Miriam
Sposa Abituale Settembre 2022 Reggio Emilia

Dividere civile da religioso?

Miriam, il 1 Novembre 2021 alle 23:02 Pubblicato in Organizzazione matrimonio 0 34
Salvato
Ragazze noi siamo agli arbori. Io vorrei fare una cerimonia unica quindi religiosa e civile lui vorrebbe farla divisa per non avere la “scocciatura” della lettura del codice civile in chiesa.
Quale è la vostra esperienza? O che cosa avete scelto?
Grazie😘😘

Unica cerimonia

83%

170 voti

Cerimonia separata

17%

34 voti

34 Risposte

Ultime attività da Stella, il 3 Novembre 2021 alle 19:09
  • Stella
    Sposa VIP Giugno 2021 Venezia
    Stella ·
    • Segnala
    Che scocciatura c'è scusami? Sono due codici esattamente saranno 3 minuti al massimo ..
    • Rispondi
  • Anna
    Esperta Dicembre 2022 Potenza
    Anna ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ah ok.... Ho capito!!!! Grazie
    • Rispondi
  • Sarah
    Esperta Ottobre 2022 Catania
    Sarah ·
    • Segnala
    Meglio unica cerimonia
    • Rispondi
  • Miriam
    Sposa Abituale Settembre 2022 Reggio Emilia
    Miriam ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Dipende. Nel senso che se decidi di fare una cosa unica in chiesa, quindi sia civile che religioso, alla fine della cerimonia il parroco legge il codice civile ma se lo fai separato in chiesa non verrà letto.
    • Rispondi
  • Valeria
    Sposa Precisa Settembre 2022 Trapani
    Valeria ·
    • Segnala
    Ma perché una scocciatura? Dura 5 min è più seccante fare una cerimonia a parte secondo me
    • Rispondi
  • Anna
    Esperta Dicembre 2022 Potenza
    Anna ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ke bisognava fare il civile si lo sapevo.... Ma ke in quello religioso si parlava di civile no.....
    • Rispondi
  • Erika
    Sposa Saggia Settembre 2022 Varese
    Erika ·
    • Segnala

    Io non ne ancora parlato con il prete, ma voglio fare un'unica cerimonia, più pratico....so che è un po' una rottura soprattutto per gli invitati, ma fanno parte del pacchetto..quindi via il dente via il dolore

    • Rispondi
  • Shirley
    Sposa Saggia Ottobre 2022 Parma
    Shirley ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Sì infatti il mio ex marito si è risposato quest'anno in comune per questioni legate alla figlia e poi probabilmente l'anno prossimo o tra qualche anno si risposerà in Chiesa (ha ottenuto la nullità).

    Ho sentito anche di gente che magari si è sposata in comune con pochi intimi e poi è scesa al Sud o andata all'estero dal resto della famiglia e si ha fatto matrimonio in Chiesa dopo parecchi mesi.

    • Rispondi
  • Shirley
    Sposa Saggia Ottobre 2022 Parma
    Shirley ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Beh non è che tre matrimoni a cui sei stata definiscano l'intera regione. Io sono di Parma e al mio primo matrimonio in Chiesa il prete ha letto gli articoli e ci ha fatto firmare a cerimonia finita. Tutti erano usciti e siamo rimasti solo con i testimoni per firmare. Anzi, quasi nessun prete legge gli articoli durante la messa.

    • Rispondi
  • Shirley
    Sposa Saggia Ottobre 2022 Parma
    Shirley ·
    • Segnala
    La lettura del codice civile verrà praticamente fatta alla fine di tutto e duro 10 minuti (praticamente quanto la cerimonia civile senza robe simboliche). Tra l'altro gli articoli del codice civile sul matrimonio sono molto belli
    • Rispondi
  • Elisabetta
    Sposa TOP Novembre 2011 Bologna
    Elisabetta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mi sono sposata a Bologna e la lettura degli articoli non è stata fatta durante la celebrazione, forse dipende dai parroci. Che si possa fare ancora oggi il rito religioso separato dal civile è vero, però di solito chi lo fa lascia trascorrere del tempo, magari qualche anno, dal matrimonio civile a quello religioso. Ho conosciuto solo una coppia che ha fatto i due riti nella stessa settimana, per motivi di carattere ideologico.
    • Rispondi
  • Giulia
    Super Sposa Ottobre 2019 Napoli
    Giulia ·
    • Segnala
    Perché fare 2 cose quando con una fai tutto...? i tre articoli si leggono prima delle firme e si o no dura 5 minuti scarsissimi. In comune vai giusto per apporre le firme per le pubblicazioni e basta,ovviamente dopo aver consegnato i documenti. Pensa se dovresti fare le 2 cose separate ossia come 2 riti diversi...perché così è. Non ve lo consiglio propio perché si tratta di 5' di lettura e stop.
    • Rispondi
  • Giovanna
    Sposa Abituale Giugno 2022 Messina
    Giovanna ·
    • Segnala
    Ovviamente cerimonia unica.. Non ci siamo posti neppure il problema😊🤗
    • Rispondi
  • Valeria
    Sposa Master Settembre 2021 Roma
    Valeria ·
    • Segnala
    Noi abbiamo fatto unica cerimonia in basilica
    • Rispondi
  • Cristina
    Sposa Precisa Settembre 2022 Verbania
    Cristina ·
    • Segnala
    Al mio primo matrimonio le ho fatte separate, è già lunga in comune, figuriamoci in chiesa...
    • Rispondi
  • Miriam
    Sposa Abituale Settembre 2022 Reggio Emilia
    Miriam ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Dalle nostre zone, Emilia Romagna, al momento ancora si effettua quello diviso e la lettura degli articoli, nel caso di concordato, si effettua prima della benedizione finale in chiesa.
    Almeno così è successo a 3 coppie di sposi al quale siamo stati al matrimonio.
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa VIP Settembre 2019 Modena
    Giulia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Figurati 🥰 è una possibilità che potete valutare 😁
    • Rispondi
  • Miriam
    Sposa Abituale Settembre 2022 Reggio Emilia
    Miriam ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Questa è un’ottima idea! GRAZIE!!😄
    • Rispondi
  • Miriam
    Sposa Abituale Settembre 2022 Reggio Emilia
    Miriam ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ci si deve sposare sia a livello legale/giuridico, per lo stato, appunto rito civile e per la chiesa, nel caso si voglia fare, appunto la cerimonia religiosa.
    Diciamo che il civile è obbligatorio se no è come se non fossi sposata per lo stato. Il religioso invece dipende dalla fede e dalla scelta di ognuno (a livello di religione personale intendo).
    • Rispondi
  • Elisabetta
    Sposa TOP Novembre 2011 Bologna
    Elisabetta ·
    • Segnala
    I matrimoni separati si facevano prima del concordato fra chiesa cattolica e stato italiano, ossia prima del 1929. Gli sposi andavano prima a sposarsi in comune e poi il giorno dopo se erano credenti, si sposavano in chiesa. Questo perché il matrimonio religioso non aveva effetti legali. Dopo il concordato può avere effetti legali, se per l'appunto il celebrante svolge anche le funzioni di ufficiale di stato civile. Personalmente non ho mai sentito leggere gli articoli durante la celebrazione, credo si faccia dopo quando gli sposi firmano l'atto di matrimonio. Comunque i due riti separati si possono fare, conosco una persona che l'ha fatto perché era contraria al rito concordatario, ma credo si debba spiegare al parroco i motivi per cui il rito concordatario viene rifiutato. È sicuramente una complicazione in più...
    • Rispondi
  • Giulia
    Esperta Aprile 2022 Rovigo
    Giulia ·
    • Segnala

    Noi abbiamo scelto una sola cerimonia con risovlti sia civili che religiosi, la trovo non solo più pratica ma anche emozionante anche considerato che solo in una delle due occasioni eventuali ci sarebbe lo stupore, l'emozione e la novità dell'essere marito e moglie per la prima volta... poi però questo è solo il mio pensiero, per cui dovete decidere voi di comune accordo, secondo me...

    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa VIP Settembre 2019 Modena
    Giulia ·
    • Segnala
    Io nostro prete non ha letto gli articoli durante la celebrazione. Li ha letti quando abbiamo firmato insieme ai testimoni. Basta chiedergli di non leggerli durante la celebrazione, così potete fare il concordatario.
    • Rispondi
  • Eleonora
    Sposa VIP Agosto 2021 Genova
    Eleonora ·
    • Segnala
    Unica cerimonia! Ovviamente se siete entrambi credenti ☺️
    • Rispondi
  • Anna
    Esperta Dicembre 2022 Potenza
    Anna ·
    • Segnala
    Da quando la cerimonia si può dividere???? Non ho mai sentito questa cosa!!! E non sapevo neanke la lettura del Codice civile.... Grazie x avermi informata.....
    • Rispondi
  • Martina
    Esperta Giugno 2022 Napoli
    Martina ·
    • Segnala
    Ciao, noi abbiamo scelto cerimonia unica. Perché complicarsi la vita due volte anziché una? Da quello che mi ricordo in chiesa la parte burocratica si avviene, ovviamente, ma non mi sembra che il prete lègga il codice covile ma rimane improntato sulla predica religiosa. Ci metterà davvero pochi minuti
    • Rispondi
  • Eleonora
    Esperta Dicembre 2022 Treviso
    Eleonora ·
    • Segnala

    Fai un'unica cerimonia è più semplice

    • Rispondi
  • Serena
    Sposa Precisa Settembre 2022 Agrigento
    Serena ·
    • Segnala
    Ritengo che sia meglio farla unica. Alla fin fine la lettura degli articoli dura davvero poco in chiesa. Con un'unica cerimonia vi togliete il pensiero.
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa Saggia Settembre 2020 Roma
    Giulia ·
    • Segnala
    Noi, in Chiesa, non abbiamo letto il codice civile, ma solo alla fine della cerimonia, senza ospiti, quando abbiamo firmato il parroco ci ha brevemente letto i famosi articoli.
    • Rispondi
  • M
    Sposa Precisa Giugno 2017 Milano
    Mady ·
    • Segnala

    La lettura degli articoli del c.c. c'è comunque,anche nel solo rito civile,in quest'ultimo è fatta all'inizio,nel rito concordatario alla fine,dopo la benedizione finale,quindi è solo per gli sposi e i testimoni,gli altri escono.
    non ha senso fare rito civile e religioso,esiste il concordatario apposta

    • Rispondi
  • Giovanna
    Sposa Saggia Gennaio 2021 Treviso
    Giovanna ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sì ma la lettura degli articoli avviene solitamente alla fine, certo non durante la benedizione degli sposi o altri momenti così.


    Avviene come quando a messa leggono le notizie o gli avvenimenti previsti in parrocchia....sta a voi rendere tutto piacevole con i canti / la musica dopo la comunione o di fine messa..ma complicarsi la vita quando può essere semplice, almeno in questo caso, secondo me non vale la pena 😊
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa TOP Maggio 2022 Viterbo
    Giulia ·
    • Segnala
    Ciao credo che la questione sia proprio inversa, esiste il rito concordatario per evitare la "scocciatura" di dover fare la doppia trafila, difatti la scocciatura vera ci sarebbe se non fosse unico. Alcune confessioni religiose non riconosciute dallo stato tramite intese (il concordato è solo per in cattolici) sono costrette a fare la doppia trafila (religiosa e civile), ma chi ha l'intesa è ben felice di poterne fruire... La lettura del codice è breve e a rito concluso, non impatta per nulla sulla sacralità del matrimonio. Poi vedrai che la burocrazia è una gran scocciatura e poter saltare dei passaggi non è affatto male.
    • Rispondi
  • Miriam
    Sposa Abituale Settembre 2022 Reggio Emilia
    Miriam ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Scocciatura perché in chiesa lui vede il sacramento e il coronamento del rito ma solo religioso e il dover leggere il codice civile in chiesa lo vede come una cosa fuori luogo ecco.
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti