COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

A
Sposa Curiosa Agosto 2020 Firenze

Come prevenire le ragadi al seno

Anna, il 24 Febbraio 2021 alle 19:30 Pubblicato in Future mamme 0 32
Salvato Salva
Rispondi
Buonasera a tutte, immagino che sia già stato trattato l’argomento, ma temo di averlo perso.
Qualche giorno fa mia sorella ha partorito e per fortuna ha iniziato subito ad allattare, ma ahimè a pochissimi giorni dall’inizio dell’allattamento è stata costretta ad interrompere a causa di dolorosissime ragadi ai capezzoli.
Sapete se per caso ci sono dei metodi per prevenirne la formazione, con creme, olii o lozioni da iniziare ad applicare a pochi mesi dal parto?Grazie mille

32 Risposte

Ultime attività da Monica, il 4 Marzo 2021 alle 22:24
  • Monica
    Sposa TOP Agosto 2018 Alessandria
    Monica ·
    • Segnala
    Io avevo usato vea oil per i primi giorni perché all'inizio il mio bimbo non riusciva ad attaccarsi bene. Appena ha imparato però non ho più avuto bisogno di nulla, il tempo che le ragadi guarissero e non mi sono più tornate
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Vea Bua oppure olio vea spray. Sono la stessa cosa però il Vea Bua quando lo spruzzo fa freddo ed essendo estate mi dava molto sollievo...poi essendo spray non dovevo neanche toccare il seno per spalmare. Adesso uso l'olio vea spray al posto della pasta cambio per bebè.
    • Rispondi
  • Marta
    Sposa Saggia Maggio 2019 Milano
    Marta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Che marca avevi usato?
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao, scusandomi se mi intrometto, io l'ho usata sotto consiglio di un'ostetrica dell'ospedale e mi sono trovata molto bene. Usavo quella in spray.
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Alice, approfitto per farti una domanda, visto che menzioni il frenulo corto. Casi di attacco sbagliato risolti da soli dopo 3 mesi potrebbero essere dovuti a un frenulo corto non diagnosticato? Io ho avuto un allattamento disastroso i primi tre mesi, dolore atroce per tutta la poppata e anche dopo, capezzoli schiacciati e bianchi... mi sono intestardita per arrivare a tutti i costi al terzo mese per poi passare al latte artificiale, ma giusto dal terzo mese la situazione è migliorata, il dolore è passato ed ora allatto da quasi un anno. Nessuno ha saputo aiutarmi in quei momenti (ho chiesto supporto professionale), ero disperata. Problemi di attacco che si risolvono con la crescita del bimbo a cosa potrebbero essere dovuti?
    • Rispondi
  • Marta
    Sposa Saggia Maggio 2019 Milano
    Marta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Posso farti una domanda?! Ho sentito parlare della della vitamina e come aiutino i primi giorni, un po' come tu hai usato la lanolina, è un consiglio valido o una stupidata? Grazie!
    • Rispondi
  • Alice
    Sposa Saggia Giugno 2017 Roma
    Alice ·
    • Segnala
    Ciao, io sono un'ostetrica. Le ragadi sono in linea di massima causate da uno scorretto attacco al seno. A volte, però, controllare l'attacco non basta, perché magari il bimbo potrebbe avere il frenulo linguale corto, e anche se si attacca bene non riesce ad abbracciare con la lingua il capezzolo, ma ci sbatte sopra. Non è vero che le ragadi vengono a tutte, né è vero che bisogna preparare il seno prima. Certo, i primi giorni, quando anche il bimbo sta imparando come ciucciare e si attacca spesso e per molto tempo, i capezzoli possono irritarsi molto e si può avvertire un po' di dolore a inizio poppata, ma non forte, e dopo qualche giorno dovrebbe comunque andare scemando. La lanolina (che non è necessario risciacquare prima della poppata) a me ha aiutato a desensibilizzare in po' i primi giorni, perché ricrea a lo strato lipidico che la bimba portava via attaccandosi e perché mi faceva sentire meno fastidio (però non avevo ragadi). Anche il latte e il seno all'aria aiutano, ma se l'attacco non è corretto non c'è crema o argento che tenga, si ripresenteranno. Cremine, oli e coppette in argento possono essere una mano santa, ma è importante ricordarsi di usarli per poco, giusto il necessario, perché favoriscono l'instaurarsi di infezioni come la candida. I paracapezzoli in silicone sono da evitare perché interferiscono molto con l'allattamento, soprattutto all'inizio: se proprio dovesse essercene bisogno, è importante usarli sotto la supervisione di un'ostetrica esperta in allattamento o di una consulente per l'allattamento, che aiuterà a eliminarli quanto prima. Spero di esserti stata utile!
    • Rispondi
  • Johanna
    Sposa VIP Luglio 2017 Torino
    Johanna ·
    • Segnala
    Con un buon attacco non vengono ragadi.. Può venire un Leggero fastidio al capezzolo ma non le ragadi. Quindi smettiamo di normalizzarle, e non appena iniziano a venire rivolgiamoci ad un'ostetrica specializzata in questo.. Non esistono metodi di prevenzione, né creme miracolose.. Esiste solo il buon attaccamento al seno..
    • Rispondi
  • Manuela
    Sposa VIP Febbraio 2017 Imperia
    Manuela ·
    • Segnala
    Io usavo la crema purelan presa da Prenatal.
    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Master Giugno 2016 Livorno
    Elisa ·
    • Segnala
    Ciao! Il mio miracolo è stato l’olio vea e para capezzoli d’argento! Top
    • Rispondi
  • Lorena
    Sposa TOP Settembre 2018 Monza e Brianza
    Lorena ·
    • Segnala
    Iniziare mesi prima non ha alcun effetto, tutto dipende da come si attacca il neonato, all'inizio vengono praticamente a tutte, anche a me erano venute, ma se il bambino si attacca bene vanno via! Io dal giorno dopo il parto ho usato lanolina e tette all'aria il più possibile, senza schiacciare il capezzolo sotto coppette o reggiseni... Ma per fortuna le mie non erano gravi, senza sangue o croste.
    • Rispondi
  • Alee
    Sposa VIP Aprile 2019 Padova
    Alee ·
    • Segnala
    È successo anche a me.. per farle guarire ho usato la crema purelan e i paracapezzoli in argento!! Dopo qualche giorno stavo già meglio.. l'importante è non smettere di allattare!!
    • Rispondi
  • Valentin
    Sposa Master Settembre 2018 Vibo Valentia
    Valentin ·
    • Segnala
    Io le ho avute, profonde e doloranti... è stato un incubo.. all'ospedale mi dicevano che fossi troppo sensibile e che tutto era normale..
    Invece non era per niente così...
    Per fortuna la mia ostetrica privata mi ha subito consigliato olio di iperico ed è stata la mia salvezza. Per questo e x altri motivi allattare è stato un incubo. Sono di nuovo incinta e non ho alcuna intenzione di allattare se non x le 48 72h che passerò all'ospedale.Comunque io a partire dell'ottavo mese ho messo la lanolina tutte le sere e non ha protetto i miei capezzoli.. l'ho usata anche in ospedale ma nulla
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io invece non conosco nessuna che non le abbia avute...io avevo letto che si presentano frequentemente poco dopo il parto e se l'attacco è corretto dovrebbero sparire in una settimana o poco più. Per me è stato così, sono durate un paio di settimane, probabilmente dovute allo stress della pelle perché il bimbo si è sempre attaccato bene, infatti poi sono sparite...in compenso ho avuto un vasospasmo per un paio di mesi 😑.
    • Rispondi
  • Giulia
    Super Sposa Settembre 2017 Roma
    Giulia ·
    • Segnala
    Il biberon e latte artificiale 🤣🤣🤣 le ho provate tutte tutte tutte, mi aveva praticamente staccato il capezzolo sinistro e il destro era pieno di tagli.. Mi sono arresa, il dolore era insopportabile.. Se escludiamo il parto il dolore più forte della mia vita è stato provocato dal l'allattamento! Solidarietà a tua sorella, la capisco bene!!
    • Rispondi
  • Iside
    Sposa Precisa Settembre 2016 Milano
    Iside ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ah sì anche!! L'avevo provata e mi sembrava valida però avevo già comprato la Purelan e alla fine ho usato solo quella. Comunque anche il consiglio di mettere qualche goccia di latte dopo la poppata e far asciugare il seno all'aria con me aveva funzionato!
    • Rispondi
  • Stefy
    Sposa Master Maggio 2018 Bergamo
    Stefy ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Condivido anche questa dritta! Io ho usato clemulina della fiocchi di riso
    • Rispondi
  • Stefy
    Sposa Master Maggio 2018 Bergamo
    Stefy ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Condivido con PALA, ho avuto piccole lesioni al capezzolo da subito anche con la seconda gravidanza, nonostante attacco corretto e l’aver smesso solo 8 mesi prima di allattare la bimba più grande! Ho risolto usando dal secondo giorno i paracapezzoli per una settimana fino a che non sono guarite e ora allatto serenamente 😊😊😊
    • Rispondi
  • Marta
    Sposa Saggia Maggio 2019 Milano
    Marta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ecco perfetto, a me hanno detto che non sono assolutamente normali 😄 e devo dire che le mamme bis del corso (Sono tre) non le hanno avute...mistero😂
    • Rispondi
  • Pala
    Sposa Master Maggio 2015 Milano
    Pala ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Eh già...

    Per esempio io avevo seguito un corso sull'allattamento e spiegavano come le ragadi vengono solo in caso di attacco scorretto del bambino.

    Poi quando sono nati i miei bimbi entrambi si sono sempre attaccati benissimo (attacco controllato in ospedale dalle puericultrici e le ostetriche), entrambe le volte ho avuto piccole ragadi dopo un paio di giorni, e tutte le volte le puericultrici mi hanno spiegato che è vera la storia dell'attacco ma è anche normale che vengano i primi giorni perchè la pelle del capezzolo è delicata e non è "abituata" a quel tipo di stress (un neonato che ciuccia di continuo è uno stress bello pesante) e che per la loro esperienza vengono quasi a tutte.

    • Rispondi
  • Marta
    Sposa Saggia Maggio 2019 Milano
    Marta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mi fa ridere che neanche le ostetriche sono d'accordo fra di loro 😂 la mia mi ha detto esattamente il contrario!
    • Rispondi
  • Iside
    Sposa Precisa Settembre 2016 Milano
    Iside ·
    • Segnala
    Ciao, il problema principale come ti hanno detto molte è l'attacco scorretto del bambino che va immediatamente corretto per far sì che la situazione non peggiori. Io ti posso dire che nonostante l'attacco corretto ho cmq avuto 2/3 settimane di dolori/fastidi che ho risolto usando la lanolina (che tra l'altro è fantastica perché non c'è bisogno di lavarla prima di allattare).
    • Rispondi
  • Pala
    Sposa Master Maggio 2015 Milano
    Pala ·
    • Segnala
    Non esiste un modo per preparare i capezzoli.
    Si può usare un po’ di olio di mandorle prima per evitare che la pelle sia secca ma non c’è nulla da fare.

    Le ragadi sono dei taglietti che vengono solitamente se il bimbo si attacca male. In realtà può succedere che inizio allattamento vengano anche se l’attacco è corretto, in quel caso dipende dal fatto che la pelle del capezzolo è molto delicata e la suzione del bambino la rompe, nel giro di un paio di giorni si sistema.Aiutano molto olio vea e purelan e tenere i capezzoli all’aria per farli asciugare bene.Le ostetriche del corso preparto mi avevano sconsigliato i paracapezzoli d’argento perché dicevano che non facendo respirare la pelle talvolta creavano infezioni.
    Se ci sono le ragadi non è necessario interrompere l’allattamento, io ho sempre continuato ad allattare. Fa male al momento in cui il bambino si attacca e comincia ad uscire il latte ma poi termina subito. Se fa troppo male si possono usare i paracapezzoli di silicone finché le ragadi non guariscono.
    Tua sorella ha provato a farsi seguire dal consultorio per l’allattamento?
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa VIP Agosto 2018 Brindisi
    Francesca ·
    • Segnala
    Ciao! Io le ho avute solo la prima settimana e solo al seno destro. Ho messo l'olio che usavo per le smagliature già da prima del parto, ma credo durasse ben poco perché il seno va poi lavato prima di allattare, se hai usato olii o creme. E nei primi giorni c'è bisogno di attaccarlo spesso il bambino!
    Comunque dipende da come si attacca il piccolo, ma è normale che all'inizio né lui né la mamma facciano tutto in modo perfetto. Infatti a me non è mai capitato di sentire di qualcuna che non le abbia avute! È un momento e passerà, coraggio 💪🙂
    • Rispondi
  • Marta
    Sposa Saggia Maggio 2019 Milano
    Marta ·
    • Segnala
    Ciao 🤗 ho appena seguito la lezione al corso preparto e come ti hanno detto l'unico segreto è l'attacco corretto del bambino. L'ostetrica ha sconsigliato qualunque crema e olio perchè non lasciano traspirare la pelle ed è peggio. Unica cosa che ha consigliato di usare sia in presenza di ragadi che come prevenzione sono le coppette in argento. Spero di esserti stata utile 😘
    • Rispondi
  • J
    Sposa Saggia Giugno 2016 Brescia
    Jessica ·
    • Segnala
    Io devo ancora partorire ma ho appena finito un bellissimo corso sull'allattamento. L'unico modo per prevenire/evitare le ragadi è che il bimbo si attacchi bene, con un attacco profondo, deve prendere in bocca gran parte dell'areola, il capezzolo deve finire in fondo, sul palato molle, in questo modo non si formeranno le ragadi. Deve subito correggere l'attacco con l'aiuto di un'ostetrica formata, il dolore non è MAI normale, nemmeno i primi giorni! Questo ce lo hanno ripetuto come un mantra!
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa Master Settembre 2019 Piacenza
    Giulia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io l'olio di mandorle dolci me lo spalmo su pancia e seno per prevenire le smagliature ma non so se mi servirà anche per le ragadi...vedremo 🤣
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    A quanto ho letto io iniziare prima con creme o olio non serve a niente 🤷🏻‍♀️... Cioè non fa male ma non aiuta neanche... invece aiutano durante l'allattamento. Io avevo preso il Vea bua subito dopo il parto perché avevo chiesto consiglio ad un'ostetrica in ospedale, siccome era estate e c'era un caldo infernale ho usato quello per un bel po', la lanolina ho iniziato ad usarla più avanti quando c'è stato più fresco e quando la pelle aveva meno bisogno. Diciamo che mi sono trovata bene con lo spray anche perché per applicarlo non devi toccare la pelle, mentre la lanolina è molto densa e devi proprio spalmare e se la pelle è dolente bisogna fare piano piano. Però è un mio parere personale, sono due ottimi prodotti. Tra l'altro l'olio vea spray va benissimo al posto della pasta cambio per il bebè! (Non il Vea bua però perché fa freddo!).
    • Rispondi
  • Laura
    Super Sposa Maggio 2018 Roma
    Laura ·
    • Segnala
    Ciao, credo che sia rarissimo non avere problemi i primi giorni di allattamento (io anzi li ho avuti per tre mesi 😖). Non credo si possano prevenire le ragadi, o meglio, l'unico modo è che il bimbo si attacchi correttamente. Per curare io ho usato lanolina (ma non mi è piaciuta molto), preferisco l'olio vea. Oppure lasciare il seno il più possibile all'aria, alcuni dicono spalmando una goccia di latte sui capezzoli. Le coppette io non le ho comprate, penso che comunque servano a poco se non si corregge la posizione del bimbo.
    • Rispondi
  • A
    Sposa Curiosa Agosto 2020 Firenze
    Anna ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Hai usato questi prodotti prima o dopo aver già iniziato l’allattamento?
    Perché mia mamma dice che ai suoi tempi 😅 2 mesi prima della data presunta parto le donne spalmavamo sui capezzoli olio di mandorli dolci, così poi i capezzoli erano “pronti” per l’allattamento e non venivano le ragadi.
    Ma chiedo a voi che magari avete una visione più moderna 😅
    • Rispondi
  • T-e-a
    Bologna
    T-e-a ·
    • Segnala
    Ciao, concordo con Giulia. Una cosa che si può fare è controllare l'attacco del bimbo in modo da capire se si attacca nel modo giusto, in ogni caso nei primi giorni le ragadi si formano quasi a tutte... Io ho usato il Vea bua, che è olio vea in spray, rispetto all'olio vea normale quando spruzza fa fresco e a me dava molto sollievo! Oppure ho usato la lanolina purelan della medela. Un consiglio che viene dato spesso è di spalmare un po'di latte sui capezzoli alla fine della poppata perché è cicatrizzante. Io i paracapezzoli di silicone non li ho mai usati però ho usato quelli d'argento e mi sono trovata molto bene 🙂.
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa Master Settembre 2019 Piacenza
    Giulia ·
    • Segnala
    Per le ragadi molto buono è l'olio vea o la crema alla lanolina. Io ho acquistato su amazon anche dei paracapezzoli in argento della koala babycare che dovrebbero aiutare a far guarire più in fretta le ragadi ma non essendo ancora nata la mia bimba non li ho ancora provati.
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti