a farmi male dissi che non ce la facevo più e volevo smettere e mia madre e mio marito dissero che ero una mamma snaturata a non voler dare più latte materno che ne avevo a volontà. Demonizzando il latte artificiale che poi invece si è rivelata un'ottima alternativa.
    • Rispondi
  • Alessandra
    Sposa VIP Giugno 2019 Trento
    Alessandra ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Infatti, essendo che nessuno può dircelo purtroppo e quindi niente può rassicurarci io non me la sento di rischiare ancora. Tra l'altro l'allattamento per me è stato assurdo, avevo provato ad attaccarla subito dopo il parto, non si attaccava, ho scelto l'artificiale, non mi hanno soppresso la lattazione, è arrivata la montata ed io anche ho rischiato una mastite🤦🏻‍♀️ ho il terrore se ci penso ancora
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao sono d'accordo con te sul fatto che i dolori addominali post cesareo sono il male minore a confronto dei mal di testa e schiena. Io ho preso antidolorifici per circa 3 settimane.
    Neanche io potevo riposare in ospedale perché l'allattamento non si è avviato e sono stata per 4 giorni attaccata al tiralatte per gran parte della giornata o a fare massaggi manuali o ad attaccare il bambino senza successo. Per 72 ore non ho dormito neanche 5 minuti. 😔
    Io penso che oltre alla paura di una seconda gravidanza ci sarebbe anche il senso di colpa per mio figlio al quale priverei tempo ed attenzioni per affrontare millr visite mediche. Per tutta la gravidanza oltre alla visita mensile o bisettimanale col ginecologo, avevo quella dal cardiologo ed ematologo periodicamente a causa dell'embolia polmonare. È vero che una seconda gravidanza potrebbe andar meglio, ma purtroppo potrebbe essere anche uguale o addirittura peggiore della prima. Nessuno ne dà la garanzia.
    • Rispondi
  • Alessandra
    Sposa VIP Giugno 2019 Trento
    Alessandra ·
    • Segnala
    Ciao! Io ho ormai partorito da 8 mesi e mezzo e nonostante questo la paura di un altro parto ancora non è svanita. Io venivo da un aborto al 5° mese di una gravidanza precedente, per cui ho vissuto malissimo quest'ultima dal punto di vista psicologico, finendo così a soffrire di ansia con stati che mi trascino tuttora e che talvolta sono davvero pesanti. Anche io ho partorito con cesareo programmato su autodeterminazione e non è stato affatto facile. Anche io sono finita sotto anestesia totale dopo aver tentato la spinale e durante l'operazione ho perso molto più sangue del previsto, così mi sono risvegliata da cani che mi sentivo come se dovessi morire da un momento all'altro e con dei dolori lancinanti. Le ore successive al parto, in cui le ostetriche venivano a schiacciarmi la pancia per far uscire il sangue, sono state davvero traumatiche per me insieme a tutta la degenza in cui non sono stata lasciata in pace una sola volta, neanche per farmi una dormita. I giorni successivi alle dimissioni ho sofferto per molto di mal di testa fortissimi invalidanti a causa dell'anestesia, i dolori addominali a confronto (seppure molto forti) erano nulla paragonati al mal di testa. Non ce la facevo in nessun modo ad occuparmi della bambina. Ora a distanza di mesi certe volte fantastico un po' su un altro bambino, ma la paura del parto e gli stati di ansia mi bloccano completamente e, quindi, penso proprio che è meglio che io mi fermi qui, in fin dei conti non c'è nulla di male, la gravidanza e il parto, d'altronde, non sono affatto una passeggiata, anzi spesso diventano appunto un rischio grande da mettere in conto. Avere un solo figlio non c'è niente di male, ognuno è libero di prendere le decisioni più sentite ❤️
    • Rispondi
  • Semele
    Super Sposa Maggio 2019 Roma
    Semele ·
    • Segnala
    Io non sono mamma né sono incinta al momento, ma volevo dirti che sei stata molto coraggiosa con questo post. Spesso le donne sentono la pressione di dover vivere a tutti i costi la gravidanza come un momento magico e perfetto, e si sentono giudicate se non è così, quasi come se fosse una colpa stare male.
    E invece è giusto dire che a volte gravidanza e parto sono veri e propri traumi che possono avere effetti profondi e a lungo termine, e sentire che altri sottovalutino questo trauma non fa che peggiorare le cose.
    Ti mando un grande abbraccio, sei una donna forte e sono sicura che con il tempo riuscirai a elaborare il tutto, ma se così non fosse non esitare a chiedere aiuto!
    • Rispondi
  • Naty
    Sposa Saggia Agosto 2018 Cagliari
    Naty ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io mi sono ripresa sia grazie all’aiuto di mio marito, (ricordo che mi teneva la testa tra una poppata e l’altra perché ho allattato esclusivamente al seno e su richiesta e avevo giusto un po’ di sonno 😅🙈) ma anche grazie ad un ostetrico, ostetrica e medici fenomenali che non mi hanno mai giudicata! Per questo ti dico..parla con persone che per te sono risorsa, che non ti giudichino ma sappiano consigliarti per il bene tuo e della tua famiglia e vedrai che piano piano ti sentirai meglio! Te lo assicuro 🥰
    • Rispondi
  • Eleonora
    Sposa VIP Settembre 2021 Torino
    Eleonora ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sì, assolutamente 💜
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sicuramente hai recuperato con il primo una volta guarita. ❤
    • Rispondi
  • Eleonora
    Sposa VIP Settembre 2021 Torino
    Eleonora ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Non è stato per niente facile...
    Con il primo ho creduto davvero di non farcela, che non ne sarei mai uscita.
    Lo guardavo come un estraneo...Con il secondo nulla di più facile, ed in tutta sincerità mi sento un po' in colpa per ciò che non ho dato al primo nei primi mesi di vita.
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Oddio, povera. Mi dispiace tanto per questo parto così difficile. Io ho voluto un cesareo perché nonostante sia un'operazione a tutti gli effetti era più passiva per me che non ero pronta ad affrontare un naturale con tutti gli imprevisti del caso.
    Hai ragione, parlarne fa bene. Ma con persone che possono capirmi, non con le persone a me strette che mi esortano ad essere grata perché alla fine è andato tutto ok. Per me non è andato tutto ok, sono rimasta cmq traumatizzata!
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Seli stata molto coraggiosa. Complimenti!
    • Rispondi
  • Naty
    Sposa Saggia Agosto 2018 Cagliari
    Naty ·
    • Segnala

    Innanzitutto ti abbraccio fortissimo!!..posso capire come ti senti, io ho avuto una gravidanza stupenda ma il parto non è stato semplice per me..mi hanno fatto lo scollamento delle membrane, induzione prima con fettuccia, poi con gel, poi con ossitocina, rottura manuale del sacco, travaglio attivo durato 10 ore, più i due giorni precedenti con le altre contrazioni, fase delle spinte durata dalle 14 alle 20:00 spaccate quando è nato, manovra di kristeller, episiotomia, edema ad entrambe le gambe per via di tante ore in piedi e dello sforzo..il parto non è sempre un’esperienza piacevole e raccontarlo apertamente aiuta tantissimo perché il primo passo è proprio ammettere di non stare bene..datti tutto il tempo di cui hai bisogno non soltanto per elaborare questo “birth trauma”, parlandone senza vergogna e facendoti aiutare se reputi sia necessario, ma anche per riscoprirti come donna e come moglie!Non c’è nulla di male o di sbagliato nel scegliere di avere un solo bambino..è vero quando ti dicono che ogni gravidanza è a sè ma ci vuole del tempo per entrare in quest’ottica..se hai bisogno, noi siamo qui! Tempo al tempo, si sistemerà tutto ❤️

    • Rispondi
  • Eleonora
    Sposa VIP Settembre 2021 Torino
    Eleonora ·
    • Segnala
    Non c'è assolutamente nulla di male!
    Del primo figlio ho avuto una feroce depressione post partum, è stato un incubo!!!
    Mi sono fatta aiutare e ne sono uscita, mai avrei creduto che proprio le donne siano le più cattive nel giudicare...Sì perché sono stata giudicata e molto, ma ce l'ho fatta!!!E ti dirò di più... Di bimbi ne ho due! Con il secondo è stata una "passeggiata".
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Anche a me a lavoro per fortuna sono stati comprensivi ed ho potuto lavorare da casa 2 gg a settimana. Se non mi avessero concesso questa flessibilità sinceramente sarei rimasta a casa con certificato di gravidanza a rischio.
    Ritornerò dopo 1 anno a lavoro e poi mio figlio dovrà andare al nido. Abito all'estero e non abbiamo nessun parente qui. Speriamo di avere tanta energia per poter permettere al bimbo una bella infanzia piena di attività e riprendere il lavoro come prima. E spero anche di avere il tempo di rimettermi in forma. Chiedo troppo?
    • Rispondi
  • S
    Sposa Precisa Ottobre 2020 Mantova
    Sara ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Eh sì, è così, io ho dovuto mettere molto da parte il lavoro già in gravidanza per i problemi che ho avuto e menomale che son stati comprensivi! E poi devo fare tutta la maternità anche facoltativa perché mia madre non può tenere la bimba e quindi praticamente niente stipendio. Onestamente io sono figlia unica e non mi è mai mancato un fratello e per ora mia figlia ha appagato del tutto la mia voglia di maternità!
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Lo penso anche io. Durante la gravidanza sono stata spesso a riposo senza uscire per giorni interi e con un altro bimbo non sarebbe stato possibile.
    Ora il mio bimbo a volte ci mette 40 min per bere il latte più il tempo del ruttino ecc. Come si fa quando intanto c'è un altro figlio per casa a fare danni? Non so se sono io incapace ma ho trovato la gravidanza, allattamento e parto moooolto più difficili di quanto pensassi.
    • Rispondi
  • S
    Sposa Precisa Ottobre 2020 Mantova
    Sara ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Onestamente quando ero incinta pensavo a quanto sarebbe stato impossibile gestire una gravidanza si quel tipo con un altro bambino a cui andare dietro contemporaneamente....per non parlare della questione lavoro, della maternità.....
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mi dispiace che anche tu abbia avuto qursta esperienza negativa. Il covid ha sicuramente peggiorato il tutto non potendo uscire ed avere uno svago. Smiley sad
    • Rispondi
  • S
    Sposa Precisa Ottobre 2020 Mantova
    Sara ·
    • Segnala
    Ti capisco...la mia gravidanza è stata pesante, nausee poi contrazioni per mesi, al terzo trimestre non riuscivo a fare niente, ne camminare, ne guidare, ne lavorare, niente. Dalle 34 settimane riposo assoluto rischio parto prematuro. Non dormivo la notte, la pancia era ingestibile. Il parto non ha dato problemi, il post parto un disastro. Allattamento andato malissimo, mai partito, emoraggia post parto con raschiamento d urgenza una notte. Poi il Covid, ne vogliamo parlare dello stress aggiunto al resto? Le notti in bianco.... adesso a 4 mesi dal parto una bella diastasi e la pancia che non torna dentro. Mia figlia potrebbe benissimo rimanere figlia unica.
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Grazie a tutte per le vostre parole di conforto. Mi fa davvero tanto piacere essere capita da voi. 😊


    • Rispondi
  • Chiara
    Sposa Saggia Giugno 2018 Latina
    Chiara ·
    • Segnala
    Io ho avuto una bella gravidanza senza particolari problemi, il parto e stato un pò lungo.. il travaglio è durato tanto ed è stato doloroso ma alla fine parto naturale. L'allattamento è ben avviato lei adesso a 2 mesi e cresce bene.. ma nonostante è andato tutto bene, la bimba dorme poco, piange spesso è io sono stanchissima..
    Quindi per adesso figlia unica anche per me!
    • Rispondi
  • Stefy
    Sposa Master Maggio 2018 Bergamo
    Stefy ·
    • Segnala

    Ciao Marcella, mi dispiace per tutti gli ostacoli che hai dovuto affrontare in gravidanza e dopo!

    Come dici tu sicuramente devi darti del tempo per elaborare quello che hai passato, accettarlo e andare "oltre".

    Credo che sia prematuro pensare ad una seconda gravidanza nel tuo caso, perchè le "ferite" aperte sono ancora tante e soprattutto datti tempo per accettare quello che è successo e lasciarlo nel passato.

    Sicuramente il fatto che hai dovuto affrontare tutte queste difficoltà non implica che una seconda gravidanza lo sarebbe altrettanto, ogni gravidanza è a sè, ma sicuramente bisogna partire con lo spirito giusto e in questo momento mi sembra di capire le tue priorità sono altre, come quello di ristabilire un'equilibrio di coppia scombussolato dall'arrivo del bebè!

    Stai tranquilla che col tempo troverete il vostro equilibrio famigliare e non posso dirti che con tuo marito tornerà tutto "come prima", perchè in realtà si trova un equilibrio di coppia "nuovo" una volta diventati genitori, ma altrettanto bello, anzi forse di più!

    • Rispondi
  • Beasilla
    Sposa VIP Luglio 2018 Roma
    Beasilla ·
    • Segnala
    Ciao! Io ho avuto un'esperienza molto simile alla tua, le sensazioni erano le stesse e soprattutto le paure! Nonostante tutto ho affrontato una seconda gravidanza non ti dico con chi è stato d'animo invece sia la gravidanza che il parto in se sono stati molto meglio del primo e hanno contribuito in parte a cancellare la brutta esperienza avuta per il primo parto. Anche io avevo la stessa sensazione del mio corpo, avevo paura di essere sfiorata e molti dolori al rapporto però sono andati migliorando quasi a sparire perché Considera che io sia per il primo sia per il secondo parto ho avuto una lacerazione completa... piano piano si supera però se vedi che a livello psicologico non migliori per esperienza ti dico di farti aiutare io non l'ho fatto Ho passato momenti bruttissimi ma sono riuscita a superare la pian piano da sola però un aiuto sarebbe servito quindi non vergognarti e chiedi aiuto fidati punto Ti abbraccio forte e ti capisco tanto
    • Rispondi
  • Annalisa
    Sposa VIP Giugno 2019 Torino
    Annalisa ·
    • Segnala
    Io ho avuto una gravidanza stupenda...mi piaceva persino il mio nuovo corpo... cesareo d'urgenza perché Emanuele si era fatto un nodo al cordone che ha rischiato di mandarlo in sofferenza... Io volevo il parto naturale...ma cmq ho avuto un intervento stupendo e pure il post intervento...dopo 8 ore ero già in piedi... l'allattamento va bene.. abbiamo avuto un po' di problemini causa mughetto...ma va tutto bene...eppure anche noi per ora siamo convinti che Emanuele resterà figlio unico...
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa TOP Dicembre 2017 Torino
    Federica ·
    • Segnala
    Ciao Marcella, innanzitutto mi dispiace molto per tutto quello che ti è successo! Per quando mi riguarda ti posso dire che io ho avuto una bellissima gravidanza, un bel parto naturale durato si e no 3 ore, mia figlia tra 5 giorni fa un anno e le do ancora il mio latte, ha sempre dormito tutta la notte, meglio di così non poteva andare ecco.... ma comunque rimarrà figlia unica! Non c è scritto da nessuna parte che bisogna avere tanti figli quindi non ti sentire in colpa per questo! Ognuno ha le proprie motivazioni per cui sceglie di avere 1 o più figli, non ce ne sono di giuste o di sbagliate, quindi non farti alcun tipo di problema!
    • Rispondi
  • Sara
    Super Sposa Giugno 2018 Milano
    Sara ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille. E ricordati che sei una brava mamma ne sono certa❤ nessuno ci insegna come essere genitori e come rimanere coppia dopo il parto..vedrai che tutto si sistemerà
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille 😊 mi fa piacere essere capita. Purtroppo le persone a me vicine non capiscano come io possa ancora pensare alle cose negative dopo 3 mesi dal parto. Ma purtroppo ho avuto troppa paura per tutti questi mesi e non riesco ancora a rilassarmi
    • Rispondi
  • Marcella
    Napoli
    Marcella ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao grazie per le tue paroleSmiley smile


    10 anni fa avevo rimosso una cisti ovarica e da allora ero sotto controllo periodico dal ginecologo. Non ho fatto nessuna cura in particolare ma una buona dieta alimentare con basso apporto di zuccheri che mi ha portato sicuramente benefici per uscire incinta. Avevo appena perso 15 kg. Negli ultimi anni notavo che una buona alimentazione mi regolarizzava il ciclo e viceversa.
    Inoltre le ultime analisi ormonali mostravano iperprolattinemia che di solito inibisce una gravidanza ma con stupore del ginecologo sono rimasta incinta anche con prolattina alta. Di solito si danno dei farmaci per regolarizzarla.
    In bocca al lupo a te per la ricerca della cicogna. 🤞
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti