COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Ilaria
Sposa Saggia Luglio 2015 Udine

Esperienze di parto

Ilaria, il 25 Aprile 2016 alle 18:29 Pubblicato in Future mamme 0 42
Salvato Salva
Rispondi
Ciao ragazze,Per chi è già mamma...esperienze del parto?Si sa ,fa male, ma la voglia di vedere il proprio bimbo aiuta? I corsi preparto servono?
Raccontate!

42 Risposte

Ultime attività da Ilaria, il 16 Maggio 2016 alle 09:23
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Spero di vivere la stessa emozione Smiley smile
    • Rispondi
  • S
    Sposa Principiante Maggio 2018 Milano
    Sara ·
    • Segnala
    Ciao Ilaria io ho fatto il corso e mi è servito molto,perché essendo la mia prima bimba non ero ancora molto preparata,io ho fatto il parto naturale... Il mio è stato molto faticoso addirittura l'ostretica mi ha chiesto se volevo fare il taglio cesareo perché veramente ero stremata ma... Io ho detto di no! Volevo essere io con tutta la mia forza a dare alla luce la mia bimba e così è stato,dopo lunghissime ore è nata! Tutto il dolore, subito svanisce appena la vedi,la vedi con i tuoi occhi,realmente, dal vivo non attraverso una ecografia! Sono fiera di aver fatto nascere mia figlia naturalmente,è un emozione indescrivibileSmiley heart
    • Rispondi
  • Melany
    Sposa VIP Giugno 2015 Napoli
    Melany ·
    • Segnala
    Io ho avuto il taglio cesareo. ..premetto ke sopporto bn il dolore ma sinceramente x me nn è un dolore cosi tragico da cm dicono mlt ed anke le ragazze in camera xon me .....in piu dv ho partorito io nn portano i bimbi in camera e dv scendere x allattarlo qnd era uno stimolo star sub bn x poterlo coccolare.....
    • Rispondi
  • Margy
    Sposa Master Giugno 2013 Foggia
    Margy ·
    • Segnala
    Tu vai serena! Il resto arriva da solo. Se ci sono riuscita io, possono riuscire frutti! Smiley smile
    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Vorrei avere la tua fortuna Smiley winking
    • Rispondi
  • Margy
    Sposa Master Giugno 2013 Foggia
    Margy ·
    • Segnala
    Primo parto, 3 corsi ;-)! Utili non tutti allo stesso modo. Poi parto indotto, epidurale e durata complessiva del parto 3 ore e 50. Dolore sopportabile ma fase espulsiva lunga.Secondo parto, nessun corso. No epidurale. Durata complessiva 19 minuti! Il corso, anche per conoscere altre mamme, lo consiglio :-)!
    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Smiley smile i vostri racconti sono meravigliosi
    • Rispondi
  • Chiara
    Super Sposa Settembre 2013 Roma
    Chiara ·
    • Segnala

    Fino all'ultimo la mia piccola doveva nascere naturalmente, a 38+5 il ginecologo mi ha fatta ricoverare per l'induzione, perchè la principessa era cresciuta troppo poco dall'ultimo controllo. Ricovero alle 17, induzione programmata per le 19, alle 20 mi piazzano su un lettino delle sale parto per applicare il gel. Da subito partono i dolori, come quelli del ciclo, quindi sopportabili. Dopo un oretta iniziano già ad essere "più impegnativi", ma mi fanno alzare, posso muovermi, quindi inizio a passeggiare con mio marito su e giù. Pensavo sarebbero stati molto più graduali e invece sono saliti di intensità praticamente subito. Ma respirazione, movimento, il sostegno di mio marito e la mia calma, mi facevano vivere con serenità e forza quei dolori. In vista della notte, le ostetriche mi controllano e considerato la crescita scarsa della bimba decidono di rompere le membrane per vedere se il liquido amniotico è a posto, (tralascio il fastidio di questa operazione, ma perchè praticata da una ostetrica sgorbutica, e poco delicata che probabilmente non ne voleva sapere di affrontare il 5 parto della notte....-.-).

    Dopo questa manovra iniziano le contrazioni vere e proprie, con la respirazione le supero alla grande, sono regolari, durano abbastanza, nel mio piccolo penso...dai che ci siamo, resisti e tra poco con qualche fastidio in più nascera.

    Invece la mia piccina decide di farci degli scherzetti con il battito, mi fanno sdraiare mi monitorizzano e dopo aver controllato la dilatazione pochi cm (non mi dice neanche quanto), decidono con il medico di passare alla ossitocina dopo aver fatto l'epidurale.

    Alle 4 con l'epidurale tutto si acquieta, riesco a rilassarmi, cerco di mantenermi concentrata, chiedo aiuto all'ostetrica perchè vorrei facilitare la mia bimba ad uscire, spiego di non percepire dolore ma chiaramente una sensazione di peso e di pressione, lei per tutta risposta mi ignora e continua ad alzare ed abbassare la velocità dell'ossitocina in base al battito della piccola, ed io non riesco a capirci più niente, a volte sento più contrazioni ravvicinate altre meno, in tutto ciò mio marito ha controllato sempre il battito della bimba, e ogni mossa dell'ostetrica, con la scusa di uscire ad aggiornare i futuri nonni, ha contattato il primario, gli ha inviato le foto dei tracciati della bimba....alle 6:30 mi comunicano che dovrò fare il cesareo (dopo un altra visita di questa deficiente che neanche mi comunica la dilatazione), durante le consegne alle colleghe comunica scocciata "che qualcuno ha fatto la spia mandando delle foto al primario", e mio marito le ha risposto a tono, poi comunica le consegne alle colleghe dicendo che ero dilatata 4,5 cm (ma perchè non avevo diritto di saperlo io??), mi preparano e vado in sala, dove mi attendono fortunatamente i volti sorridenti e rassicuranti di infermieri anestesisti, e del primario con la sua assistente che mi avevano seguito tutta la gravidanza. Ero terrorizzata, stanchissima, e sola (con mio marito considerato che mi hanno "lanciata" in sala operatoria non abbiamo neanche realizzato di chiedere se poteva entrare con me)...qualche manovra, parole rassicuranti e alle 8:40 sento un gemito delicato, breve, mi dicono che sta bene e che è bellissima, e poi mi avvicinano questo fagottino avvolto in verde, placida silenziosa, (ha smesso subito di piangere), e con gli occhioni spalancati... la mia bambolina.

    Da quando l'ho vista ho rimosso ogni dolore, ricordo di averlo percepito, ma non ricordo più com'era.

    Ricordo i dettagli, i rumori, alcune sensazioni particolari, la musica che abbiamo ascoltato in sala travaglio, gli occhi spalancati di mio marito, quando mi vedeva stringere i denti, il suo viso stanco e preoccupato per noi, e gioioso appena l'ho rivisto, con la mia bimba in braccio, che gongolava "Guarda che meraviglia che hai fatto", il primo contatto pelle a pelle con questo scricciolo morbido, il suo odore che mi si è appiccicato addosso...

    Comunque sia andato è stato il momento in cui sono diventata la mamma di Camilla, ed è stato indimenticabile!!!!

    • Rispondi
  • Aurora
    Super Sposa Maggio 2014 Verona
    Aurora ·
    • Segnala
    Ecco come è nata Matilde. Il 20 aprile avevo il monitoraggio alle 11.30. Ero a 40+6. Dal ctg non risulta niente e l'osteria mi fissa l'appuntamento per l induzione. Dopo il monitoraggio salgo in ostetricia per la visita. Nonostante non risultasse nulla, io mi sentivo come se avessi i dolori del ciclo. Prima che mi chiamassero dissi a mio marito: vedrai che ci mandano a casa anche stavolta. Invece mi sbagliavo!! Mi si sono rotte le acque poco prima che la ginecologa mi visitasse. Visto che ero già a 2 cm per aiutarmi mi fa lo scollamento delle membrane. Fino a sera contrazioni sopportabilissime. Alle 22 al monitoraggio ero solo a 4 cm dicono a mio marito che arriverò a mattina e di andare a casa. Proprio quando lui va via cominciano le contrazioni toste. Per me a livello di pancia erano sopportabili, però per la schiena mi facevano veramente male ( devo dire però che soffro di lombalgia e probabilmente ha influito anche quello). Dopo la terza contrazione non sopportabile decido di fare lepidurale. Da quel momento tutto si è accellerato. Mi fanno richiamare mio marito che era appena arrivato a casa. Quando arriva alle 23.30 ero già in sala parto con lepidurale già fatta. Mi sentivo benissimo, sentivo le contrazioni ma nessun dolore. Ho anche dormito. Alle 2.30, in circa tre ore quindi arrivo a 10 cm senza neanche accorgermene. L'ostetrica che mi segue mi dice di iniziare a provare a spingere. Alle 3.29 nasce la mia principessa. Quando la sento piangere mi passa qualsiasi cosa e appena la vedo, quando me la appoggiano sul seno per il pelle a pelle mi si inondato gli occhi di lacrime. Non riuscivo ad immaginare la mia piccola e poterla finalmente vedere è stato meraviglioso. Per la mia esperienza la parte più dura sono state le ultime tre contrazioni prima che nascesse, ma per mia fortuna il tutto è durato meno di venti minuti. Poi però quando vedi la meraviglia a cui hai dato la vita e ti rendi conto che ce l'hai fatta! Be' è una sensazione incredibile, felicità mista ad orgoglio e soddisfazione. È stato l'evento più emozionante della mia vita, ancora più del matrimonio e sono stata felice che mio marito fosse accanto a me.
    • Rispondi
  • Sara
    Sposa Master Giugno 2013 Vicenza
    Sara ·
    • Segnala
    Grazie Serena Smiley heart ma non sono poi così forte, lo vorrei... ci provo per la mia bimba e per la mia famiglia. Un abbraccio Smiley catface
    • Rispondi
  • Serena
    Sposa Master Giugno 2015 Taranto
    Serena ·
    • Segnala
    Sei una donna molto forte t ammiro e t abbraccio virtualmente...dai Sara pensa alla meraviglia che hai messo al mondo!
    • Rispondi
  • Sara
    Sposa Master Giugno 2013 Vicenza
    Sara ·
    • Segnala
    Ilaria è nata con parto cesareo. Mi avevano già avvisata che a 39 settimane sarebbe nata in questo modo..perché è sempre stata podalica, sinceramente speravo in un parto naturale ma ero rassegnata. A 35+4 mi si rompono le acque e a 36+0 sono diventata mamma. Il parto cesareo l'ho vissuto male perché ero rassegnata a doverlo fare ma non ero ancora pronta a doverlo affrontare, sono stata male perché psicologicamente non ero pronta mio papà era venuto a mancare 2 settimane prima e in quell'ospedale ci aveva passato gli ultimi mesi, mi sono sentita abbandonata nel post parto e in più non avevo la mia bambina con me perché era ricoverata in un altro reparto per dei problemi di respirazione e di peso. Il cesareo è stato spiacevole come sensazioni ma il post parto lo è stato di più per un insieme si cose. Però come ti dicono tutte le altre mamme sono esperienze diverse per ognuna, condizionate e vissute in maniera differente proprio per il nostro vissuto e il nostro modo di provare dolore. Io sono stata male più a livello psicologico per quello che era successo nella mia famiglia e non avere la fortuna di godermi subito la mia bimba mi aveva demoralizzata...il dolore del taglio dei punti ecc è passato in due giorni (due giorni dolorosi) ma non è paragonabile al dolore che sentivo dentro nel pensare che il mio papà non avrebbe mai visto la meraviglia che avevo appena fatto.
    In bocca al lupo, vedrai..segui il tuo istinto, il tuo cuore , le tue convinzioni...E sarà perfetto.

    • Rispondi
  • A
    Sposa Precisa Settembre 2016 Lecco
    Anna ·
    • Segnala

    Anche io ti consiglio di non ascoltare i racconti di altre mamme. Non è il caso di quelle che ti hanno scritto qui, ma in generale c'è una certa tendenza all'esagerazione Smiley smile

    Racconto comunque in breve la mia esperienza perchè credo sia rassicurante Smiley smile

    Io ho due una bimamma, il mio grande è ormai adolescente mentre la mia piccola ha poco più di un anno e mezzo.

    Lui è nato in quattro, dolcissime ore, durante le quali ho anche fatto diversi pisolini. Ho rotto le acque e sono arrivata in ospedale dilatata di 6 cm senza sentire alcun dolore. Piu duro è stato il momento delle spinte ma posso dirti che il periodo del dolore vero è durato mezz'ora. L'ho visto, ed è stato amore.

    Per lei sono stata in sala parto due ore. Niente pisolini, ma ancora meno dolore: era (ed è) una scricciola che è letteralmente scivolata fuori dal mio corpo per accucciarsi nelle mia braccia... Per rimanerci, dato che è una gran coccolona. L'ho vista, e mi è sembrata la bambina più bella del mondo, anche se era sporca e se non capivo nulla.

    Sono mamma da 12 anni e ti giuro che non è sempre semplice... Ma li guardo dormire, respirare, vivere, farsi i dispetti tra loro e penso che il mio cuore potrebbe scoppiare da un momento all'altro per l'amore che provo per loro, e che vorrei fermare ogni istante, ogni abbraccio, ogni volta che mi chiamano mamma e portarlo per sempre dentro di me.

    Non pensare al dolore: pensa a quel momento in cui lo vedrai, o la vedrai, per la prima volta; pensa a quando lo vedrai con quella tutina che hai scelto proprio per il tuo cucciolo, e goditi ogni istante di questa attesa favolosa.

    Per quanto riguarda il corso preparto, io ti consiglio di farlo: non perche imparerai cose che ti aiuteranno per il parto, ma perche vedrai mamme come te, e fa benissimo; poi magari con qualcuna potrai stringere anche una bella amicizia... a me è successo.

    Se tieni all'allattamento, cerca fin da subito un'ostetrica che ti possa seguire nel post parto, perchè, per me, è stato molto piu complesso l'allattamento che il parto, e sinceramente ci tenevo ad allattarla.

    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Facciamo che prendo nota delle esperienze belleSmiley smile
    • Rispondi
  • Irene
    Sposa VIP Agosto 2013 Firenze
    Irene ·
    • Segnala

    ...la mia esperienza in una sola parola: BELLISSIMA...

    il pomeriggio del 08/10/2014 ero a casa di mia mamma, poi verso le 18.00 vado in bagno per andare a casa mia e preparare cena....vado in bagno e vedo muco rosso.....domando a mia mamma e mi dice che è il tappo che stava venendo via....quindi vado a casa, torna mio marito da lavoro e gli dico che faccia cena lui, perchè io sentivo che qualcosa stava per succedere e decido di andare a fare una bella doccia rilassante....

    fatta la doccia mi metto a mangiare il risotto alla zucca che aveva preparato il marito...dopo cena ci mettiamo a veedere al tv sul divano...ed io inizio a sentire qualche dolorino...verso le 23.15 decidiamo di andare all'ospedale, (eravamo convinti che ci rimandassero a casa) visto che il dolore era poco poco...ed io ero alla prima gravidanza, quindi non conoscevo per bene...

    verso le 01.30 mi ricoverano dilatata di 2 cm....mi portano in camera dove c'ero solo io (per fortuna) mio marito disteso sulla sdrai comodo comodo ed io in piedi in su e giù per la camera...non riuscivo a stare seduta...solo in piedi...le ostretiche vengono più volte a visitarmi, fino quando alle 6.30 mi mandano in sala parto dilatata di 5 cm...

    in sala parto ho avuto una ostretica fissa bravissima, e altre ostretiche che passavano ogni tanto...anche loro gentilissime...SARà STAto anche perchè in sala parto c'era una operatrice OSS che è la cugina di mio suocero..appena siamo entrati in sala parto ho visto mio marito salutarla....e mi sono detta: noooooooooooooooo qualc uno che conosco anche quì....

    lei ogni te per due usciva fuori dai miei genitori,suoceri e sorelle per aggiornargli....

    l'ostretica è stata bravissima...mi faceva il massaggio e mi ha sostenuto tanto...

    il dolore c'è ma poi quando nasce dimentichi tutto...andrea è nato alle 11.17 peso 3.870..

    • Rispondi
  • L
    Sposa Master Aprile 2014 Foggia
    Lorynicole ·
    • Segnala
    Ciao... A me il corso pre parto è servito molto... Grazie alle tecniche di respirazione imparate, ho avuto un travaglio abbastanza sereno... Il.momento brutto è stato l'espulsione... Non riuscivo a spingere bene...!! Pero poi è andata e.Nicole m ha ripagata di tutto!,in bocca al lupo
    • Rispondi
  • S
    Sposo Novello Giugno 2016 Brescia
    Silvia ·
    • Segnala

    Ciao,

    la mia è stata un'esperienza un pò traumatica, ma secondo me non dovresti ascoltare i racconti delle altre mamme. Ogni persona vive un'eperienza diversa ed è inutile ascoltare come hanno attraversato il parto le altre donne. Pensa solo che "in qualche modo dovrà uscire" e che quando lo vedrai per la prima volta dimenticherai tutti i dolori e le fatiche. Smiley kiss

    • Rispondi
  • Katy
    Sposa Master Maggio 2014 Macerata
    Katy ·
    • Segnala
    Sarai sicuramente in grado vedrai! Anche io me lo chiedevo sempre, e ti dirò durante il travaglio ogni tanto alle ostetriche chiedevo se facevo bene perché avevo paura di non essere capace.. Quando sarà il momento vedrai che troverai il modo giusto per affrontare tutto!!
    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Che bello! Ragazze mi fate venire voglia di vedere il cucciolo che porto in grembo. Chissà se sarò brava ad affrontare il parto. Chissà se sarò in grado
    • Rispondi
  • Elena
    Sposa Saggia Dicembre 2014 Ferrara
    Elena ·
    • Segnala
    Cara, purtroppo le cose non sempre vanno come ci si aspetta... Io ti capisco molto più di quello che pensi, conosco questa sensazione, il non voler rassegnarsi a qualcosa al di sopra della nostra volontà e del nostro potere.. Tu sei stata bravissima, non ti sei mai persa d'animo fino alla fine, e non devi dispiacerti nè sentirti in colpa per come sono andate le cose, quello che più importa è che ora entrambe state bene! non darla vinta a questi ormoni.. Prima o poi passa Smiley smile
    • Rispondi
  • Vale
    Sposa Saggia Dicembre 2014 Messina
    Vale ·
    • Segnala
    Ale guarda ti capisco, anche se nn ho vissuto un cesareo, in pieno xchè il mio + grande desiderio rispetto a questa gravidanza era fare un parto naturale e possibilmente averne un bel ricordo e allattare al seno mia figlia....beh diciamo che è stata dura i primi giorni e il primo mese x l'allattamento mandare giù il fatto che le cose nn fossero andate come volevo, accettare il fatto "di aver fallito".....poi magicamente un giorno, x quanto riguarda il parto, ho realizzato che cmq avevo fatto tutto da sola, avevo fatto venire al mondo mia figlia...si non era andata come desideravo....ma non penso che racconterò questo a mia figlia da grande....xchè ora riesco solo a "vedere" che la mamma, con tanta tanta paura e qualche difficoltà, è riuscita a farti nascere da dentro di me....l'ho fatta uscire io....quindi si, hai ragione....non posso lamentarmi....ho avuto quello che desideravo....solo la prossima volta imparerò a non fantasticare troppo sulla nascita di mio figlio....non è un parto perfetto che fa una brava mamma....è ciò che viene dopo.....
    • Rispondi
  • Aleale
    Sposa Saggia Giugno 2014 Roma
    Aleale ·
    • Segnala
    Vale sono punti di vista...pensa che io pagherei per la fortuna che hai avuto tu di farla nascere naturalmente...io dal ricovero al parto ho fatto passare 20 ore di travaglio a causa di una dilatazione lentissima e alla fine la bimba si è incastrata a 10 cm dall'uscita. Risultato: cesareo di urgenza dopo un'ora di spinte che non hanno portato a nulla. Nel mio caso ho sempre mantenuto la calma e sangue freddo, niente dolori lancinanti ma, fidati, scambierei i tuoi attimi di delirio con la mia calma...vuoi mettere la soddisfazione di vederla uscire? Io come ricordo ho solo tanta tanta delusione misti a felicità perché è stato sicuramente il momento più bello della mia vita ma una nascita col cesareo non è la stessa cosa...appena uscita non me l'hanno neanche fatta vedere...non ho vissuto in prima linea il suo primissimo contatto col mondo e le mie braccia non sono state le prime a stringerla. Dopo 5 mesi e mezzo ancora non mi va giù di aver dovuto rinunciare dopo tanta fatica ma le avevamo provate proprio tutte: avevo tre ostetriche sulla pancia che spingevano , il ginecologo con la ventosa ma nulla da fare...il mio parto non lo augurerei a nessuno perché in pratica ho vissuto il peggio sia del naturale che del cesareo e mi sono persa il più bello del naturale. Una sfiga pazzesca.
    • Rispondi
  • Vale
    Sposa Saggia Dicembre 2014 Messina
    Vale ·
    • Segnala
    Carissima Ilaria....io durante la gravidanza ho sviluppato il diabete gestazionale quindi mi avevano anticipato che sia xchè la bambina sembrava crescere molto e sia x il diabete io avrei dovuto partorire un pochino prima x evitare complicazioni....a 39 settimane esatte il mio gine mi ha praticato lo scollamento delle membrane (quindi diciamo una stimolazione "naturale?) e mi ha consigliato di prendere l'olio di ricino che aumentando le contrazioni dell'intestino essendo una piega aumentano anche le contrazioni uterine....detto fatto....assunto verso le 20e30....alle 22 inizio ad avere dolori regolari circa ogni 8 minuti e ovviamente inizio a liberare l'intestino....devo dire che onestamente tutta questa cosa che "le contrazioni le riconosci subito" x me nn è vera nel senso che onestamente ho iniziato a capire che erano contrazioni dopo un po' quando ho visto che diventavano regolari ogni tot di minuti...cmq...verso la mezza andiamo all'ospedale con un po' di panico xchè improvvisamente tutto sembrava correre veloce, le contrazioni erano ogni 2 minuti e noi nella nostra incoscienza pensavamo che partorivo in macchina....ma quando mai....mi ricoverano ero di 2 cm abbondanti...entro in sala travaglio da sola, da noi purtroppo vige ancora questa usanza barbara di far fare travaglio e parto (tranne gli ultimi minuti) da sola alla donna....inizio a svuotare bene l'intestino e continuo ad avere dolori....in questa fase sono bravi a, cambio posizione, cammino, respiro, cerco di dominare il tutto....mi visitano e sono ancora a 3 cm ma i dolori si sono fatti + forti, ho iniziato anche a vomitare, sono quasi le 4 di notte, sono stanca e sconfortata, sono sola e mi viene paura....mi dico "ma se ho questi dolori a 3 cm come farò ad arrivare a 10?"....premetto che cmq questo tipo di ragionamenti li ho fatti xchè mi sentivo sola e le ostetriche purtroppo non mi aiutavano affatto, anzi, ne fisicamente ne psicologicamente x cui è frutto di sconforto non di un dolore insopportabile....cmq dopo aver pensato quelle cose decido di fare l'epidurale nonostante nn fossi molto propensa ma volevo cercare di stare meglio....Me la fanno verso le 6, mi visitano al cambio turno verso le 7 è in mezz'ora mi ero dilatata completamente! Mi chiedono se sento il bisogno di spingere ma io nn lo sento...mi dicono di farlo ugualmente x favorire la discesa di Ilaria...così inizio, ancora da sola, a dare qualche spinta "a vuoto"....mi dicono che va bene e ce Ilaria sta scendendo....dopo poco mi dicono di andare in sala parto e finalmente fanno entrare mio marito...ma io in quel momento ero in pieno "delirio" nel senso che avevo paura di sentire male xchè cmq sentivo qualcosa anche con l'epidurale e questo no ha fatto andare in down psicologico...cmq vado i sala parto e con la mano di mio marito inizio q spingere....la paura mi bloccava x cui non riuscivo a liberare bene la spinta e Ilaria faceva avanti e indietro lungo il canale del parto...dopo un po' di questa storia probabilmente xchè Ilaria dava qualche piccolo segno di cedimento mi hanno fatto la benedetta manovra di Kristeller ossia un bel pugno in pancia e via....Ilaria esce a saponetta testa e spalle insieme....piange subito fortissimo e me la mettono sulla pancia...e da lì inizia la nostra vita insieme....ti ho raccontato tutto non x spaventarti ma x dirti col cuore che i primi momenti post parto ho pensato che non era il parto che volevo, che non doveva andare così ecc ecc.....poi la mente di una donna ha dei meccanismi eccezionali x cui se ci penso ora credimi che ricordo solo cose positive e il dolore non lo ricordo....non è stato un parto perfetto ma è stato il parto che mi ha permesso di avere Ilaria fra le braccia....e questo ci basta.....Smiley heart
    • Rispondi
  • Katy
    Sposa Master Maggio 2014 Macerata
    Katy ·
    • Segnala

    Sabato 30 maggio 2015 a 41+2 mi reco all'ospedale per l'ultimo monitoraggio.. Il giorno dopo mi avrebbero indotta se niente si fosse mosso, in quanto nell'ospedale dove ho partorito aspettano al massimo fino a 41+3.. In ospedale il dottore inizia a vedere qualche piccola modifica e mi dice che preferisce ricoverarmi direttamente, tanto comunque mi avrebbero ricoverato lo stesso il giorno dopo per farmi l'induzione.. Durante il sabato qualche doloretto sparso ma niente più.. Sabato sera verso le 23:00 iniziano i primi dolori un po' più fastidiosi.. L'ostetrica di turno, visto che il reparto non era pieno, sposta me e mio marito in una cameretta da soli, per cercare di farmi stare più rilassata e riposata possibile.. Alle 5:00 però i dolori si fanno più forti, mi controllano e sono di 2cm.. Passano le ore e aumentano i dolori.. Mi agito un po', mi viene una leggera tachicardia però con l'aiuto dell'ostretrica e di mio marito mi calmo e piano piano passa.. Mi dicono di camminare ma non ce la faccio perchè sento premere troppo, sono le 14:00 e sono ancora a 6 cm.. Allora mi portano in sala travaglio, con due ostetriche meravigliose e con mio marito che dalle 23 della sera prima non mi ha mai mollato un secondo (senza di lui non so cosa avrei fatto).. Il dottore che è entrato nel nuovo turno decide di aiutarmi con un po' di ossitocina e di glucosio, per accelerare un po' il tutto.. Verso le 17 (mi sembra!) mi portano in sala parto, non ricordo più quante spinte ho dato, ma alle 17:38 di domenica 31 maggio 2015 è nata Martina, una bambolina di 3,400 kg per 50 cm.. Subito me l'hanno trattenuta al nido per un controllo, verso le 18:20 ce la portano in camera.. Ed è iniziata una meravigliosa avventura Smiley heart I primi giorni sono stati un po' tosti per i postumi del parto, ma niente in confronto alla gioia che si prova nello stringere tra le braccia la propria principessina!! Smiley heart

    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Le vostre esperienze sono meravigliose Smiley smile
    • Rispondi
  • Anna
    Sposa VIP Maggio 2015 Salerno
    Anna ·
    • Segnala
    La mia esperienza e diversa io ho avuto il taglio cesareo xk il bambino era podalico mi hanno ricoverato la domenica sera e il lunedì alle6 gia pronta x il parto un ansia fortissima una paura enorme sono scesa alle 11.15 giu mi hanno preparata fatto anestesia (non ho sentito nessun dolore) dopo 3 minuti gia ero addormentata ho iniziato a tremare poi l ostetrica ha detto che stava x nascere un emozione fortissima ed alle 11.40 del 29 febbraio e nato il mio principe l ho sentito di piangere... poi ho iniziato a piangere anche io me l hanno fatto vedere e poi l anno salito sopra x farlo vedere (sono venuti tutti i parenti e amici secondo me erano 20 persone fuori xD) poi sono salita sopra le gambe si sono svegliate subito ho fatto l aria e poi il giorno dopo alle 6 gia fuori dal letto i primi 2 giorni sono stati brutti poi dopo sono stata subito meglio... e un esperienza che rifarò sicuramente Smiley smile nn avere paura andrà tutto bene un bacio
    • Rispondi
  • W
    Sposa VIP Giugno 2015 Forlì-Cesena
    Wendy ·
    • Segnala
    ...anch'io ti direi di evitare i discorsi splatter sul parto... ti agitano e basta! ....prendila come un rito di passaggio, una nascita tua oltre che sua.... io il giorno prima della data presunta mi sono svegliata alle 4 con i dolori (a quell ora tutte le mattine lei iniziava a calciare e tutt'ora a quell'ora cerca la tetta). Metto a bollire l'acqua per la tisana, e intanto prendo il tempo delle contrazioni: ogni 5 minuti spaccati. Dopo mezz'ora ogni 3 min... bevo la tisana, faccio una doccia.... alle 7 sveglio mi marito e alle 8 siamo in ospedale. Monitoraggio per mezz'ora.. mi visitano e sono solo di 2 cm abbondanti ma entro comunque in sala parto sulle 10/10,30... il dolore non so che dirti. Non posso dirti che non c'è, però è soggettivo e se sfrutti bene il tempo tra una contrazione e l'altra si affronta tranquillamente. Considera che io dai 5 ai 10 cm (4ore) ho dormito... Ore 20 a dilatazione completa mi rompono il sacco (pensavo facesse male invece è un sensazione meravigliosa) .... da li mi chiedono se sento il bisogno di spingere... io non sentivo assolutamente niente. Vaneggiavo chiedendo il cesareo ma per fortuna non l'ho fatto... dopo due ore di spinte inutili mi fanno l'ossitocina e finalmente capisco che cosa dovevo sentire. Spingo 3-4 volte a ogni contrazione... in un tempo che a me sono sembrati 5 minuti in realtà era un ora Alice era tra le mie braccia e suo papà al mio fianco in lacrime. Condividere con lui questa esperienza è stato magnifico. 9 mesi prima ci siamo sposati ed esattamente 40 settimane dopo è nata la nostra bambina. A 00,06 del 13 marzo, puntuale come un orologio svizzero! Io non ho provato subito quell'amore di cui tutte parlano, mi ci sono volute tre settimane per amare completamente mia figlia. Mi sentivo un mostro in realtà ero solo stanchissima e distrutta dai punti (8), dalle notti insonni, dall'allattamento, e dalla ricerca di un equilibrio con mio marito. Alice ora ha un mese e mezzo.. giuro è la mia ragione di vita, lei e mio marito. E non escludo di voler ripetere questa esperienza... Non farti influenzare dalle esperienze negative e non pensare che debba andare esattamente come va agli altri. Ogni mamma è diversa, ogni bimbo è diverso e quindi ogni parto è diverso.
    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Beata teSmiley smile spero capiti uguale ma in queste cose non sono molto fortunataSmiley smile
    • Rispondi
  • Ilaria
    Sposa Saggia Luglio 2015 Udine
    Ilaria ·
    • Segnala
    Valentina mi hai fatta commuovere! !! Davvero!!! Chissà che bello stringere il proprio bimbo.... una cosa è certa...quando lo stringi per la prima volta tutto il dolore provato te lo dimentichi. Non passa x sempre....ma te lo scordi e c'è l'amore che prende spazio
    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa TOP Giugno 2017 Varese
    Elisa ·
    • Segnala

    Io non ho sentito nulla, ero tranquilla e serena, niente dolori. avevo 16 anni e mia mamma mi è stata accanto. ( sono ragazza madre, il padre biologico non l'ha mai avuto). fm l'ha conosciuto quando aveva 3 anni e quest'anno ne fa 12

    • Rispondi
  • V
    Super Sposa Settembre 2014 Taranto
    Valentina ·
    • Segnala
    18 marzo 2016 ore 6 del mattino, esattamente 19 giorni prima dalla data presunta, rompo il sacco un secondo prima di fare la pipí mattutina. Incredula chiamo mio marito e dopo una doccia calda mi reco in ospedale. Mi visitano e mi portano subito in sala parto x essere monitorata nonostante nessuna contrazione. Passo quasi tutta la giornata da sola fin quando in meno di mezz'ora mi dilto di 6 cm. Alle 20.45 chiamo mio marito x farmi raggiungere in ospedale. Partono i dolori forti e inizio a vedere i medici un po preoccupati:il battito di Samuele diminuiva sempre di più. Mi inducono il parto con una flebo di ossitocina e da lì non ho iniziato a capire più niente perché son partiti dei dolori allucinanti che però sono riuscita a controllare grazie alla respirazione che mi era stata insegnata al corso preparto. Alle 21.20 arriva mio marito, io ero già dilatata al massimo, stesa sul letto sotto monitoraggio, con flebo attaccata e mascherina di ossigeno x prendere aria. Il battito del piccolo diminuisce di nuovo. Era quasi pronto ad uscire quando il ginecologo si accorge che ha la spalla destra troppo alzata x poter uscire da solo. Fanno uscire mio marito dalla sala parto e dopo 3 spinte Samuele nasce con l'aiuto della ventosa. Sono le ore 22.04.Lo portano subito via sotto osservazione...non lo sento piangere subito.. Inizio a piangere a dirotto tenendo stretta la mano di mio marito che è stato di grande aiuto x me. Dopo qualche secondo lo sento strillare e me lo portano già lavato ma nudo riavviato in un telo verde. Me lo poggiano sul petto: mi fissa con i suoi occhietti color notte e io mi perdo, mi sciolgo, m'innamoro..i dolori non sono stati poi così dolorosi dopo aver provato tutto quell'amore. Lo rifarei altri miliardi di volte... Cmq ho avuto solo 6 punti e , nonostante sia stato un parto molto precipitoso e inaspettato, sono stata contenta perché non ho sofferto tante ore.. il tutto è durato poco più di un'ora e mezza! Cmq ogni parto è a sé..certo si ha molta paura,io in primis ne avevo, ma ognuna ha la propria esperienza e deve vivere la gravidanza molto serenamente. X quanto riguarda il corso preparto a me è servito molto:ho imparato tante cose e tuttora frequento quel posto x parlare con l'ostetrica e le altre mamme che hanno frequentato insieme a me. E poi si. Dolorosissimo ma sicuramente il parto è stata l'esperienza più sconvolgente e meravigliosa che abbia provato in vita mia Smiley heart Vi lascio una foto del mio piccolo miracolo, la mia vita Samuele!

    Esperienze di parto - 1
    • Rispondi
  • Ludovica
    Sposa Precisa Giugno 2017 Roma
    Ludovica ·
    • Segnala
    Mi hai dato una gran forza... sono circondata di persone che hanno avuto brutte esperienze, è bello sentir parlare qualcuno così! Augurissimi...
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti