COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Lorena
Sposa TOP Settembre 2018 Monza e Brianza

Travaglio e parto ai tempi del Covid

Lorena, il 30 Luglio 2020 alle 10:44 Pubblicato in Future mamme 0 15
Salvato Salva
Rispondi
Donnine belle, visto che sono in un momento di paranoia perché non si sa se e quando cambieranno le regole negli ospedali, raccontatemi le vostre esperienze di travaglio e parto durante questo periodo di covid! Eravate sole? O hanno permesso a vostro marito di stare con voi? Come è andata, come vi siete sentite riguardo a questa situazione? Sono curiosa di sapere come l'avete vissuta... Grazie!! 😊

15 Risposte

Ultime attività da Stefy, il 1 Agosto 2020 alle 13:32
  • Stefy
    Sposa Master Maggio 2018 Bergamo
    Stefy ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Spero che arrivata a febbraio siano cambiate le norme, o piuttosto faccio aprire le finestre 😂😂
    • Rispondi
  • Patty
    Sposa VIP Settembre 2018 Brescia
    Patty ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Stefy purtroppo si durante il travaglio e il parto si sta con la mascherina... Un caldo allucinante quindi ti consiglio una mascherina di cotone perché con quella chirurgica ti si scioglie la faccia😅😂
    • Rispondi
  • Stefy
    Sposa Master Maggio 2018 Bergamo
    Stefy ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Patty, posso chiederti se ti hanno fatto indossare la mascherina durante travaglio e parto? Io partoriró lì a febbraio!
    • Rispondi
  • V
    Sposa Novella Giugno 2021 Firenze
    Valentina ·
    • Segnala
    Ciao,
    Io ho partito il 23 marzo quindi in piena emergenza Covid e sotto lockdown...
    Sono stata molto fortunata perché da noi in Toscana quasi tutti gli ospedali hanno sempre consentito l’ingresso del compagno.All’inizio del Travaglio ci siamo presentati in ospedale insieme e hanno fatto rimanere in reparto mio marito per tutto il tempo dei dolori, poi ci hanno spostato (sempre insieme) in sala parto.Dopo il parto ci hanno permesso di rimanere tutti e 3 insieme per 5-6 ore (ho avuto fortuna che quel giorno eravamo solo in 3 a partorire e non c’era bisogno di liberare velocemente la sala parto).Durante il Travaglio e il parto mio marito ha dovuto indossare la mascherina, fortunatamente a noi mamme non la fanno mettere, altrimenti c’è da soffocare 😅😅😅
    Poi durante i giorni di degenza mio marito è potuto venire ogni giorno, una volta al giorno per massimo due ore.
    In ospedale si erano organizzati allargando il reparto di maternità (tanto alcuni reparti meno “urgenti” erano stati momentaneamente soppressi) e questo ha permesso di mettere 1 donna per camera così da poter stare quasi sempre senza mascherina, ad eccezione di quando venivano medici e ostetriche per controllare.
    Ovviamente non è stato come se non ci fosse l’emergenza, non ho potuto avere il calore dei parenti e degli amici (anche se facevo videochiamate dalla mattina alla sera) ma mi reputo molto fortunata visto che in tanti altri posti i compagni non possono assistere al parto e rivedono figli e mogli solo alle dimissioni.
    • Rispondi
  • Alessia
    Sposa TOP Settembre 2020 Messina
    Alessia ·
    • Segnala
    Ciao Lorena. Io ho partorito il 14 maggio. Un taglio cesareo al quale mio marito, a differenza che col primo bambino, non ha potuto assistere. Ha visto la bimba dopo il parto, una volta visitata (c’erano problemi) per due ore e poi basta fino alle dimissioni
    • Rispondi
  • Hila
    Sposa Master Giugno 2018 Pordenone
    Hila ·
    • Segnala
    Ciao Lorena, io ho partorito a fine maggio. Noi ci siamo fatti seguire in una clinica privata quindi le regole erano diverse rispetto agli ospedali della nostra zona. Mio marito è stato con noi tutto il tempo degenza compresa. Negli ospedali di zona gli accessi ai papà erano e sono vietati in degenza. Adesso possono assistere al parto ma solamente dal momento del travaglio attivo. Molti non riescono comunque ad arrivare in tempo o sono costretti a stare in macchina ore. Io ho comunque fatto tutto il travaglio a casa e posso dirti che non mi è cambiato avere o no mio marito. Anzi, in certi momenti, stavo così male che mi infastidiva ogni cosa (lui compreso). Il parto è stato velocissimo e non mi sono nemmeno accorta che fosse con me. In ogni caso avere mio marito era fondamentale. Non per me ma per lui! La figlia non è solo mia e per un padre penso sia bellissimo vederla nascere. Non avrei accettato che lui non potesse vederla nascere e non potesse stare con lei le prime ore. Molte mie conoscenti hanno poi deciso di rivolgersi dove ho partorito io infatti. Sono la prima a sostenere le misure di sicurezza però, dal momento che tutte le mamme fanno il tampone covid (in tutti gli ospedali), penso sia davvero poco probabile che la mamma possa essere negativa e il papà positivo.
    • Rispondi
  • Valentina
    Sposa VIP Ottobre 2018 Brescia
    Valentina ·
    • Segnala
    Io ho partorito 10 giorni fa a Brescia. Ho iniziato ad avere le contrazioni alle 7.30 di mattina ma sono andata in ospedale solo alle 11.30 dato che avevo iniziato a perdere sangue. Mio marito mi ha accompagnata ma è dovuto rimanere fuori dal reparto. Ero dilatata di 1 cm ma durante la visita hanno confermato che avevo rotto le acque quindi mi hanno dovuta ricoverare e mio marito è andato a casa. Mi hanno dato una stanza e da sola, tra le contrazioni ed il tampone per il Covid, mi sono cambiata e sistemata. Mi hanno messa per 3/4 ore sotto una doccia calda per attenuare il dolore, sempre sola. Mio marito è passato a lasciarmi qualcosa da mangiare verso le 21 sempre senza entrare ne vedermi. Alle 22 mi hanno visitata ed ero di 3 cm... ma dopo un’ora ero già di 4,5cm quindi mi hanno fatto chiamare mio marito e siamo andati in sala parto. Ho iniziato il travaglio verso mezzanotte e mio marito è stato lì con me tutto “protetto” (mascherina, guanti, ...) mi è artato vicino, mi ha stretto la mano ed incoraggiata ad ogni contrazione. Alle 6.10 è nato Pietro, ci hanno lasciato con lui 1 oretta e poi mi hanno messa in stanza e mio marito è andato a casa. Fortunatamente ci hanno dimessi dopo soli due giorni ma vivere tutto completamente sola (travaglio escluso ) è stata veramente dura.
    • Rispondi
  • Viviana
    Sposa TOP Maggio 2021 Taranto
    Viviana ·
    • Segnala
    Io ho partorito giovedì scorso.. Purtroppo non hanno permesso a mio marito di essere in sala travaglio, né in sala parto. L'ho presa male prima di iniziare il travaglio, perché mi facevo mille domande "come farò da sola? Ma sono in grado? Non ce la farò mai!".. Insomma, tante ansie e paranoie associate al fatto che il mio compagno non mi stesse vicino in quei momenti. Quando poi siamo arrivati al momento in realtà ha saputo starmi molto vicino anche tramite telefono, mi diceva di respirare, mi teneva compagnia, cercava di farmi cantare e qualsiasi altra cosa necessaria per distrarmi, fino al momento in cui ho sentito di dover spingere e ho preferito chiudere per non fargli sentire realmente il dolore che provavo, perché sapevo già il suo stato d'ansia e di malessere nel sapere cosa stavo attraversando.. In tutto ciò le ostetriche sono state bravissime, mi hanno seguito in tutto il percorso in modo molto dolce e delicato.. Dopo il parto, se devo essere onesta, escluso il mio compagno, mi viene da dire SANTO COVID! Niente visite, nessuno che si avventava tutto sudato sulla piccola, niente giri di braccia infiniti, nessuno che ti dice come fare, quando farlo.. Insomma per me una cosa fantastica 😂
    • Rispondi
  • Patty
    Sposa VIP Settembre 2018 Brescia
    Patty ·
    • Segnala
    Ciao io ho partorito a Bergamo in pieno lockdown il 13 aprile... Mio marito x fortuna ha potuto assistere al parto senza di lui nn so che avrei fatto... Dopo il parto l'hanno mandato a casa e ci siamo rivisti dopo 5giorni perché ho avuto delle complicazioni e mi hanno dovuto fare delle trasfusioni di sangue, in più Sn risultata positiva al covid19 (asintomatica) ci hanno messe in una stanza isolate e io e Erika abbiamo dovuto arrangiarci da sole con la partenza dell'allattamento 🙈 un disastro le prime settimane. Però nonostante tt rivivrei ogni istante x la mia Erika😍
    • Rispondi
  • Anna
    Sposa Master Dicembre 2019 Napoli
    Anna ·
    • Segnala
    Io ho il termine il 12 settembre ma anche a me non fanno entrare ne in travaglio ne al parto ... Alla prima gravidanza speravo di avere il supporto di mio marito e della mia mamma ma starò da sola... spero sempre che cambieranno le cose Smiley sad
    In ogni caso cercherò di fare quanto più possibile travaglio in casa almeno avrò compagnia ..
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa Saggia Giugno 2019 Taranto
    Federica ·
    • Segnala
    Ciao, stavo leggendo proprio ora le situazioni degli ospedali! Forse ne ho trovato uno che fa stare il parter o una persona di fiducia durante il travaglio e il parto e durante le due ore di visita giornaliere.. È già tanto che facciano entrare una persona, anche se so già che vorrei mia madre durante il travaglio e mio marito durante il parto. Sarà anche difficile stare da sole dopo il parto.. Ma immagino che ce lo affronteremo🙏
    • Rispondi
  • Carlotta
    Sposa Precisa Settembre 2019 Roma
    Carlotta ·
    • Segnala
    Ciao Lorena io ho partorito a fine maggio, la mia bimba è nata il 29 e ti devo dire che la situazione di stare soli non è il massimo. Ho avuto un parto naturale e mio marito l’hanno fatto entrare durante il Travaglio fino a due ore dopo il parto... dopo di che ci siamo rivisti all’uscita a parte se veniva a portarmi qualcosa ma ovviamente senza entrare, passava la borsa all’infermiera e poi ci vedevamo attraverso una vetrata.
    Però dai ora pensa positivo, tanto sono pochi giorni e tornerete tutti e tre a casa insieme 🤞🏻 In bocca al lupo 🍀
    • Rispondi
  • Clair
    Sposa Master Settembre 2018 Torino
    Clair ·
    • Segnala
    Io partorirò ad inizio ottobre e non ti nascondo che sono molto amareggiata per come molti ospedali stanno gestendo la cosa. Anche l'ISS riconosce l'importanza di una figura scelta dalla madre che la accompagni durante travaglio e parto ma purtroppo molti ospedali o negano in ogni caso l'accesso ai papà oppure li fanno entrare proprio solo al momento del parto. Pensare di dover trascorrere il travaglio da sola mi angoscia parecchio quindi cercherò di partorire almeno in un ospedale dove possano fare l'epidurale (già soffrirò per la mancanza di mio marito, almeno spero di soffrire meno per i dolori del travaglio). Speriamo cambi qualcosa perché è davvero brutto.
    • Rispondi
  • Chicca
    Super Sposa Agosto 2017 Frosinone
    Chicca ·
    • Segnala
    Da me papà al travaglio e parto ma poi a casa fino alle dimissioni..😔Io lo vedrò cmq 2 minuti al gg perché DEVE portarmi i pasti perché non mangio le cose dell ospedale 🙄😁 esco io dal reparto al massimo!
    • Rispondi
  • Crys 💙🎈
    Sposa VIP Maggio 2019 Caltanissetta
    Crys 💙🎈 ·
    • Segnala
    Ciao Lorena 😊
    Io non ho ancora partorito ma giusto ieri ho saputo che le restrizioni si sono prolungate sono a fine ottobre.
    Non ti nego che ho avuto un momento di sconforto...ma passerà 💪💪💪
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti