COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Ilaria
Super Sposa Settembre 2017 Milano

Quesito parto..cesario o naturale?

Ilaria, il 15 Aprile 2019 alle 17:19 Pubblicato in Future mamme 0 38
Salvato Salva
Rispondi
Buon pomeriggio ragazze..
oggi con il nostro gruppo di neo mamme si parlava dei nostri parti.. e ci siamo chieste se fosse stato meglio un cesario o il naturale e xké i medici si ostinano a far voler far partorire con il naturale nascondendo le complicanze? Nella mia esperienza la bambina aveva il cordone al collo e loro non dicendomi nulla mi hanno fatto continuare con il naturale e la bambina alla fine è stata portata in terapia intensiva e io sn stata lacerata del tutto! E continuo ad avere complicanze x colpa loro! Raccontano la favoletta del parto naturale sia l epoteosi ma chi più chi meno hanno avuto problemi ora essendo entrata in questo circolo ne sento tante.. mi raccontate come è andata e se lo rifareste ..😘

38 Risposte

Ultime attività da Greta, il 20 Aprile 2019 alle 23:36
  • Greta
    Sposa Saggia Agosto 2021 Varese
    Greta ·
    • Segnala

    Ciao Ilaria,

    ripesco il tuo post per risponderti "dall'altro lato della barricata". Da Ostetrica.

    Il cesareo è stato concepito ed è un intervento di chirurgia maggiore, in cui vengono aperti svariati strati di tessuti prima di arrivare al feto ed estrarlo. Sicuramente, per me che ho fatto tirocinio in un ospedale del nord Italia, è e resterà sempre e solo un salvavita per madre e/o feto.

    Io li ho visti dal lato opposto, li ho strumentati, preso i neonati, fatto il mio lavoro e credimi, me lo aspettavo molto meno "cruento" e più poetico come modo di nascere.

    Spesso porta a complicanze, come banalmente il fatto che si fatichi poi a tornare ad alzarsi dal letto o fare pipì da sole sentendo lo stimolo, passando poi a quelle più gravi come le emorragie, con purtroppo a volte l'opzione finale di rimuovere l'utero.

    D'altra parte ho assistito a 78 parti vaginali (alcuni naturali, altri spontanei, altri indotti, altri medicalizzati). Non nego che il parto abbia delle complicanze, come le lacerazioni, la durata (che comunque, non supera mai 12 ore perché il travaglio vero solitamente parte a 3-4cm di dilatazione, prima si considerano prodromi.)

    Ma le complicanze di un parto non sono mai pari a quelle di un cesareo, in cui invece si rischia poi un'eventuale rottura d'utero nei parti successivi (vista, non l'augurerei alla mia peggior nemica).

    Ho letto le vostre esperienze e MI DISPIACE abbiate vissuto dei parti davvero brutti, che vi hanno irrimediabilmente segnate, ma un cesareo resta comunque un grosso intervento che non può e non deve essere fatto alla leggera.

    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa Saggia Settembre 2018 Napoli
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille, sei molto dolce!
    • Rispondi
  • Iside
    Super Sposa Settembre 2016 Milano
    Iside ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sai che quando ero in gravidanza mi faceva spesso senso pensare di attaccare al seno mio figlio? Probabilmente il mio rapporto col mio seno era tutto particolare.. all'inizio non sapevo davvero se avrei allattato o meno. Poi è nato e ho sentito il bisogno viscerale di nutrirlo con tutto il mio amore e di mettermi a disposizione per lui e ho iniziato ad allattare.. Tra mille difficoltà perché ho avuto un ingorgo, lui non si attaccava bene, i capezzoli mi facevano male,etc, eppure sono andata avanti, l'idea che mio figlio potesse prendere il latte artificiale (ottimo come soluzione, meno male che esiste ma io potevo allattare, dovevo solo aver pazienza) mi uccideva. Ti dico questo non perché voglio convincerti, sicuramente hai le tue buone motivazioni, ma per dirti di tenerti tutte le porte aperte. Come genitore la cosa più grande che sto imparando è che ti viene richiesto spesso di rivedere le tue convinzioni per adattarle e adattarti alla nuova vita. Buona fortuna per tutto, sarai una mamma splendida qualsiasi sarà la tua scelta!
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa Saggia Settembre 2018 Napoli
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    So di certo che molte mamme che allattano lavorano, anche le mie colleghe lo fanno e le ammiro per questo. Infatti sono stata sincera nel dire che il mio lavoro è solo una minima causa che mi ha portato a questa scelta. Quando dico che parlare di “non allattamento” causa disapprovazione mi riferisco proprio a questo, al fatto che persone come te, nonostante la tua educazione ed il tuo garbo che sono indiscutibili, cercano di convincere chi la pensa come me che la mia scelta sia in qualche modo sbagliata. Capiscimi, non è una critica verso di te, anzi, ma la tua reazione è un po’ la riprova di quello che penso...
    • Rispondi
  • Roberta
    Super Sposa Luglio 2014 Pavia
    Roberta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Per quanto riguarda la mancata predisposizione, io fossi in te aspetterei che tuo figlio nasca prima di dire l'ultima parola. Io con la mia prima bimba ho allattato fino ai suoi due anni e mezzo, ma prima che nascesse mi ero proposta di allattare solo fino ai suoi sei mesi. Sì, certo :-)
    Per quanto riguarda il lavoro invece, non credo tu rientrerai il giorno dopo il parto per cui avrai tutto il tempo di avviare l'allattamento in modo corretto. Molte mamme che allattano hanno anch'esse un lavoro e ti posso garantire che in qualche modo ce la si fa. Sul dormire...beh, ti auguro che tu figlio sarà un bambino da manuale, ma non credere che tutti gli allattati artificialmente formano tutta la notte, anzi! Almeno con il seno puoi consolarli, anche da sdraiata, mentre con il biberon c'è poco da fare. In piedi tutta la notte e via...! Io ti consiglierei quindi di riflettere ancora un po' sulla tua scelta...anche se alla fine è ovvio che il benessere mentale della mamma viene prima di tutto.
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa Saggia Settembre 2018 Napoli
    Francesca ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Le motivazioni sono molteplici, come ad esempio il fatto che lavoro in aeroporto e faccio turni che non mi permettono di creare una routine con il bimbo/a. Vorrei che tutti possano di dargli da mangiare perché se lo facessi solo io, tra lavoro e poppate non credo avrei più tempo per chiudere occhio. Ma ad essere sincera il lavoro è solo una minima causa. Diciamo che alla base c’è una mancata predisposizione verso l’allattamento, mi incanto a guardare le donne che allattano, ma io personalmente non mi ci vedo proprio...
    • Rispondi
  • Iside
    Super Sposa Settembre 2016 Milano
    Iside ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Posso chiederti cosa ti ha spinto a prendere la decisione di non allattare ? Di quante settimane è la tua pancina? Smiley smile
    • Rispondi
  • S
    Sposa Abituale Settembre 2016 Bergamo
    Serena ·
    • Segnala
    Io ero terrorizzata e avrei firmato per fare il cesareo se avessi potuto. Ho fatto tutte le carte per epidurale...e poi la natura mi ha regalato un travaglio e parto di 4h in tutto. Mi sono leggermente lacerata xke mia figlia all all'ultimo ha messo la manina sul viso...ma francamente i punti sono stati il meno.
    Io, vista l esprrienza, se lo dovessi rifare opterei x il naturale ma sono d'accordo anche io che in certe situazioni il cesareo non andrebbe lasciato come ultimissima opzione.
    Per l allattamento altra storia...partito malissimo, continuato ancora peggio...bambina piccola, latte inesistente, capezzoli a sangur, dolore lancinante, mastite....mai piu! Latte artificiale e mio figlia ha quasi 10 mesi...e sta benone! Penso che un eventuale secondo non ci tenterei neppure!!!!!!
    • Rispondi
  • Margy
    Super Sposa Agosto 2017 Como
    Margy ·
    • Segnala
    Ciao Ilaria, condivido a pieno il tuo pensiero! Non x esperienza diretta perchè sono a 28+5 del mio primo figlio, ma in primis da mia mamma e conoscenti. Anche secondo me è assurdo trovarsi in situazioni del genere e portar allo sfinimento mamma e bebè quando insorgono certe complicanze, quando un cesareo sarebbe la soluzione ottimale x tutti e tutto. Le esperienze del parto si sa che son molto soggettive ed è giusto ognuno abbia la propria opinione peró è vero che dovrebbero smettere di raccontar la favola del parto naturale. Mia mamma da sempre dice che rifarebbe altre 1000volte il cesareo(ha avuto solo me con il naturale e altre 2 figlie con cesarei) perchè è stata davvero durissima. Con me non ha avuto grossi problemi ma con la 2º dopo ore di sofferenze e complicanze finalmente si son decisi a farle il cesareo che è stata una manna dal cielo e ha avuto anche una ripresa piu rapida del naturale perchè l’avevan dovuta tagliare. Io non so come andrà il mio parto ovviamente, ma spero vivamente solo che non ci saranno complicazioni e andrà tutto bene perchè a un parto naturale come il suo 2º (e come il tuo di cui mi dispiace tantissimo) preferirei il cesareo. Spero comunque ti riprenderai presto😘 mia mamma ha tribulato un pochino ma poi si è ripresa bene con il tempo x fortuna
    • Rispondi
  • Ilaria
    Super Sposa Settembre 2017 Milano
    Ilaria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Guarda anch io non allatto al seno e quando le persone me lo chiedono e gli dico che mangia l artificiale mi guardano km se gli facessi pena 😡 io nn ti nego che ciò provato ad allattare ma purtroppo nn ce stato verso ma non ti nascondo che ora vedendo delle amiche che allattano e sn super stanche e x dire si trascurano ,nn escono mai di casa xké i bimbi vogliono stare sempre attaccati e tnt altro per come sono io nn so quanto avrei resistito!! Quindi io anche se nn t conosco ti appoggio al 100%con le tue scelte! E poi è la madre ke deve prendere decisioni km mi disse la psicologa se la mamma è decisa nelle sue scelte è una mamma felice ed è felice anche il bambino..un grande abbraccio ☺️
    • Rispondi
  • Federica
    Sposa Master Agosto 2018 Cosenza
    Federica ·
    • Segnala
    Io sono a 28+4 ed è la mia prima gravidanza. Io preferirei un parto naturale appunto perché è naturale, vedremo come andrà 😉
    • Rispondi
  • Sara
    Sposa VIP Settembre 2017 Vicenza
    Sara ·
    • Segnala
    I medici preferiscono optare per il parto naturale perché il cesareo in realtà è un intervento chirurgico e comporta delle spese per la sanità oltre al fatto che richiede l'impiego di maggior personale. Per quanto riguarda la mia esperienza personale, nonostante il parto non sia stato una favola, io rifarei il naturale. Vengo da un'esperienza di parto indotto perché oltre il termine. Ho vissuto le conseguenze del parto indotto per cui contrazioni che sono partite poi rapidamente e hanno messo in difficoltà il piccolo che non è riuscito a mettersi in posizione corretta per l'uscita. Ma devo ringraziare le ostetriche presenti se tutto è andato bene senza alcuna conseguenza e ho potuto abbracciare e vedere immediatamente mio figlio.
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa Saggia Settembre 2018 Napoli
    Francesca ·
    • Segnala
    Ciao Ilaria. Il tuo topic mi piace molto perché, Da quando ho scoperto di essere incinta, mi si è aperto un mondo che non conoscevo, quello in cui parlare del parto cesareo o della scelta di non allattare, crea forte disappunto e disapprovazione. Personalmente per motivi di salute dovró sottopormi a taglio cesareo, ma non nascondo che se non avessi avuto problemi, lo avrei scelto ugualmente. Scelta invece del tutto personale quella di non allattare, ma quando lo dico non sai il disprezzo che leggo negli occhi della gente, quando credo che la salute del bambino dipenda da una madre serena e felice che faccia ciò che ama e viva questa meravigliosa esperienza senza “violentare” se stessa. La nostra libertà di scelta è condizionata da famiglia, conoscenti e personale medico stesso che spesso crede di sapere ciò che è meglio per noi, senza ascoltare le nostre esigenze. Scusa per il “piccolo” sfogo! Un abbraccio!
    • Rispondi
  • Naila
    Super Sposa Settembre 2017 Brescia
    Naila ·
    • Segnala
    Io sono stata molto fortunata alle 19 ho rotto le acque alle20 partiti i dolori e23.37 è nato
    • Rispondi
  • Serena
    Super Sposa Luglio 2016 Pisa
    Serena ·
    • Segnala
    Io ho fatto entrambi e posso dirti di preferire il naturale!! Certo,quand'è programmato,il cesareo ti evita i dolori lancinanti del travaglio ( dolori che io ho subito cmq essendo stato il mio d'urgenza e non programmato) ed hai tt il tempo di organizzare la giornata avendo stabilita già una data e un orario...ma il naturale è un'altra cosa

    • Rispondi
  • Ilaria
    Super Sposa Settembre 2017 Milano
    Ilaria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Concordo pienamente con la tua idea! Poi si chiedono perché tante donne nn fanno più figli io pure penso di fermarmi ad una xké solo al pensiero di avere un altro parto difficile e rischiare di nuove mi viene il terrore proprio
    • Rispondi
  • Daniela
    Sposa Master Ottobre 2015 Roma
    Daniela ·
    • Segnala

    Il problema vero, secondo me, è che oggi non si è realmente preparati all'evento "parto" che può essere estremamente pericoloso (non dimentichiamoci che di parto si moriva, e si muore tuttora). Le complicanze sono dietro l'angolo, e spesso c'è molta superficialità da parte dello staff medico, che si trincera dietro i "protocolli" in modo da non avere alcuna responsabilità dopo (ho seguito il protocollo, quindi se a te è andata male problemi tuoi).

    Ti parlo per esperienza perché il mio parto (vaginale, per me non è naturale) è stato traumatico: rottura delle membrane, induzione dopo 24 ore, mia figlia è nata la notte del giorno dopo l'induzione con una grave asfissia, probabilmente a causa del cordone (un giro intorno al collo, uno intorno al torace), rianimata d'urgenza è stata portata in tin dove è rimasta per 20 giorni, per fortuna senza subire danni permanenti. A me hanno praticato episiotomia e manovra di Kristeller, ma alla fine il dolore fisico passa, il trauma è molto più difficile da superare.

    Non penso di volere un secondo figlio, tra i vari motivi perché onestamente non saprei gestire un secondo parto, perché anche un cesareo non è la soluzione a tutti i mali, anzi, è un intervento con chiari rischi, e il naturale è un terno al lotto, può andare bene e andare malissimo.

    Ad oggi se dovessi scegliere non saprei cosa scegliere in tutta onestà. Sono andata tranquilla ad affrontare il naturale, che non mi faceva paura, oggi sono terrorizzata anche del cesareo. Però per me in ogni caso la donna dovrebbe avere diritto di scelta, cosa che nella maggior parte degli ospedali pubblici (nei privati è molto diverso il discorso) non accade.

    • Rispondi
  • Roberta
    Sposa VIP Giugno 2015 Genova
    Roberta ·
    • Segnala
    Io per una seconda gravidanza non so cosa sceglierei, ho avuto la prima figlia a febbraio 2018 con parto naturale, ho rotto le acque alle 2 di notte e mi hanno iniziato ad indurre alle 10 del mattino, alle 18 mi fanno l'epidurale xk con l'induzione avevo le contrazioni a mille. Alle 23 inizio a spingere, ma mia figlia era storta con la testa e quindi non si incanalava ma scendeva solo con la contrazione. A mezza notta e mezza ho supplicato l'ostetrica che facessero qualcosa, all'una arriva la ginecologa che mi prova a far spingere in varie posizioni all'una e mezza mi iniziano a praticare la manovra di kristeller, alla fine è nata alle 2,06 con episiotimia kristeller e ventosa. Mi ha cucito da davanti a dietro, il giorno dopo mi ha abbandonato la vescica, non tenevo più la pipì(problema risolto dopo 2 giorni). Ho impiegato 20/25gg prima di riuscire a camminare e sedermi senza aver male. 4 mesi prima di riuscire di nuovo ad avere rapporti cin mio marito prima di non avere dolori atroci.
    • Rispondi
  • Cristina
    Sposa VIP Settembre 2017 Varese
    Cristina ·
    • Segnala
    Concordo con te...io ho avuto un brutto parto naturale e ho rischiato tantissimo perché a un certo punto non si avevano alternative la bambina era incastrata con la testa fuori e le spalle dentro... Dopo 2 ore emmezza di spinte la ginecologa vista l'urgenza mi ha fatto la manovra sulla pancia ed episiotomia... Avrei preferito dopo 2 giorni di travaglio difficile che mi mandassero subito al cesareo visto che era evidente le difficoltà nel naturale invece di rompermi le acque, ossitocina e gran finale... 2 settimane dopo una mia amica stessa esperienza ma purtroppo il suo bambino ha avuto una grave sofferenza cardio respiratoria e ora è in terapia intensiva a combattere tra la vita e la morte... Io alla fine sono stata fortunata che la bimba non ha sofferto... Ma Nn si può rischiare così.....
    • Rispondi
  • Alessia
    Sposa Master Luglio 2016 Roma
    Alessia ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille Ilaria ☺ ho letto proprio ora il commento sul tuo parto.. come mi dispiace, sono stati proprio poco professionali, era chiaro che bisognava fare un cesareo! Ci sono certi ospedali che fanno cesarei non necessari ed altri che non ne fanno proprio, che rabbia!
    • Rispondi
  • Valentina
    Sposa VIP Aprile 2017 Ticino
    Valentina ·
    • Segnala
    Io ho avuto un travaglio di 35 ore. Ho rotto le acque il 12 aprile del 2015 alle 7 del mattino senza contrazioni senza niente. Mi sono partite nel pomeriggio ma leggere.. quando il 13 aprile sentivo il bisogno di dover spingere, la bambina non usciva, non avevo piu acqua perciò non scivolava bene. Alla fine il mio ginecologo mi ha fatto il cesareo e sono stata di un bene che non ci credevo neanche io. Ho avuto la fortuna di farlo alle 20:30 così ho avuto la notte per riposare e la mattina ero già in piedi con la mia piccola.. comunque ogni parto che sia naturale o cesareo è a se, dipende dalla persona come reagisce e dal corpo. Non ce differenza tra naturale o cesareo in entrmbi i casi si diventa genitori ugualmente. (Dico questo perchè mi è capitato di sentire mamme snobbare quelle che hanno avuto il tc, ma questo è un altro discorso) comunque sia forza e coraggio. Ah! Io rifarei il cesareo 😘
    • Rispondi
  • Ilaria
    Super Sposa Settembre 2017 Milano
    Ilaria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Che poi c’è una legge in cui dice che tu puoi scegliere come vuoi partorire! Una ragazza l ha fatto presente in sala parto dopo ke ha sofferto km un cane anche lei e le è stato risposto mi spiace signora nn sappiamo d cosa parla😡
    • Rispondi
  • Ilaria
    Super Sposa Settembre 2017 Milano
    Ilaria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Io invece sono entrata con un mega sorriso in ospedale e aggiornavo le mie amiche sempre e gli dicevo che non vedevo l ora di andare in sala parto ma le cose sn andAte subito storte dall induzione ke nn ha fatto effetto poi mi hanno rotto le acque l epidurale me l hanno fatta ma anche li hanno avuto problemi quindi mi hanno bucato più di una volta alla fine sn partite le contrazioni e la mia bimba è nata dopo 17 ore del quale ho avuto un attacco di panico e stavo svenendo e loro si ostinavano con il naturale.. alla fin della fiera la mia bimba ha rischiato le hanno fratturato una clavicola e io punti su punti xké mi aveva cosi lacerato ke mettevano i punti e la pelle si strappava quindi ho perso molto sangue! La bimba è andata in terapia intensiva e nn abbiamo fatto l attacamento😔poi mi hanno fatto 2 sacche di trasfusioni una volta uscite sn dovuta tornare x l intervento dei punti e mentre m facevano l intervento ho avuto una crisi allergica ad un farmaco e m hanno intubata e dopo un mese sono ancora qui ke piango xké io nn m sn ancora ripresa e x colpa loro io nn ho potuto allattare al seno! Tutto questo x l incompetenza del personale medico e qst lo dico xké parlando kn la mia Ginecologa loro avrebbero dovuto fare il cesario già sapendo ke io soffrivo d attacchi d panico e tutto il resto..
    • Rispondi
  • Ilaria
    Super Sposa Settembre 2017 Milano
    Ilaria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao mi ricordo bene della tua brutta esperienza ti leggevo spesso.. ti auguro di riprenderti presto in tutto e x tutto 😘
    • Rispondi
  • Sposa
    Sposa VIP Giugno 2016 Roma
    Sposa ·
    • Segnala
    Io ho avuto un bel parto ottima esperienza bel ricordo e mi emoziono a ricordare siamo stati coccolati e trattati benissimo...Lo rifarei per bis se sarà in posizione
    • Rispondi
  • E
    Sposa Abituale Giugno 2018 Vicenza
    Elly ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Grazie mille!!!
    • Rispondi
  • Roberta
    Super Sposa Luglio 2014 Pavia
    Roberta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Elly. Ho chiesto alla mia ginecologa di farmi un certificato in cui era indicato che avevo paura del naturale e l'ho consegnato all'ospedale dove avrei partorito e dove però già sapevo che potevo scegliere la modalità con cui partorire.
    • Rispondi
  • E
    Sposa Abituale Giugno 2018 Vicenza
    Elly ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Ciao Roberta, posso chiederti che procedura hai dovuto fare per ottenere un cesareo per scelta?
    • Rispondi
  • Elisa
    Super Sposa Agosto 2017 Sondrio
    Elisa ·
    • Segnala
    Io soffrivo come un cane..chiedevo in lacrime il cesareo ma niente..la ginecologa si è pire imposta sgarbatamente..dove sta la liberta di scelta?? Mah..
    • Rispondi
  • Federa88
    Super Sposa Settembre 2015 Chieti
    Federa88 ·
    • Segnala

    Io volevo assolutamente fare il parto naturale, mia figlia era podalica fino alla 37° settimana, così ho fatto una seduta di agopuntura con moxa e si è girata...! Oltre a questo nessun problema, tutto era ok....poi il 9/7/17 ho perso il tappo la mattina e le acque il pomeriggio ma erano tinte! Sono corsa al pronto soccorso ma le contrazioni non erano regolari e niente dilatazione,dopo un pò visto che non si muoveva niente mi hanno fatto l'induzione con ossitocina perchè io pressavo x il naturale ma loro già mi avevano avvisata che dopo questo tentativo dovevano procedere con cesareo d'urgenza....alle 22 la sera hanno deciso per il tc perchè non si poteva più aspettare, poteva essere pericoloso per la bimba. Dopo un giorno dal cesareo una bella sorpresa...... mi inizia uno sfogo che si è allargato sempre di più su tutto il corpo e piedi e gambe gonfissime tanto da non poterli muovere!!!!! Ho scoperto di essere allergica a qualche medicinale usato per il cesareo! Io non ho avuto la possibilità di scegliere, ma secondo me è sempre meglio un parto naturale!!!!! il Cesareo è sempre un'operazione e può portare dei problemi

    • Rispondi
  • Alessia
    Sposa Master Luglio 2016 Roma
    Alessia ·
    • Segnala
    Io ho fatto un cesareo programmato. Potessi fare il naturale farei il naturale, ma perché sono stata malissimo per la seconda gravidanza. I feti si erano annidati sulla cicatrice e nonostante si sia interrotta ho rischiato prima di morire, poi di dover togliere l'utero in urgenza, con rischio anche per la vescica. Dopo 4 mesi di ospedale, due chemioterapici e due operazioni sono riusciti a salvare tutto, ma è stato il periodo più nero della mia vita e nonostante siano passati già quasi 6 mesi dalla fine dell'incubo ancora non mi sono ripresa del tutto al livello fisico. Se avessi fatto il naturale ora probabilmente starei per abbracciare i miei gemellini..
    • Rispondi
  • Alessia
    Sposa TOP Giugno 2016 Brescia
    Alessia ·
    • Segnala
    Io parto naturale, lo rifarei perché fortunatamente è stato un parto bellissimo..penso che molto sta anche a chi ti trovi in sala parto, io ho avuto due ostetriche super carine che mi hanno aiutato molto è spiegato ciò che accadeva passo per passo.. ho rotto le acque in sala parto ed erano scure, mi hanno spiegato tutto dicendomi di non spaventarmi perché mi avrebbero portato via la bimba per aspirarla.. sono state molto delicate e mi hanno tranquillizzata e incitata.. non ho nemmeno fatto l’epidurale.. sinceramente ho molta paura del cesareo, è in operazione a tutti chi effetti e il post mi fa molta paura
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti